Tony Cairoli fa sua la prima prova degli Internazionali d’Italia, un debutto alla grande per il suo brand Neox…

TC222 ha continuato ad allenarsi per tutto l’inverno, prima per l’impegno degli internazionali d’Italia (dove ha vinto la prima prova a Riola in terra di Sardegna) poi per il suo prossimo Mondiale MX… Ma il grande Tony ha trovato il tempo anche per creare un proprio marchio, infatti, denominato Neox, brand voluto e studiato dal campione che per il 2013 firmerà le sue maschere da cross.

La nuova linea Neox verrà prodotta e commercializzata da HZ, ma Neox sarà venduta negli store di moto e accessori oppure, in modo molto più diretto, sul sito e-commerce www.tonyshop222.com.

E, prima di Riola Tony aveva detto: ” Sono pronto per la prima gara dell’anno. Si correrà sulla bella pista di Riola che servirà anche da test in vista della prima prova mondiale. Il terreno della pista sarda ha un bel sabbioso e dunque un ottimo banco prova in vista delle gara su sabbia. In Sardegna porterò al debutto il mio nuovo brand di maschere Neox. L’idea di firmare un marchio tutto mio mi è venuta lo scorso anno e così abbiamo iniziato a lavorarci e ora è diventato realtà. Quest’anno dunque correrò con le maschere Neox  e oltre a esserne testimonial, sarò anche  collaudatore, per un prodotto che desidero sia perfetto in ogni condizione e soprattutto di qualità per il pubblico.”

Il trionfo a Riola Sardo

Il sei volte campione del mondo, ha dominato la prima prova degli Internazionali (un ottimo debutto anche per il suo nuovo brand Neox…) sia nella gara della MX1 che in quella dell’Elite, sostenuto da una grande pubblico che poi ha preso d’assalto il team Red Bull KTM De Carli nella sessione autografi di Tony. In pista non c’è stata praticamente storia. Nella MX1 Tony Cairoli ha lottato con il compagno di squadra De Dycker fin dalle prime tornate, per poi riprendere il comando all’undicesimo giro e correre verso la prima vittoria della stagione 2013. Nella Elite, che vedeva al via i migliori di MX1 e MX2, Tony è scattato bene dal cancello e non ha lasciato scampo agli avversari., mantenendo la testa della gara dall’inizio alla fine, precedendo sia De Dycker e Frossard.

Cairoli ha quindi confermato, il feeling con la sabbia in vista dell’esordio al mondiale. Domenica prossima sulla storica pista di Malagrotta, da sempre tracciato di allenamento del team De Carli, cercherà il bis in casa. Ma, la vittoria ottenuta in Sardegna regala il primo successo anche alle maschere Neox, marchio di proprietà del sei volte campione del mondo.

Sono contento della vittoria ottenuta a Riola – da dichiarato Cairoli -. La pista era molto bella e preparata bene, ma soprattutto c’era un grandissimo pubblico, al livello di quello del mondiale. E tanti fans sono venuti a salutarmi.

Per quanto riguarda la gara sono soddisfatto del doppio successo, ma non sono ancora in piena forma. Sulla sabbia come sempre mi trovo bene e sono riuscito a vincere entrambe le gare. Nella MX1 ho lottato e mi sono divertito contro Ken, il mio compagno di squadra, poi nel finale ho allungato e vinto. Nella Elite invece sono scattato bene e dopo pochi passaggi avevo già un buon vantaggio che ho amministrato fino alla fine. Ora torno a Roma e domenica prossima mi aspetterà la gara di casa, a Malagrotta, e l’obiettivo è quello di confermarmi al vertice.”

 

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMILANO-TARANTO: UNA NUOVA SFIDA ON LINE
Articolo successivoM.C. CURVE & TORNANTI: BAMBINI NEL DESERTO…
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”