Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    Il nuovo motore E-TECH Renault di Austral

    Date:

    Condividi:

    Renault introduce un nuovo propulsore su Austral, il 1.2 turbo tre cilindri E-TECH. Migliori performance ed abbattimento di consumi ed emissioni

    La tecnologia Renault E-TECH, di fattura tutta Renault, mantiene lo stesso schema tecnico che prevede un motore termico e due motori elettrici.

    performancemag.it-motore-E_TECH-Austral-Renault

    Quindi un propulsore e-motor di trazione ed un generatore ad alta tensione HSG che provvede all’avviamento del tre cilindri francese, alla cambiata ed alla ricarica della batteria, questa centrale di trazione ed un’innovativa trasmissione automatica smart multi-mode con innesto dentato.

    performancemag.it-motore-E_TECH-Austral-Renault

    Austral monta quindi il nuovo tre cilindri turbo da 1.2 cc da 96 kW e ben 205 Nm di coppia (rendimento effettivo del 41%), abbinato ad un motore elettrico più potente e capace di sprigionare più coppia – 50 e 205 Nm – con batteria agli ioni di litio avente maggiore capacità, ovvero 2 kWh/400V.

    Alla fine, il risultato di guida, è una fluidità migliorata, più dinamica di guida ed una più consistente linearità con attenuamento delle fasi di cambiata (la trasmissione vanta gestione intelligente) se parliamo di vuoti nelle fasi di “passaggio”. Questo perché il motore termico lavora sempre ad un regime ideale.

    performancemag.it-motore-E_TECH-Austral-Renault

    E le performance parlando chiaro: da 80 a 130 km/h ci vogliono 5,9”. La frenata rigenerativa poi, si attiva da sola in decelerazione/frenata, mentre a questo è associata una consistente capacità di autoricarica della batteria ioni di litio.

    Andrea Di Marcantonio
    Andrea Di Marcantoniohttps://www.performancemag.it
    “Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi talenti con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo della Velocità. Siamo l'unica testata italiana a costruire progetti per i giovani a cui offriamo un team collaudato e tutta la mia esperienza sul campo. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”