Per molti appassionati del marchio KTM gli ORANGE DAYS sono il colori di apertura ufficiale della stagione motociclistica, ghiotta occasione per provare la gamma street…

E, come da tradizione, anche quest’anno i concessionari ufficiali KTM apriranno le porte dei propri showroom nei 2 fine settiamana a cavallo della Pasqua, ovvero 19/20 marzo e 2/3 aprile. Quindi sarà una splendida occasione per scoprire tutte le news della Gamma Street 2016 e prenotare soprattutto un test ride con i numerosi modelli che i Dealer KTM metteranno a disposizione.

La locandina degli Orange Days KTM
La locandina degli Orange Days KTM

Occhi puntati sulle moto della famiglia Duke, RC e Adventure che, in base alla disponibilità, potranno essere provate per un breve test su strada. Le prenotazioni, oltre che programmate in concessionaria, potranno essere richieste online consultando il sito dedicato, dove saranno evidenziati i modelli disponibili per il test ride. A partire dal 14 marzo sarà inoltre possibile consultare il sito e prenotare il test, che dovrà comunque essere confermato dal concessionario.

KTM Orange Days, tutta la gamma da provare...
KTM Orange Days, tutta la gamma da provare…

E se non fosse possibile testare le novità subito? Nessun problema, i Dealer KTM saranno a disposizione per fissare un appuntamento anche dopo gli Orange Days e per presentare le nuove collezioni di abbigliamento PowerWear e accessori PowerParts proposti da KTM.

Per tutte le info e prenotazioni contattare le concessionari ufficiali KTM o visitare www.ktm.it/testride

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedentePROGETTO ENDURO: ANDREA TOP IN COPPA ITALIA
Articolo successivoGOLF GTI TCR, LA RACING GOLF DA 330 CV…
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”