MAX BIAGGI E VOXAN, IL GRANDE RECORD

79 0

Max Biaggi accetta un’altra sfida: quella in sella alla VOXAN WATTMAN/VENTURI elettrica. Max si preparerà per battere il record dei 330 km/h nel 2020 sul lago salato di Uyuni in Bolivia. Un’impresa epica per una moto elettrica

Gildo PASTOR, Presidente di VENTURI Automobiles e VOXAN, cercheranno di stabilire un nuovo record mondiale in sella ad un veicolo elettrico. Questa è una nuova sfida per il pioniere dell’elettro mobilità, che mira a superare l’attuale record di velocità nelle elettriche nella categoria di peso inferiore ai 300 kg.

L’ambizioso progettato sarà realizzato a Monaco e quindi VOXAN WATTMAN tenterà di rivoluzionare il mondo delle motociclette elettriche sfondando il muro dei 330 km/h, cosa che avverrà in Bolivia nell’estate del 2020. In sella a questa moto ci sarà un pilota d’eccezione, abituato alle sfide più impossibile, ma, soprattutto già sei volte Campione del Mondo…

Ovviamente parliamo di Max BIAGGI. L’obiettivo sono i 330 km/h: Quando acquisto VOXAN nel 2010, Gildo PASTOR ha fatto migrare il marchio nel segmento della mobilità elettrica, proprio come aveva già fatto con VENTURI nel 2000. Dopo lo sviluppo della versione stradale, VOXAN WATTMAN – prima due ruote elettrica “Made in Monaco“- è stato ridisegnato per creare una versione ad alte prestazioni.

Progettata da Sacha LAKIC, la moto cercherà di stabilire un nuovo record mondiale di velocità terrestre nella categoria “motocicli elettrici spinti dall’azione di una ruota a contatto con il terreno, sotto i 300 kg“, che dovrà abbattere i 327.608 km/h acciuffati nel 2013 da Jim HOOGERHYDE in sella a un SB220 LIGHTNING. Creata a Monaco dal team VENTURI VFE-05 (l’auto attualmente in competizione nel campionato Formula E 2018-2019), VOXAN WATTMAN combina l’esperienza del produttore con quella dell’Ohio State University (OSU), già precedentemente coinvolta nel tentativo di record mondiale VBB-3 di successo.

Nell’estate del 2020, il team VENTURI/VOXAN si dirigerà verso il famoso lago salato di Uyuni in Bolivia, per spingersi così verso i 330 km/h. Il tentativo sarà quindi una celebrazione adeguata al ventesimo anniversario di VENTURI Automobiles come costruttore di veicoli elettrici. VOXAN WATTMAN.

Nella sua carriera, Max BIAGGI è stato quattro volte Campione del Mondo nella classe 250 cc consecutivamente tra il 1994 e il 1997. Nel 1994 è stato il primo italiano a vincere un Campionato del Mondo nella categoria 250 cc sulla moto Aprilia. Ha poi debuttato brillantemente nella classe 500 cc e alla fine della stagione ha concluso al secondo posto nel Campionato del Mondo. In questa categoria, ha vinto la prima gara al debutto in Giappone a Suzuka, in cui solo Jarno SAARINEN era riuscito nel 1973.

Max è stato 2 volte Campione del Mondo Superbike (2010 e 2012) e anche l’unico italiano a raggiungere questo obiettivo nella storia del motociclismo. Ha anche il record assoluto per aver vinto l’ultimo podio della sua carriera all’età di 44 anni.

Max BIAGGI è stato un ambasciatore ufficiale di VENTURI Automobiles dall’aprile 2018 e contribuisce all’espansione del gruppo assicurando la sua rappresentanza nei grandi eventi. Oggi, il presidente del gruppo Gildo PASTOR rinnova la sua fiducia a Max mettendo VOXAN WATTMAN nelle sue mani.

Gildo PASTOR, Presidente di VENTURI Automobiles e VOXAN: “Conosco Max da 15 anni e condividiamo gli stessi valori e passioni. Oggi ci troviamo riuniti su un progetto vicino a entrambi i nostri cuori… È un onore affidare VOXAN WATTMAN ad un pilota che ha lasciato il segno nella storia delle corse motociclistiche. Per partecipare a questa ambiziosa avventura e, forse, scrivere i nomi di VENTURI e VOXAN negli annali della storia, doveva essere solo Max! Raggiungere i 330 km/h rappresenta una grande sfida per una moto in questa categoria, ma sono molto fiducioso. La mia fiducia nell’elettro mobilità ad alte prestazioni non ha vacillato per 20 anni!”

Max BIAGGI, Pilota del VOXAN WATTMAN “Ho sempre amato le sfide. Quando il mio amico Gildo venne da me con il suo piano per il record mondiale di velocità terrestre e il VOXAN WATTMAN, ovviamente stavo per dire di sì. Gildo è sia un esperto che un pioniere nel campo della mobilità elettrica. Sotto il suo impeto, VENTURI Automobiles ha stabilito un numero di record e segnato una miriade di primati mondiali. Sono orgoglioso di intraprendere questo nuovo passo nella mia carriera con i colori di VOXAN e VENTURI, con i quali ho già iniziato a lavorare. Gli ingegneri e i designer del dipartimento R & D sono guidati da un senso di determinazione estremamente motivante. Rompere il marchio a 330 km/h insieme a questa moto “Made in Monaco” fornirà ancora più prove delle competenze del gruppo in questo campo”.

Sacha LAKIC, Product Designer di VOXAN WATTMAN: “In termini di design, la mia missione è di servire a questo scopo. In una moto, molto più che su qualsiasi altra macchina, il guidatore e la moto sono una cosa sola. Lo schizzo di WATTMAN è vivace, fluido e minimalista, come se ogni elemento della sua carrozzeria fosse scolpito dal vento. Andare oltre i record stabiliti, cercare i propri limiti e quelli di una macchina sono sogni che gli umani hanno perseguito fin dalle prime macchine a rotazione o volanti. Questa è un’avventura tecnologica moderna e un’esperienza unica che molte persone sognano. Ma per testare i limiti, è anche una grande avventura umana e spirituale. Dal 2001, con VENTURI Automobiles, Gildo ha aperto la strada alla moderna mobilità elettrica con molti progetti all’avanguardia di cui ho avuto il piacere di far parte. Incontreremo questa nuova sfida, il WATTMAN, con la stessa passione e lo stesso desiderio visionario. Con Gildo alla guida del team tecnico e Max al manubrio, non ho dubbi sul risultato positivo di questa grande avventura che sta per iniziare”.

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”