Festa grande in casa United Business: Molly Taylor con il suo navigatore l’inglese Seb Marshall vincono con due gare di anticipo il Ladies’ Trophy nel Campionato Europeo Rally 2013…

Vittoria annunciata per il duo della Citroen DS3 R3 che ha vinto il LADIES’ TROPHY: nelle intense giornate a Porec, la Taylor ha centrato l’obiettivo che si era prefissata all’inizio della stagione. “È stata dura, ma alla fine ce l’abbiamo fatta – ha commentato – ringrazio il Team, ringrazio Seb e ringrazio United Business che ha creduto in me, ho avuto la possibilità di lavorare in una struttura altamente professionale, mi hanno sempre messo a disposizione il meglio, ringrazio Paolo Butelli e tutti i suoi ragazzi, durante tutta la stagione sono stati fantastici. Quando si vince sembra tutto facile e tutto scontato, ma la stagione è stata dura, io e Seb abbiamo disputato otto gare dell’Europeo, ben sette per la prima volta, questo obiettivo ce lo siamo sudato tutto. Il Ladies’ Trophy lo abbiamo vinto sul campo gara dopo gara insieme a tutto il team”.

Seb Marshall, suo navigatore ha aggiunto: “Sono felice. Siamo una ottima squadra, lo abbiamo dimostrato durante tutta la stagione, facciamo tutti uno sport che amiamo, lo facciamo con la massima professionalità e dando sempre il massimo. Il Titolo lo dedichiamo a noi stessi ed a tutto il team, che ci ha messo a disposizione un’eccellente Citroen DS3 R3 che si è sempre dimostrata performante ed affidabile”.

Pier Liberali di United Business, società italiana che cura il management sportivo della Taylor  ha poi confermato ed ampliato il discorso sul team… ”Molly e Seb hanno concluso il Croatia Rally nella maniera migliore in una stagione difficile ma con un risultato finale perfetto. La United Business ci teneva molto a fare bene al Croatia Rally, gara che con Luca Rossetti abbiamo vinto due volte e dove noi eravamo i promoter dell’evento, Per Molly e Seb non è stato facile era tutto nuovo, le prove speciali difficili e tecniche, Molly ha avuto anche un problema fisico causato dai fumi della benzina dentro l’abitacolo ma alla fine è arrivato il titolo, l’insidia e la possibilità d’errore sulle strade Croate è sempre dietro l’angolo, sono stati bravi a non commettere errori.

Ed ora è bello essere qui a festeggiare tutti insieme. Il Ladies’ Trophy  era il nostro obbiettivo dichiarato ad inizio stagione, la Taylor e Marshall lo hanno centrato, si sono dimostrati due eccellenti professionisti. Il titolo conquistato con due gare di anticipo ci permette di valutare con attenzione il finale di stagione, stiamo valutando quali possono essere le migliori opportunità per il nostro equipaggio, il loro processo di crescita sportiva e professionale non deve fermarsi con la vincita di questo titolo, probabilmente apporteremo qualche cambiamento al nostro programma sportivo annunciato ad inizio anno, nelle prossime due settimane decideremo. Per ora voglio fare i complimenti a Molly, a Seb, a Paolo Butelli, a Citroen ed a Pirelli, ognuno con le proprie competenza ha contribuito a questa vittoria. Obiettivo raggiunto!”

 

 

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteTEST: NEW QUADRO 350 S
Articolo successivoPROVA: PEUGEOT 208 GTi VS DUCATI PANIGALE S
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”