Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    MOTO 3: BASTIANINI TORNA IN PISTA

    Date:

    Condividi:

    Come si sarà svegliato stamattina Enea Bastianini? E’ stato bravo, intraprendente e, alla fine, il tanto sognato podio è arrivato proprio a Misano. Ed oggi di nuovo in pista…

    Così, dopo la splendida vittoria ottenuta ieri nel Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, Enea Bastianini è tornato subito in pista – sempre a Misano – per effettuare una sessione di test in sella alla Honda NSF250RW del Gresini Racing Team Moto3. Assieme ai suoi tecnici, il diciassettenne riminese ha svolto diverse prove di set-up, provando alcune nuove soluzioni importanti per il futuro.

    Enea Bastianini Moto3 Misano 2015
    Enea Bastianini Moto3 Misano 2015

    Reduce dall’infortunio al coccige rimediato durante le qualifiche del Gran Premio, non ha invece preso parte ai test l’altro pilota del Gresini Racing Team Moto3, uno sfortunato Andrea Locatelli: ma. diciottenne di Selvino, rientrerà comunque in pista nel prossimo Gran Premio, in programma al Motorland Aragon il 27 settembre.

    Moto3, Bastianini il podio di Misano, il primo!
    Moto3, Bastianini il podio di Misano, il primo!

    Enea Bastianini: “Dopo le belle emozioni di ieri oggi è stato bello tornare in moto: mi sono sentito subito a mio agio e abbiamo anche provato alcune nuove soluzioni che si sono rivelate positive e che saranno senza dubbio utili per il futuro. Peccato soltanto che la pioggia non ci abbia consentito di completare il nostro programma di lavoro; in ogni caso sono contento, è stata una giornata utile”.

    Moto3 Misano 2015, Enea Bastianini in gara
    Moto3 Misano 2015, Enea Bastianini in gara

    Fausto Gresini: “Il campionato non è finito e la lotta al titolo è ancora aperta: daremo il massimo fino alla fine e questi test si inseriscono in quest’ottica. Si può sempre migliorare e questa giornata di prove è stata una buona occasione per il  team e per Enea per valutare nuove soluzioni di ciclistica importanti per il futuro. È questo l’approccio che mi piace e ora guardiamo al prossimo appuntamento di Aragon con ancora più fiducia”.

    (PhotoZac)