Dopo la pole, finisce in fumo la gara di Rossi mentre Jorge Lorenzo vince il GP dopo un duello con Marquez negli ultimi giri. Iannone terzo e problemi per Vinales…

Certo nessuno si sarebbe aspettato quanto successo a Valentino Rossi al Mugello ieri: dopo la sua pole ed un attacco gara che si sarebbe certamente trasformato nell’apoteosi dei duelli a fine gara (quindi con Lorenzo, Maquez e Iannone), la M1 di Rossi lascia il campo con una bianca e sconsolatissima fumata. Occasione persa, parecchi punti persi e si è perso di fatto uno spettacolo che tutti al Mugello stavano aspettando…

Qualifiche Mugell, Rossi, Vinales e Iannone
Qualifiche Mugello, Rossi, Vinales e Iannone

Qualcuno direbbe che le gare sono queste, ma, a volte, accadono cose che ormai non eravamo più abituati a vedere, quindi una rottura motore in MotoGP. Succede ma fa male, può accadere ma dispiace, perchè, dopo la pole del sabato (a 37 anni suonati mica male!), Valentino avrebbe potuto regalare uno spettacolo, certo non da solo, ma con tutti gli altri protagonisti di questo strano mondiale.

podio del Mugello
podio del Mugello

Tutto questo senza nulla togliere ad uno stratosferico Jorge Lorenzo, granitico, veloce, combattivo ed in sella ad una M1 che accelera forte e più della Honda al punto tale da passarlo in scia per un…nulla. Jorge è stato concreto per tutta la gara, dimostrando carattere e la voglia di rimanerci in testa alla classifica, al punto tale da mettere in scena tre ultimi giri da antologia e questo con Marc Marquez, che ci ha provato fino all’ultimo.

sempre spalti pieni al Mugello
sempre spalti pieni al Mugello

Sfortuna anche per Maverik Vinales…

Bella anche la gara di Iannone, mentre da Maverik Vinales ci aspettavamo qualcosa di più, ma ha avuto un problema alla sua GSX-RR… ” “Sono molto deluso per la gara, abbiamo fatto molto bene tutto il fine settimana finalmente ma non abbiamo ottenuto il risultato meritato. Ho davvero la sensazione che avremmo potuto lottare per il podio! Sia nella FP che nel warm up mi sentivo molto tranquillo e fiducioso per la gara.

maverik vinales, problemi per lui al Mugello
maverik vinales, problemi per lui al Mugello

segue – Purtroppo, tutti i problemi sono venuti fin dall’inizio: ho avuto una buona partenza, ma poi una quando si trattava di inserire la quarta marcia, qualcosa è andato storto con l’accelerazione della moto e questo mi ha fatto perdere tante posizioni. Poiil problema è scomparso e tutto funzionava bene per il resto della gara, ma ormai ero dietro a tanti piloti ed ho dovuto spingere molto ma era difficile recuperare, ed ho distrutto le gomme per avvicinarsi. E’ un peccato perché  il mio ritmo era buono come i leader ed avrei potuto lottare per il podio, che ora sento realizzabile per noi. E’ un peccato, ma ora ho bisogno di controllare i dati con i miei ingegneri e capire cosa è successo, al fine di risolvere il problema”.

Ora il punteggio dei 25 punti conquistati da Lorenzo gli garantiscono un punteggio pieno di 115 punti: Jorge quindi la prima posizione nella classifica di campionato, con un vantaggio di dieci punti. Ed è di 37 punti davanti a Rossi che ora è in terza posizione…

Lorenzo e Rossi in gara al Mugello
Lorenzo e Rossi in gara al Mugello

Nicolas Goubert – Vice Direttore, Direttore Tecnico e Responsabile del programma MotoGP: “E’ stato un ottimo weekend di gara per noi. Il miglior tempo della gara è stato più breve del tempo record della gara record, con il giro più veloce al termine della gara fatto da Iannone, molto vicino al giro record. E’ stato lo stesso ieri con Rossi in qualifica Tutto è andato molto bene per noi e non ci sono stati incidenti che potrebbero essere imputabili alla gomma anteriore, che era una cosa importante, visto che tutti utilizzavano il nuovo Abbiamo fatto un passo qui e ora ci dirigiamo verso la prossima gara in Catalunya, dove abbiamo anche un test il lunedi dopo la corsa, ma se tutte le gare saranno come questa saremo molto felici”.

Massimo Meregalli: “Ci occuperemo di ciò che è successo per capire…”

“E ‘stata una giornata mista per noi oggi. Jorge ha fatto un lavoro fantastico, ha preso subito il comando alla prima curva partendo dalla seconda fila della griglia. Lui sa quanto sia difficile il sorpasso sul circuito del Mugello… Jorge da dato la vittoria numero 100 nella MotoGP, ovvero da quando è iniziata l’era moderna nel 2002. E’ statomolto spiacevole che la gara di Rossi si sia conclusa in anticipo a causa di un problema tecnico, altrimenti avrebbe potuto lottare per la vittoria e unirsi al suo compagno di squadra. Ci occuperemo di quello che è accaduto durante la pausa per tornare pienamente preparati per il prossimo round di Barcellona”.

Rossi, Mugello 2016
Rossi, Mugello 2016

Valentino Rossi, out: “Questo zero punti peserà molto in campionato…”

E’ un vero peccato, perché è sempre un peccato quando si ha un problema con la moto in gara, specie qui al Mugello davanti a tutta la folla. Sono stato molto competitivo in gara e molto veloce, ho fatto una buona partenza ed ero lì. Credo che avrei potuto lottare per la vittoria perché ho avuto un buon feeling ed un ritmo forte. E un grande peccato perché il punteggio di zero punti in campionato peserà molto. Lorenzo e Marquez hanno concluso primo e secondo, così ora la distanza da recuperare è difficile, ma è così. La cosa positiva è che sono stato competitivo per tutto il fine settimana… Avrei potuto lottare per la vittoria, così ora abbiamo aspettare per la prossima gara a Montmelo. Il circuito della Catalunya è uno dei miei preferiti, mi piace correre lì, quindi penso che avremo un buon potenziale, ma ora dobbiamo aspettare dieci giorni e dopo vedremo cosa accadrà”.

Lorenzo sul podio del Mugello 2016
Lorenzo sul podio del Mugello 2016

Jorge Lorenzo,1°: “Con Rossi e Iannone sarebbe stata una battaglia folle!”

“E’ stata una gara inaspettata, avevo pensato che Iannone e Viñales, avrebbero avuto un ritmo molto alto ed avrebbero combattuto per la vittoria… Ho cercato di scappare, spingendo tanto sui cambi di direzione e ho usato un sacco di energia pensando che forse non ne avrei avuto abbastanza per combattere con Marc per la vittoria, perché con lui alle spalle, certamente ha risparmiato più energia ed è stato più incisivo verso a fine. Ma, la mia fortuna, è stata il motore questa volta. Quando sono stato dietro di lui ho pensato che stavo perdendo la gara, ma ho cercato una mossa folle che ho ricordato, ovvero quella su De Angelis in 250 nella gara del 2005. Questo ricordo era nella mia testa, così mi sono detto: “Perché non provare lo stesso? “e così ho fatto. Nell’ultima curva ho provato di nuovo in frenata, ma ho chiuso la porta così tanto che se avessi rilasciato il freno forse ci saremmo potuti toccare e così ho deciso di rimanere al secondo posto per cercare maggiore velocità nell’ultima curva rimanendo in scia ed è andata bene. Quando sono uscito dalla curva ho pensato che stavo perdendo la gara, ma la mia moto lo ha raggiunto ed è stata una vittoria sorprendente. Spesso vediamo in Moto3 gare come quella di oggi, ma in MotoGP questo non capita spesso. Oggi, se avessi dovuto combattere con Rossi o Iannone, non avrei vinto, e sarebbe stata una battaglia folle”.

Marquez sul podio italiano
Marquez sul podio italiano

Marc Marquez, 2° posto: “Abbiamo faticato tutto il weekend in accelerazione…”

“Oggi abbiamo corso una buona gara, siamo riusciti a ottenere il podio, che è sempre positivo, ma anche con la scia non sarebbe stata utile per superare Jorge. Abbiamo faticato tutto il weekend con accelerazione e velocità massima. Ho cercato di dare tutto me stesso e ho fatto la gara più bella che potessi fare, ho davvero provato di tutto. Ho preso diversi rischi nel tentativo di vincere…. Ora dobbiamo continuare a lavorare sull’accelerazione della moto, perché ne manca un po’. Honda sta lavorando duramente in Giappone e cercheremo di fare un passo avanti in vista della prossima gara.”

andrea iannone, terzo al Mueello 2016
andrea iannone, terzo al Mueello 2016

Andrea Iannone, 3° posto: “Sono cresciuto molto e la moto è competitiva…”

“Sono contento perché ho fatto una grande rimonta e avevo un ritmo migliore di tutti gli altri piloti in pista, ma purtroppo non sono riuscito a partire come avrei voluto. Mi dispiace che sia andata così perchè se fossi stato più vicino ai primi credo che forse mi sarei potuto anche giocare la vittoria. Quando ho raggiunto Dovizioso ci siamo sorpassati un paio di volte ed abbiamo perso un po’ di tempo: dopo averlo superato però non avevo più la possibilità di andare a prendere i primi due. Sono stato veloce tutto il weekend e questo significa che io sono cresciuto molto come pilota e che la moto è competitiva. Fra due settimane a  Barcellona cercheremo di fare ancora meglio.”

la partenza al Mugello 2016
la partenza al Mugello 2016

Luigi Dall’Igna (Direttore Generale di Ducati Corse): “Anche se siamo tornati sul podio non posso dire di essere completamente soddisfatto del risultato di oggi qui al Mugello perché secondo me poteva essere un’occasione per vincere. In ogni caso abbiamo comunque portato a casa un bel risultato con il terzo posto di Iannone e il quinto di Dovizioso, abbiamo sicuramente dato spettacolo a tutto il pubblico del Mugello e abbiamo ottenuto il giro veloce in gara e anche il record di velocità, a dimostrazione della competitività della nostra Desmosedici GP.”

MotoGP Dani Pedrosa al Mugello
MotoGP Dani Pedrosa al Mugello

Dani Pedrosa, 4° posto: “Ho imparato molto da questa gara per il futuro…”

“E’ stata una gara migliore rispetto le ultime che abbiamo corso. La partenza è stata impegnativa, e con un serbatoio pieno di carburante ho perso terreno. Tuttavia, il mio passo non era male ed ero affidabile ed ho approfittato degli errori degli altri piloti. Sono riuscito a raggiungere Iannone e aumentare il mio ritmo per cercare di lottare per la terza posizione, anche se ero un po’ più veloce. L’ho seguito, ma era difficile superare perché era molto veloce sul rettilineo ed è stato difficile con lui. Abbiamo imparato molto da questa gara, quindi cercheremo di lavorare per fare un passo avanti nel futuro.”

andrea dovizioso Mugello
andrea dovizioso Mugello

Andrea Dovizioso, 5°: “Ho perso forza all’avambraccio a metà gara…”

“Il weekend è finito con una buona quinta posizione e tutto sommato è positivo, soprattutto se pensiamo che era qualche gara che non vedevo il traguardo. Partire così indietro mi poteva penalizzare, ma sono riuscito a scattare bene e a raggiungere subito il gruppo di testa. Avevamo lavorato bene sul passo e quindi ero abbastanza veloce, ma non riuscivo a essere fluido e da metà gara ho avuto un problema all’avambraccio destro ed ho perso molta forza. Questo problema ha fatto calare il mio passo, ma soprattutto è stato la causa di alcuni errori fra cui il lungo alla San Donato che non mi ha permesso di rimanere in lotta per giocarmi il podio negli ultimi giri. Mi dispiace per la squadra perché nonostante sia stato un week-end difficile eravamo riusciti a trovare un ottimo passo per la gara. Il podio sarebbe stato un bel regalo ma purtroppo questa volta non ce l’abbiamo fatta, per cui continueremo a lavorare per fare meglio fin dalla prossima gara.”

finita in fumo la gara di Valentino Rossi al Mugello
finita in fumo la gara di Valentino Rossi al Mugello

Cosi a fine gara al Mugello

1  JORGE LORENZO       

2  MARC MARQUEZ

3  ANDREA IANNONE

4  DANI PEDROSA

5  ANDREA DOVIZIOSO

6  MAVERICK VIÑALES

7  BRADLEY SMITH

8  DANILO PETRUCCI

9  ALEIX ESPARGARÒ

10 MICHELE PIRRO

yachtsynergy ADV bottom