Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    MOTO GP: LA PRIMA VOLTA DELLA DESMOSEDICI GP15

    Date:

    Condividi:

    Iniziano i nuovi test della MotoGP, Sepang 2. Debutta la GP15 e subito i piloti hanno buoni riscontri mentre Pedrosa è alle spalle di un Rossi veloce con Marquez rallentato da problemi ai dischi freno anteriori… 

    Secondo test a Sepang perla MotoGP, segno che l’inizio del Motomondiale è ormai vicinissimo. Ed anche il primo giorno di test di Sepang 2, è stato caratterizzato dal temporale malese, ormai puntuale anche nell’orario di arrivo in pista, ovvero alle ore 16… In ogni modo, tutti i piloti sono scesi in pista nella mattinata per iniziare il lavoro dei loro programmi legato ai test individuali, prima della pausa pranzo, mentre sulla pista le temperature raggiungevano i 59ºC.

    Sepang 2, MotoGP 2015, Ducati MotoGP Desmosedici
    Sepang 2, MotoGP 2015, Ducati MotoGP Desmosedici

    Dani Pedrosa ha trascorso il suo primo giorno di lavoro sui setting legati alle impostazioni di mapping oltre che sulle sospensioni, terminando la sua giornata sul bagnato. Il rider Honda h quindi concluso il day1 al secondo  posto, con il tempo di 2’00.543, acciffuffato al 20° giro dei 52 percorsi, appena 0.129″ da un velocissimo Valentino Rossi.

    Il suo compagno di squadra Marc Marquez, ha purtroppo sofferto con un problema tecnico ai dischi freni, fatto che lo ha rallentato per l’intera sessione, pur completando un totale di 43 giri, con il suo miglior tempo di 2’01.190, tempo fatto registrare al 24° giro.

    MotoGP 2015, test Sepang 2, Honda, Dani Pedrosa
    MotoGP 2015, test Sepang 2, Honda, Dani Pedrosa

    Dani Pedrosa, 2° tempo: “Oggi ci siamo concentrati su differenti configurazioni della moto e penso che sia andata bene. Non abbiamo provato tutte le nuove parti, ma c’è la conferma deii nostri risultati con quello che avevamo visto negli ultimi test, anche se la pista non era perfetta. Ha piovuto ed alla fine abbiamo potuto provare un po’ anche in queste condizioni. Continueremo a testare alcune modifiche della messa a punto, per vedere se siamo in grado di uscirne con alcuni miglioramenti che ci permettano una guida più fluida…”.

    MotoGP 2015, test Sepang 2, Marc Marquez
    MotoGP 2015, test Sepang 2, Marc Marquez

    Marc Marquez, 6° tempo: “Oggi è stata una giornata un po’ strana e non molto produttiva, perché ho avuto qualche difficoltà con i freni anteriori fin dalla prima sessione. Ci siamo concentrati sul miglioramento della moto ma abbiamo potuto percorrere uno, due giri prima che il problema si evidenziasse. Tutto questo ha vanificato il tempo per provare altre cose e ci ha impedito di progredire. Ora cercheremo di trovare la fonte del problema e speriamo di continuare con il piano di tes nel secondo giorno”.

    Ducati: la Desmosedici GP15 e la sua prima volta…

    Esattamente una settimana dopo la presentazione,la Desmosedici GP15 è scesa in pista a Sepang: per la prima volta i rider del Team Ducati, Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, hanno prima completato qualche giro sulle GP14.3, già utilizzate nei test di Sepang 1 per poi salire per la prima volta sulla nuova moto.

    MotoGP 2015, Ducati, Dovizioso, Iannone, Ing. Dall'Igna
    MotoGP 2015, Ducati, Dovizioso, Iannone, Ing. Dall'Igna

    Il “Dovi” ha girato conla GP14.3 realizzando il decimo miglior tempo, prima di dedicarsi interamente alla sua nuova moto, con la quale ha compiuto 17 giri, il migliore dei quali in 2’01”692. Iannone ha compiuto 26 giri conla GP15, ottenendo un tempo di 2’02”142 ed ha chiuso la giornata in quindicesima posizione. In pista anche Michele Pirro, conla Desmosedici GP14.3 del Ducati Test Team, che in questi test ha il compito di collaudare e sviluppare soluzioni a livello di elettronica e di ciclistica.

    MotoGP 2015, test Sepang2, Andrea Dovizioso, GP15
    MotoGP 2015, test Sepang2, Andrea Dovizioso, GP15

    Andrea Dovizioso, 10° tempo: “Sono davvero molto contento della mie prime sensazioni con la GP15, e per me era la cosa più importante. Speravo soprattutto che la nuova moto entrasse e girasse meglio in curva. Già nel giro di uscita ho sentito che la GP15 era migliorata molto da quel punto di vista e sono soddisfatto perché questo era l’aspetto più importante per me. Con la nuova moto riusciamo a lavorare in modo più efficace su tutte le regolazioni, ma oggi è stato il nostro primo giorno e purtroppo non abbiamo avuto tanto tempo a disposizione, ed è quindi normale che ci sia ancora tanto lavoro da fare per migliorare in diversi aspetti.”

    MotoGP 2015, test Sepang2, Andrea Iannone, GP15
    MotoGP 2015, test Sepang2, Andrea Iannone, GP15

    Andrea Iannone, 15° tempo: “Avevo davvero tanta voglia e curiosità di poter provare la GP15 e sono soddisfatto del mio primo approccio con la nuova moto. La aspettavamo tutti con impazienza e non vedevamo l’ora di scendere in pista e le mie impressioni sono molto positive. Ovviamente dobbiamo lavorare ancora un po’ per adattarla di più alle nostre caratteristiche però abbiamo una base di partenza molto valida ed io sono più che soddisfatto. Peccato non essere riusciti a fare molti giri, ma a metà del pomeriggio è venuto a piovere in modo abbastanza intenso ed abbiamo preferito smettere per oggi.”

    Michele Pirro, 23° tempo: “Oggi abbiamo provato diverse soluzioni di elettronica, comprese delle evoluzioni del software. Purtroppo non abbiamo girato moltissimo, ma siamo comunque riusciti anche a fare delle prove di affidabilità che ci serviranno per il futuro.”

    I TEMPI DEI PRIMO GIORNO DEI TEST DI SEPANG 2/IRTA

    1 ROSSI Valentino 46 ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 2’00.414
    2 PEDROSA Dani 26 SPA Repsol Honda Team Honda 2’00.543
    3 ESPARGARO Pol 44 SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 2’00.876
    4 ESPARGARO Aleix 41 SPA Team Suzuki MotoGP Suzuki 2’01.055
    5 LORENZO Jorge 99 SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 2’01.162
    6 MARQUEZ Marc 93 SPA Repsol Honda Team Honda 2’01.190
    7 CRUTCHLOW Cal 35 GBR CWM LCR Honda Honda 2’01.222
    8 SMITH Bradley 38 GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 2’01.241
    9 VINALES Maverick 25 SPA Team Suzuki MotoGP Suzuki 2’01.317
    10 DOVIZIOSO Andrea 4 ITA Ducati Team Ducati 2’01.355
    11 REDDING Scott 45 GBR Marc VDS Racing Team Honda 2’01.592
    12 BAUTISTA Alvaro 19 SPA Factory Aprilia Gresini Aprilia 2’01.740
    13 BARBERA Hector 8 SPA Avintia Racing Ducati 2’01.926
    14 HAYDEN Nicky 69 USA Drive M7 Aspar Honda 2’02.262
    15 IANNONE Andrea 29 ITA Ducati Team Ducati 2’02.142
    16 PETRUCCI Danilo 9 ITA Pramac Racing Ducati 2’02.225
    17 ABRAHAM Karel 17 CZE Cardion AB Motoracing Honda 2’02.394
    18 BRADL Stefan 6 GER NGM Forward Racing Forward Yamaha 2’02.410
    19 HERNANDEZ Yonny 68 COL Pramac Racing Ducati 2’02.606
    20 LAVERTY Eugene 50 IRE Drive M7 Aspar Honda 2’02.730
    21 DI MEGLIO Mike 63 FRA Avintia Racing Ducati 2’02.941
    22 MILLER Jack 43 AUS CWM LCR Honda Honda 2’03.006
    23 PIRRO Michele 51 ITA Ducati Team Ducati 2’03.105
    24 BAZ Loris 76 FRA NGM Forward Racing Forward Yamaha 2’03.316
    25 NAKASUGA Katsuyuki T1 JPN Yamaha Test Team Yamaha 2’03.337
    26 DE ANGELIS Alex 15 RSM NGM Forward Racing Forward Yamaha 2’03.966
    27 MELANDRI Marco 33 ITA Factory Aprilia Gresini Aprilia 2’04.000
    Andrea Di Marcantonio
    Andrea Di Marcantoniohttps://www.performancemag.it
    “Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi talenti con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo della Velocità. Siamo l'unica testata italiana a costruire progetti per i giovani a cui offriamo un team collaudato e tutta la mia esperienza sul campo. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”