Marquez  perfetto e sono dieci vittorie: dopo il duello con Rossi e Lorenzo, Marc se ne va e vince un’altra gara dei record… Spettacolo offerto anche da Dovizioso con Redding primo della Open…

Un’altra gara unica, spettacolare quella di Indianapolis: un altro Marquez che non lascia nulla ai suoi avversari, tosti sicuramente, ma mai in grado di impensierire la marcia del panzer della Honda… Spettacolo esaltante con un Andrea Dovizioso primo per alcuni giri e Scott Redding che centra la sua prima vittoria nella Open.

Eccoli i protagonisti di Indy: Marquez, Lorenzo e Rossi
Eccoli i protagonisti di Indy: Marquez, Lorenzo e Rossi

Battuti anche i record di Mick Doohan e Giacomo Agostini

Marc Marquez ha continuato la sua stagione in modo eccellente e perfetto, diventando il primo pilota – battendo così il record di Mick Doohan nel 1997, anche lui in sella ad una Honda – a vincere dieci gare successive della classe regina. Questa gara ci ha offerto tanto spettacolo con Valentino Rossi in lotta prima con Dovizioso, poi con Lorenzo ed infine con Marcquez; stessa cosa per un ritrovato Jorge Lorenzo, molto a suo agio a Indianapolis mentre il compagnao di squadra di Marquez, Dani Pedrosa, ha recuperato tanto, visto che era partito solo ottavo in griglia ma è giunto quarto al traguardo.

Valentino Rossi, terzo a Indy, forse la sua gara 2014 più bella
Valentino Rossi, terzo a Indy, forse la sua gara 2014 più bella

Record, record ed ancora record per Marquez…

Con la sua vittoria a Indianapolis Marc ha reso un perfetto l’assetto del campionato, vincendo 10 gare, guadagnando anche la decima vittoria consecutiva della Honda sul suolo americano (da Indianapoils 2010). E così il fenomeno spagnolo aumenta il suo vantaggio in campionato piloti con 250 punti. Dani rimane in seconda con 161 e Valentino Rossi in terza con 157 punti, mentre Honda è in testa pure al Campionato Costruttori con 76 punti ed il Team Repsol Honda guida il campionato squadre con 137 punti. Prossima tappala Repubblicaceca a Brno per il Round 11 il prossimo fine settimana.

 

Le prime fasi di gara a Indy 2014: Marquez, Lorenzo e Rossi
Le prime fasi di gara a Indy 2014: Marquez, Lorenzo e Rossi

DOPO LA PAUSA ESTIVA ANCORA MARC MARQUEZ

 

Marc Marquez, 10 gare vinte nel 2014
Marc Marquez, 10 gare vinte nel 2014

Marc Marquez: “Abbiamo sofferto molto e fisicamente era difficile”…

“Sono davvero felice di aver conquistato questa vittoria! Dopo la pausa estiva era importante iniziare con un’altra vittoria. Ieri sembrava che avrei potuto fare una corsa scattando dalla pole, ed invece è andata per essere piuttosto il contrario… Ho sofferto molto e fisicamente era difficile, c’era un sacco di umidità e si sudava molto. La temperatura della pista è aumentata di 10 gradi oggi e questo ha reso diverso il comportamento delle gomme.. Era difficile per me avere lo stesso livello di fiducia, ero paziente e cauto all’inizio e quando ho riacquistato il feeling che avevo nelle qualifiche, ho deciso di spingere, mettendo tra me e gli avversari due secondi di margine che alla fine sono sono stati  sufficienti per la vittoria “

 

Marquez e Lorenzo, una gara bellissima da parte di entrambi
Marquez e Lorenzo, una gara bellissima da parte di entrambi

Jorge Lorenzo: “Mi sento meglio sulla moto e ho migliorato la condizione fisica…”

“L’inizio del campionato è stato un disastro per me. Non mi sentivo a mio agio sulla moto e ho fatto molti errori. Ora mi sento molto meglio sulla moto ed inoltre ho migliorato la mia condizione fisica. Ho guidato bene e in modo coerente e mi sento molto in forma…. Corro contro piloti molto forti ora; Valentino ha migliorato la sua forma quest’anno, lui è più veloce e quindi non è facile sorpassarlo mentre Marc non è più il pilota rookie che era stato l’anno scorso. Ha una moto veloce e ha più esperienza ed è davvero in forma in sella alla sia moto. Nonostante questo, siamo molto concentrati sul miglioramento della nostra moto. Yamaha sta lavorando molto duramente, quindi sono fiducioso che avremo una moto migliore speriamo per quest’anno, ma se non fosse così lo spero per la prossima stagione. Forse in uno dei prossimi GP che si adatta di più al mio stile di guida potrò sfidare Marc, ma se vogliamo essere una minaccia costante per lui in ogni gara, dobbiamo migliorare di più ed è quello che stiamo cercando di fare “.

Valentino Rossi in grande forma a indianapolis
Valentino Rossi in grande forma a indianapolis

Valentino Rossi: “Dobbiamo fare un altro passo per arrivare davanti a Jorge e Marc”.

“Sono soddisfatto perché questo è un buon terzo posto dopo una bella battaglia con Jorge e Marc. Ho condotto la gara, siamo stati davanti per un po’ ed ho guidato bene. Sono contento perché di solito questo è una pista difficile per me. Abbiamo lavorato bene con la squadra e la moto era perfetta per la gara. Siamo stati in grado di raggiungere un buon ritmo, ma ora dobbiamo fare un altro passo per arrivare davanti a Jorge e Marc”. 

Dani Pedrosa non si è mai sentito a suo agio nel weekend di Indianapolis 2014
Dani Pedrosa non si è mai sentito a suo agio nel weekend di Indianapolis 2014

Dani Pedrosa: “E’ stato un fine settimana difficile…”

“Nel complesso è stato un fine settimana difficile in cui in nessun momento mi sono sentito bene sulla moto. Non siamo riusciti a trovare una buona messa in pratica. Poi, in gara, anche se ero in grado di avanzare di un paio di posti, ero sempre fuori ritmo per lottare per il podio”.

DUCATI, AVVIO DI GARA CON UN SUPER DOVIZIOSO…

Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow hanno concluso il Gran Premio di Indianapolis, decimo round del Campionato Mond ale MotoGP , rispettivamente al 7° ed 8° posto. Quindi nel complesso buona prestazione, anche grazie al nuovo motore Ducati, un piccolo segnale che qualcosa si sta lentamente evolvendo.

Andrea Dovizioso, nuovo motore per la sua GP14
Andrea Dovizioso, nuovo motore per la sua GP14

Andrea Dovizioso: Lasciamo Indianapolis abbastanza soddisfatti…”

“Oggi dobbiamo essere comunque contenti. Anche se il distacco finale è di venti secondi e non siamo riusciti a combattere fino alla fine, lasciamo Indianapolis abbastanza soddisfatti perché siamo stati più veloci. Purtroppo la gomma è calata tanto e sono stato costretto ad usare molta forza, ma nei primi giri è stato divertente combattere in testa al gruppo: c’è stato anche qualche contatto molto aggressivo ma ci poteva stare, perché io ero il quinto incomodo e nessuno voleva perdere il treno di Marquez! Stiamo continuando a lavorare nella direzione giusta, e credo che anche la nostra prestazione di oggi lo abbia dimostrato.”

Cal Crutcholw ottavo a Indianapolis 2014
Cal Crutcholw ottavo a Indianapolis 2014

Cal Crutchlow: ” La mia GP14 rimane sempre piuttosto impegnativa da guidare…”

“Abbiamo provato a migliorare durante tutto il weekend e la squadra ha fatto un ottimo lavoro per mettermi in condizione di essere competitivo. Sono quindi abbastanza soddisfatto del mio ottavo posto ma non del distacco dal vincitore, che rimane ancora pesante. Dopo l’intervento agli avambracci ho cercato di gestire al meglio lo sforzo fisico, e in gara non ho sofferto più di tanto, ma la mia GP14 rimane sempre piuttosto impegnativa da guidare. Purtroppo sono stato troppo lento nei primi dieci giri della gara, mentre dopo sono riuscito a girare in maniera abbastanza veloce e costante.”

Luigi Dall’Igna,Direttore Generale Ducati Corse

“Anche se le posizioni finali di Andrea a Cal non possono renderci soddisfatti, lasciamo Indianapolis con la conferma che il nostro lavoro, e gli ultimi sviluppi su motore e aerodinamica, stanno dando riscontri positivi. Sicuramente ci ha fatto molto piacere l’ottima prestazione in qualifica di Dovizioso e vederlo così competitivo e combattivo nelle prime fasi della gara, ma siamo anche consapevoli di dover continuare ad impegnarci tanto per migliorare ulteriormente la nostra moto.”

FESTA NEL TEAM GRESINI: SCOTT REDDING: VITTORIA NELLA OPEN

Scott Redding: “Sono contento di essere entrato per la prima volta in parco chiuso”

“Sono stato veloce tutto il fine settimana e sono contento di essere entrato per la prima volta in parco chiuso: ovviamente, dato che Aleix Espargaro si è ritirato, non è il miglior modo per ottenere questo risultato, ma per me la cosa importante era primeggiare nuovamente tra le Honda in configurazione Open, e ci siamo riusciti ancora una volta. All’inizio della gara Aoyama riusciva a seguirmi a un solo secondo di distanza, anche perché io e Crutchlow ci rallentavamo a vicenda, ma all’improvviso il gap su Hiroshi ha cominciato a salire sempre di più, dopodiché è stato bello battagliare con Cal, anche se tutte le volte lui riusciva a superarmi in rettilineo. Abbiamo fatto un buon lavoro e per questo voglio ringraziare tutti i ragazzi del team; è stato un bel modo di rientrare dalla pausa estiva: credo di essere tornato più forte e di prima e con una maggiore confidenza, per cui ora guardiamo con fiducia alle prossime gare”.

 

Scott Redding.2014: primo della Open a Indianapolis
Scott Redding.2014: primo della Open a Indianapolis

Fausto Gresini: “Redding è stato autore di un weekend molto bella…”

“Per noi è stata una bella soddisfazione entrare in parco chiuso come prima moto in configurazione Open al traguardo: siamo anche contenti di aver regalato in questa occasione questo particolare primato alla Honda. Redding è stato autore di un weekend molto bello, nel quale è sempre riuscito a fare la differenza rispetto agli altri piloti in sella alla RCV1000R. Questo significa che Scott è effettivamente cresciuto e ora può contare su una maggior conoscenza della moto: ciò è molto importante per il futuro. Dall’altro lato, il fine settimana di Bautista non sarebbe potuto andare peggio di così… Alvaro è caduto ieri e oggi la sua gara è finita dopo poche curve. Cerchiamo di dimenticare e guardiamo avanti, fortunatamente la prossima gara a Brno si corre già tra una settimana”.

LA CLASSIFICA DELLA GARA DI INDIANAPOLIS

1 Marc Marquez 93 25 ESP Repsol Honda Team HONDA 42’07.041

2 Jorge Lorenzo 99 ESP 20 Yamaha Factory Racing YAMAHA 1,803

3 Valentino Rossi 46 ITA 16 Yamaha Factory YAMAHA 6,558

4 Dani Pedrosa 26 13 ESP Repsol Honda Team HONDA 10,016

5 Pol Espargaro 44 ESP 11 Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 17,807

6 Bradley Smith 38 10 GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 19,604

7 Andrea Dovizioso 4 ITA 9 Ducati Team DUCATI 20,759

8CalCrutchlow GBR 35 8 Ducati Team DUCATI 39,796

9 Scott Redding 45 GBR 7 Go & Fun Honda Gresini HONDA 40,507

10 Hiroshi Aoyama JPN 7 6 unità M7 Aspar HONDA 55,760

11 Karel Abraham 17 CZECardionABMotoracing 5 HONDA + 1’05.130

12 Mike Di Meglio 63 FRA 4 Avintia Corse MotoGP FTR-KAWASAKI + 1’05.346

13 Colin Edwards 5 USA 3 NGM Mobile Forward corsa YAMAHA + 1’08.919

14 Michael Laverty 70 GBR 2 Paul Bird Motorsport ART & PBM + 1’09.203

15 Broc Parkes AUS 23 1 Paul Bird Motorsport PBM + 1’30.613

16 Leon Camier 2 GBR unità M7 Aspar HONDA DNF

17 Andrea Iannone 29 ITA Pramac Racing DUCATI DNF

Aleix Espargaro 18 41 ESP NGM Mobile Forward corsa YAMAHA DNF

19 Stefan Bradl 6 GER LCR Honda MotoGP HONDA DNF

20 Danilo Petrucci 9 ITA IodaRacing Progetto IODA-SUTER DNF

21 Hector Barbera 8 ESP Avintia Corse MotoGP FTR-Kawasaki DNF

22 Yonny Hernandez 68 COL Pramac Racing DUCATI DNF

23 Alvaro Bautista 19 ESP Go & Fun Honda Gresini HONDA DNF

yachtsynergy ADV bottom