Kiara Fontanesi è carica per il prossimo ed imminente GP di Lombardia che si disputerà sul tracciato di Mantova questo fine settimana…

Il mondiale femminile torna in Italia dopo due anni e la campionessa del mondo vuole agguantare un risultato di prestigio su di una pista che le piace per davvero.

Il podio in Francia ha elevato il morale dopo un inizio di stagione sfortunato e ora al Tazio Nuvolari l’obiettivo è vincere la prima gara della stagione. Kiara è in grande forma, motivata dopo un intenso periodo di test e allenamenti serviti a migliorare la sua Honda CRF 250.

Kiara Fontanesi nel GP di Francia
Kiara Fontanesi nel GP di Francia

Un duro lavoro di messa a punto che ha portato risultati, maora c’è la sabbia mantovana, da sempre terreno ideale per Kiara. L’attesa dunque è enorme per un Gran Premio di casa nel vero senso della parola. A Mantova la Fontanesi ha spesso corso e provato essendo il tracciato a una sessantina di chilometri dalla base del team… Nonostante abbia corso diverse gare qui, la quattro volte iridata, non ha mai disputato una gara di mondiale a Mantova e questo sarà un motivo in più per dare il massimo. Per questa occasione e per festeggiare la gara di casa, la neo poliziotta avrà quindi un abbigliamento dedicato.

Intanto fervono gli ultimi preparativi e allenamenti in vista dell’appuntamento  iridato e dopo la conferenza stampa di presentazione del GP, dove Kiara è stata ospite, ha dato un’occhiata al tracciato mantovano in preparazione.

Kiara Fontanesi “Siamo pronti per il Gran Premio di Lombardia: abbiamo lavorato tanto per preparare la gara e per migliorare la moto. Sono stati test positivi e sono molto soddisfatta. La pista di Mantova mi è sempre piaciuta e anche domenica sarà un tracciato impegnativo e non vedo l’ora di provarlo sabato mattina. A Mantova ho fatto tante gare in passato, ma mai il mondiale. Nel 2008 quando c’era stata la gara del femminile non avevo ancora l’età minima per correre nel mondiale. Il mio debutto su questa pista sarà in questo weekend e voglio fare bene.” 

Articolo precedenteATTUALITA’: I KIT SCOOTER ANTICRISI BY MATTEI…
Articolo successivoMOTO GP: LA PRIMA GRANDE VOLTA DI MILLER…
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo del CIV Minimoto. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”