In Gran Bretagna è andata in tv la puntata “How do they do it?” interamente dedicata alla storia e alla produzione di Piaggio MP3, scooter a tre ruote che ha cambiato per sempre i concetti di mobilità e sicurezza.

E’ andata in onda sulle tv del Regno Unito la puntata dedicata allo scooter a tre ruote Piaggio MP3 nel format “How do they do it?”, celebre serie televisiva che racconta i processi produttivi più significativi dell’industria mondiale. Il programma, che raccoglie complessivamente un miliardo e 250 milioni di telespettatori, è prodotto in lingua inglese e trasmesso in cinque continenti (Europa, Americhe, Australia e Asia) e, da oltre dieci anni, racconta alla sua sconfinata platea internazionale i retroscena e i segreti delle produzioni industriali più affascinanti al mondo, svelando al pubblico televisivo come nascono i prodotti più originali, innovativi e tecnologicamente avanzati.

La puntata, andata onda in UK in prime time, sarà ritrasmessa nei prossimi mesi in tutti i Paesi “coperti” da Discovery Channel, e dal 27 luglio anche su Discovery Science Channel. Discovery Channel ha scelto di narrare la storia produttiva di Piaggio MP3, il primo e più famoso e diffuso scooter a tre ruote del mondo, con oltre 130.000 esemplari sinora venduti. La trasmissione ripercorrerà la genesi di questo rivoluzionario scooter italiano,  caratterizzato dalla esclusiva tecnologia Piaggio delle due ruote anteriori basculanti e indipendenti: dallo studio del reparto Ricerca e Sviluppo, alla progettazione, fino al processo produttivo. Tutto è raccontato in un accurato reportage realizzato nello stabilimento di Pontedera (Pisa, Italia), headquarter del Gruppo Piaggio.

La troupe di “How do they do it?” ha documentato tutte le fasi di assemblaggio di Piaggio MP3. Le riprese, hanno coinvolto anche lo Stabilimento Motori del Gruppo Piaggio, dove la troupe ha potuto seguire e riprendere tutte le fasi di assemblaggio del propulsore da 300cc dello scooter, dalla lavorazione dell’albero motore fino alla realizzazione del carter per poi passare al montaggio finale e quindi al collaudo del motore finito.

Le riprese si sono poi spostate allo Stabilimento Due Ruote, dove l’assemblaggio finale di Piaggio MP3 è stato filmato e raccontato in tutte le sue fasi, fino all’uscita del veicolo completo. Tutto è stato realizzato con la cura e professionalità tipica delle troupe anglosassoni, da sempre garanzia di immagini di qualità elevatissima. Una tradizione che ha posto Discovery Channel tra i più apprezzati produttori di documentari a livello mondiale

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMKI RACING IL KART AD EFFETTO SUOLO
Articolo successivoGRUPPO PIAGGIO ESPONE A “SPAZIO BROLETTO”
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”