L’effetto dell’epidemia da COVID-19 ha portato all’annullamento della prima gara della Prestige a Cingoli, gara dove avrebbe debuttato PROGETTO MX con Marco Clementini nella categoria Prestige

Una notizia che era comunque attesa, soprattutto per via dell’andamento dell’epidemia, molto aggressiva e numericamente importante se parliamo di contagi. Una notizia bomba per tutto il Campionato Italiano MX che vede quindi uno stop forzato almeno fino a nuova comunicazione da parte di FMI. PROGETTO MX 2020 va comunque avanti ovviamente anche se, questa gara di debutto annullata, scioglie di colpo quelle aspettative per il nostro Marco Clementini, rider che ha lavorato sodo per tutto l’inverno con una preparazione minuziosa ed attenta, proprio per arrivare pronto alla prima gara di Cingoli.

PROGETTO MX 2020-performancemag.it2019-italiano MX2020

Abbiamo lavorato molto tutti noi di PROGETTO MX 2020 fin dai primi dello scorso agosto, quando ho messo in moto la macchina della ricerca dei partner che, devo dire, hanno risposto tutti molto velocemente perché incuriositi da questa iniziativa. Voglio quindi ringraziare tutti per la fiducia e so bene che, la decisione presa da FMI, sia quella giusta per la massima tutela della salute di tutti, piloti compresi.

Voglio però ringraziare: LIQUI MOLY ITALIA, KSR GROUP, PAUTA SPORT, EXTREME, YCF, TECNOMOUSSE, SEKKEI DESIGN SOSTENIBILE, BLACK BULL GRAFICS, MDG SUSPENSION, PIRELLI, UFOPLAST, SUR-RON, e ALPINESTARS, Aziende che certamente comprenderanno il delicato momento legato alle restrizioni, dove la sospensione delle gare – fino a data da destinarsi – è quello che più ci riguarda.

Ho voluto sentire anche Roberto Bianchini di FX Action, Promoter del Campionato Italiano MX che ci spiega in sintesi il rammarico per lo stop ma la necessità di farlo per contenere l’epidemia.

PROGETTO MX 2020-performancemag.it2019-italiano MX2020

Ma anche Marco Clementini#123 ha qualcosa da dire in merito: “Sono davvero dispiaciuto per questo stop forzato, mi ero e mi sto preparando al meglio con molti sacrifici sia miei che della mia famiglia e questo annullamento non ci voleva. Continuerò ad allenarmi come e dove posso perché credo in questo PROGETTO MX ma, soprattutto, credo nelle mie possibilità. Visto come vanno le cose credo che forse anche la gara della Senior 125 di Alessandro Bruni salterà e mi spiace anche questo. Siamo entrambi carichi a molla e non vedevamo l’ora del primo start. Ci rifaremo e spero che le cose migliorino molto in fretta perché voglio correre!”

IL PARERE DI ROBERTO BIANCHINI/FX ACTION

“Purtroppo, salteranno sia la gara della Prestige a Cingoli che quella del Quad cross e Sidecar cross a Bellinzago. Noi di FX Action eravamo tutti pronti a questa nuova sfida 2020 dell’Italiano MX, avevamo prenotato gli hotel, la televisione, la presenza del satellite, quindi tutta la macchina organizzativa che un Campionato Italiano comporta. Ritengo però che ogni decisione presa sia giusta per la salute di tutti ed infatti, quando ho ricevuto la telefonata del Presidente Copioli, mi sono trovato subito d’accordo per lo stop alle gare, decisone allineata alle disposizioni del Governo.

intervista-roberto-biachiniFXaction2020

Ovviamente mi dispiace, perché l’inizio dei Campionati è sempre un momento bellissimo, eccitante e carico di adrenalina. Ma credo, anzi ne sono certo, che avremo modo di rifarci e recupereremo le gare, considerando che probabilmente salteranno anche alcune gare del motocross Mondiale. Dovremo quindi trovare gli incastri giusti per i recuperi, cosa che verrà decisa dalla Federazione legata al segmento del motocross nello specifico. Stiamo lavorando per correre la gara del 21 marzo a Montevarchi ma anche per questo dipenderà dalle comunicazioni della FMI, le cui decisioni saranno comunicate prima di quella data. Noi di FX Action siamo pronti ma, purtroppo, notiamo che la situazione non sta migliorando affatto, anzi… Queste sospensioni sono state una bomba esplosa per il mondo del motocross perché erano tante le iscrizioni per la nuova stagione, ma ci rifaremo appena sarà possibile…”