NIU NGT è molto più di uno scooter elettrico. Si tratta di una new generation di elettrici pensati 100% per l’utente: 3 Mode di guida, doppia batteria, fino a 170 km di autonomia, forcellone in mix alluminio e titanio ed un APP dedicata

L’elettrico come futuro, l’elettrico quale alternativa vera alle motorizzazioni endotermiche, l’elettrico per un impegno concreto nella lotta all’inquinamento delle città e dei territori, l’elettrico nella sfida quotidiana legata al risparmio energetico.

Elettrico nel Racing? Performance eccellenti

E poi ancora, l’elettrico che apre nuove ed intriganti sfide nel racing con la Formula E e la neonata MotoE ed infine il veicolo elettrico concreto, quello che possiamo utilizzare ogni giorno con un effettivo e tangibile risparmio per le nostre tasche. Guidare elettrico è uno stile di vita e potrebbe rappresentare la vera svolta per lasciare più Green questo pazzo pianeta, pieno di contraddizioni sì, ma pure di slanci, di idee, di nuovi input creativi.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

Primo passo, capire l’elettrico

Per capire la vera essenza della mobilità elettrica però, bisogna entrare in contatto con essa, intuirne il grande potenziale e saper guardare avanti. Ci sono detrattori sulla “trazione elettrica” perché, di fatto, l’autonomia di auto e scooter sono ancora un pelino “lontane” dalle reali esigenze di chi guida ogni giorno, persone che si muovono in una liquidità di variabili se parliamo di percorsi individuali.

Lo scooter elettrico, alternativa pratica quotidiana

Lo sappiamo bene, le città sono da anni “aggredite” dagli scooter a propulsione endotermica e questo è un bene da un lato perché, spostarsi in sella ad uno scooter, dimezza di tempi di trasferimento, abbattendo così i costi gestionali.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

Fin qui le premesse per introdurre questa prova, che oggi ci porta in sella a questo innovativo NIU NGT – importato da KSR Group – , scooter che ha richiesto due anni di sviluppo e ben 200 stampi nelle varie fasi di sviluppo. NIU è Azienda e marchio che è il principale fornitore mondiale di soluzioni legate alla mobilità urbana. Un pool di Aziende tra cui BMW, Microsoft, Intel, Huawei, McKinsey e Bain Capitale tutte impegnate nel cambiare drasticamente il fenomeno del “pendolarismo” globale. NIU infine ha vinto ben 7 premi internazionali legati al design.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019Ma a noi interessa NIU NGT, le sue radici, la sua tecnologia e l’energia creativa che ruota attorno a questo marchio, tra l’altro che “attinge” a tutta una serie di partners tecnologici che hanno reti nei più svariati campi.

Tra questi la Hawkvine di Chongqing, Azienda Hi-Tech leader nella sicurezza a 360° certificata ISO9001 che spazia dall’agricoltura alla protezione ambientale, fino alla tecnologia militare. Questo per dire che NIU NGT è un progetto serio, concepito per durare e per essere realmente l’alternativa della mobilità Green.

Tre Mode di guida per ogni esigenza di percorso

NGT certamente è stato progettato con criterio e “mente aperta”: l’offerta ed il pacchetto offerto all’utente è molto ampio, completo e pensato in grande. NGT quindi, vanta innanzitutto 3 Mode di guida (che si possono impostare dal pulsante lato destro del manubrio) SPORT, DINAMICO E E-SAVE, utile quando sarete proprio “down” con la batteria e dovete arrivare a casa…

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

Autonomia NGT: ecco cosa ho rilevato

Qui i primi dati dichiarati: NIU è un’Azienda seria e quindi parla chiaro quando si tratta di autonomia, punto attorno a cui ruota l’intero mondo di mezzo del segmento elettrico. In Mode SAVE, con pilota di 70 kg e temperatura di 25°, abbiamo percorso 155 km, che diventano (in identiche condizioni) 115 in Mode DINAMICA e 88 in Mode Sport, sempre con fluidità di trazione costante ed una linearità davvero poco comune, di fatto merito del motore progettato da Bosch da 3000W che “vivacizza” NGT con un’accelerazione piena.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019Un motore silenzioso e lineare nell’offrire potenza

Questo motore elettrico è realmente un concentrato efficiente di tecnologia: 3000W di potenza nominale, 28% il grado di salita con un’efficienza di conversione pari all’89%, il che significa massimo risparmio di energia con massima conversione in spinta.

Merito del FOC, ovvero il sistema di gestione del motore Tailored Motor by Bosch. NGT ha due batterie portatili (peso 11 kg a batteria tipo Panasonic 18650) agli ioni di litio, una sotto la pedana poggiapiedi, l’altra sotto la sella per un totale di 60v35aH cadauno. Facilmente asportabili semplicemente scollegando i cavi “madre”, vantano un indicatore carica LED su ciascun pacco e vengono garantiti per 2 anni e 5 anni di ciclo vita. Quindi disporremo di 2100 Whx2. Non manca il sistema di recupero energia che sfrutta e converte in energia la forza frenante appena si preme la leva del freno posteriore.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

Ricarica: come e dove

Se parliamo di come e dove ricaricare le batterie, ci sono due modi: attaccare il caricabatterie alla presa 220V del nostro box, oppure togliere in un secondo o uno o entrambi i pacchi batterie, portarli a casa e metterli sotto carica e questo grazia alla possibilità di ricarica simultanea della batteria a mezzo cavo ”sdoppiato”.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

Ovviamente lo scooter funziona anche con una batteria (ad esempio, se dovrete percorrere pochi km, si potrà lasciare a casa quella sotto la sella ed utilizzare il vano per il casco). I pacchi batterie sono protetti infine dal sistema BMS per la protezione da sovracorrente, sovraccarico e sovra scarica, umidità, circuiti elettrico, cortocircuito, dispositivo alimentazione, temperatura, pre-scarica, bilanciamento tensione, log batteria, gestione doppia batteria e sua scarica.

Un elettrico pensato per essere innovativo, connesso e facile da usare

NIU NGT non è solo “numeri” e tecnologia elettronica, ma anche e soprattutto esercizio di design: i comandi sono intuitivi e facilissimi da utilizzare e tutti ergonomicamente studiati, come nel caso delle pedane passeggero retrattili o del pulsante della regolazione automatica velocità o ancora della presa USB, senza dimenticare una strumentazione sorprendente e bella da vedere.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

A tale proposito, il display a colori, mostra sia i Mode di guida quanto lo stato di carica delle due batterie, la velocità la connessione al Cloud Service ed i km percorsi con parziale. Unica nota negativa è che il display non è di tipo antiriflesso ed è montato con angolazione a mio avviso errata e questo infastidisce la guida soprattutto quando il sole è sopra di noi con fastidiosi riflessi negli occhi che rendono lo scenario di guida poco chiaro. Elemento distintivo di NGT è certamente il faro anteriore LED circolare con struttura integrata CCFL: si tratta della luce Halo che regala un potente fascio luce a 360° e quindi aumenta il gradiente di sicurezza.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

Sicurezza: podio per NIU

La sicurezza è un’altra area dove il Costruttore ha lavorato moltissimo: c’è l’allarme movimento sui 3 assi, il sistema di posizionamento a 3 modalità GPS, GLONASS e BEIDOU, il tutto sfruttabile appena registrato lo scooter sulla app NIU che grazie a cui il veicolo viene “monitorato” inviando poi avvisi sul proprio telefono qualora ci fosse un tentativo di furto ma pure per individuarlo grazie al GPS.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

APP dedicata by NIU

L’App NIU è molto ampia: consente, grazie al Cloud ECU, si verificare 17 stati dello scooter quali ad esempio posizione, cronologia di guida, stato veicolo e statistiche di alimentazione a cui si aggiungono allarmi antifurto ed assistenza post-vendita. In tema di Cloud ECU NIU, è aggiornato già ai controller V3 telematici e le funzioni OTA consentono di aggiornare wireless il software dello scooter (32 sensori, diagnostica 200 volte/min.) senza portarlo in assistenza. Figo no?

Ciclistica raffinata, spicca il forcellone alluminio e titanio

Il telaio di NGT segue uno schema costruttivo tubolare ed è realizzato con saldature effettuate da unico braccio robotizzato; è tutto in lega di acciaio ad altissima resistenza ed è la piattaforma del veicolo stesso. Telaio e scocca poi, sono sottoposti ad innumerevoli test di fatica con verniciatura delle parti effettuata con metodo di elettroforesi, che ne aumenta durata e resistenza, merito anche del processo finale d spruzzatura elettrostatica a base di fosfato.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

Pezzo forte è poi il forcellone in lega di titanio e alluminio, scelta tecnica che aumenta la forza elastica del 50% mentre la centratura del pezzo finito è eseguita CNC e risulta anche bello e tecnologico alla vista. Rimanendo dietro, ci sono due ammortizzatori idraulici, ben tarati per l’uso urbano come vedremo poi nella prova dinamica; la forcella è classica, mentre l’impianto frenante, dotato di CBS, ha disco anteriore da 220 mm e posteriore da 180 mm. Qualche dato infine sulle quote di NGT che vanta un interasse di 1280 mm, e 1800 mm per la lunghezza totale mentre, dato utile avendo il motore integrato sulla ruota posteriore, la profondità di guado è di 230 mm. Ultima cosa, ma non meno importante, il prezzo: NIU NGT costa 4.499,00 euro  IVA inclusa – poi c’è da togliere il valore del 30% legato all’Ecobonus dal prezzo  IVA originale aggiunta in seguito pari a 3.393,00 euro, il costo chiavi in mano. Assicurazione si paga il 50% in meno e bollo gratis per 5 anni.

COME VA: un’esperienza di guida da provare

Comodo, ben studiato ergonomicamente, spazi giusti per muoversi sia sulla pedana quanto sulla sella, comandi funzionali, grande sicurezza, tutte caratteristiche seconde sole alla sua “dinamica empatica”, qualcosa che connette scooter ed utente in un viaggio quotidiano uno in contatto con l’altro.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

Sempre originale ed in vista: NIU NGT piace!

NIU NGT sorprende quindi e lo fa sempre con un guizzo di originalità che sia al semaforo, oppure parcheggiato e mentre lo usi in città tra vicoli, stradine e strade affollate e rumorose. Uno scooter molto ben equilibrato, pratico sempre mai “di troppo”: lo aiutano quel design originale ma pratico, la sua silenziosità abbinate ad una buona accelerazione che “convince” pure chi con l’elettrico non ha mai avuto a che fare…

NGT è abitabile 100%: la sella è molto comoda, ben imbottita e certamente pensata per strade europee, quindi non sempre perfette se parliamo di manto stradale. Molto a punto il triangolo del comfort, ovvero posizione manubrio/altezza pedana/posizione del busto; questo eleva ulteriormente il comfort globale, merito certamente di sospensioni tarate in modo da “diluire” ogni asperità.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

Sospensioni ben studiate e concepite per dura vita urbana

La forcella vanta un setting tendente al medio/duro, con ottima progressione e buona scorrevolezza in rapporto alla sua corsa; non soffre troppo sulle “minime” ma denota un buon freno in compressione ed in ritorno, mentre soffre un pelino sui colpi secchi, anche se il manubrio largo, la pedana piatta e la sella morbida, aiutano nel rendere comodo ogni spostamento urbano.

Forcellone corto, ottimo handling e divertimento di guida

Il forcellone corto di NGT potrebbe ingannare se parliamo di stabilità: ed invece, le quote globale NIU rendono questo “elettrico” agilissimo tra le auto tra cui si può svicolare rapidamente, merito soprattutto dello studio legato al baricentro che concentra il peso al centro-basso del veicolo come dimostra il posizionamento di una delle due batterie, collocata sotto il profondo scomparto inferiore della pedana.

test-NIU-NGT-performancemag.it2019

Ottimo handling quindi, reso ancor più efficacie dalla coppia di ammortizzatori posteriori che hanno buona idraulica e mai una risposta troppo “appuntita” o secca, anche in condizioni di pavé diffuso.

Only Mode SPORT e vai…

Dei Mode di guida e dell’autonomia ho già parlato prima e vorrei approfondire la dinamica veicolo. Per me come per tutti, la mappa migliore sarà SPORT, perché è anche quella che ti consente di calibrare la guida in funzione del tracciato da percorrere; da fermo, l’accelerazione è molto consistente, vigorosa ma senza strafare e piace la linearità classica dell’elettrico, e questo motore è decisamente progressivo e dotato di tanta coppia immediata. Rumore zero come le emissioni, arriva subito alla massima velocità e la mantiene anche in presenza di cambiamenti altimetrici, classici di alcune città.

La spinta è tonica anche se “finisce” presto ed ho notato una non perfetta calibrazione tra comando del gas (potenziometro in realtà) e “connessione” al motore; questo significa che spesso, specie nelle ripartenze da fermo, si avverte un andamento a strappo nella primissima fase di accelerazione (quindi sembra in realtà, a comando aperto, che ci sia un apri/chiudi), cosa però notato con la sola presenza del passeggero.

Imparare a sfruttare il recupero energia

Utilissima il sistema di recupero energia che, se s’impara a sfruttare bene, consente quel pizzico di ricarica che certo aiuta nella gestione del veicolo se parliamo di km da percorrere.

NGT mi è piaciuto quindi e posso dire che sia il migliore scooter elettrico fin qui provato e questo perché si avverte il grande impegno nel pensarlo, realizzarlo e metterlo sulle strade.

La guida di NGT è sempre piacevole perché è leggero in movimento, agile in città, silenzioso sempre: lo guida anche in modo dinamico e la risposta è sempre immediata e gli angoli di piega sono interessanti ma, soprattutto, l’ho trovato uno scooter molto stabile e sicuro e questo pure grazie alle sue geometrie, al telaio robusto e “dinamico” che ti fa sentire che NGT è tutt’uno con sé stesso e non ci sono “zone” d’ombra nelle sue performance.

Ottimi infine i freni, potenti e modulabili mentre, visti i cambiamenti climatici in atto e quindi la possibilità di improvvise “bombe d’acqua”, ho apprezzato quei 230 mm legati alla profondità di guado, quindi anche con strade mediamente allagate, andrete avanti senza fermarvi.

 L’INTERVISTA

MATTEO STILLITANO – BRAND MANAGER ITALIA KSR GROUP

Ci racconti in breve KSR World e KSR Italy

Sarebbe meglio parlare di KSR Group essendo oggi un’unica entità. Con oltre 60.000 veicoli venduti ogni anno, oltre 130 dipendenti e la collaborazione con aziende in Asia, KSR Group è uno dei principali importatori europei indipendenti di veicoli a due ruote. Questa indipendenza ci permette di stare sempre al passo con il mercato ed essere propositivi nel lancio di nuove tendenze. La nostra gamma di veicoli spazia nelle diverse categorie: dalle moto agli scooter fino ai quad, dalle e-bike ai veicoli elettrici leggeri, allo scopo di divertire ed emozionare, garantendo funzionalità elevate e affidabilità. Oggi i nostri prodotti vengono distribuiti in oltre 60 paese del mondo. Certamente una grande azienda con cui collaborare.

performancemag.it-test-niu-ksrCome sta reagendo la gamma NIU se parliamo di mercato italiano?

Il mercato italiano è ancora molto giovane rispetto ad altri paesi europei e ha sicuramente delle caratteristiche peculiari. Il mercato elettrico oggi nel nostro paese è ancora molto incentrato sul B2B e c’è ancora un po’ di strada da fare per sensibilizzare il cliente privato. Di certo l’intervento dello Stato è fondamentale in questo processo. L’attivazione da parte dello stesso di sistemi di incentivazione e sensibilizzazione verso l’ambiente stanno e aiuteranno di certo aziende come le nostre a trasmettere il giusto messaggio. In conclusione, posso sicuramente rispondere alla domanda iniziale dicendo in maniera ottimale, d’altronde i numeri parlano da sé. Rispetto all’anno scorso le vendite hanno già raddoppiato e siamo solo a metà percorso, lascio l’immaginazione fare il resto.

matteo-stilliano-ksr gruop-test nu perfformancemag.itNGT è certamente innovativo grazie a tecnologia elettronica, APP, forcellone in titanio, ecc.: l’autonomia in D è buona ma state lavorando a maggiore autonomia?

Come ha ben specificato il prodotto NIU è estremamente innovativo nella sua tecnologia. Poiché gli scooter NIU sono scooters intelligenti, il veicolo dispone degli aggiornamenti “Over the Air” (OTA) che consentono agli utenti di scaricare nuovi aggiornamenti, riparazioni e software per aggiornare le prestazioni dello scooter.

Ciò significa che l’autonomia dei veicoli NIU, a differenza dei suoi concorrenti, può essere migliorata scaricando gli aggiornamenti che meglio conservano la durata della batteria e migliorano le prestazioni del motore, tutto tramite la APP. L’azienda nel frattempo continua ad investire molto nella ricerca e sviluppo mirando molto all’innovazione del prodotto e quindi al miglioramento delle sue caratteristiche.

Quali sono le città dove NIU ha preso di più? E le amministrazioni comunali come stanno reagendo, sono interessate per amplificare la mobilità nei centri storici?

Se parliamo di mercato europeo sicuramente le città come Amsterdam, Parigi, Berlino, Stoccolma e Bruxelles sono state città promotrici del mondo NIU nonché del mercato elettrico. Per quanto riguarda l’Italia, come anticipavo è un mercato in continuo sviluppo e pieno di sorprese. Le aree sicuramente promotrici sono quelle del Nord come Milano o nel centro come Roma, ma anche altri centri più o meno grandi hanno dimostrato altissimo potenziale come Bergamo, Napoli, Genova, Torino e alcuni centri piccoli nel mezzogiorno. L’obiettivo delle città italiane, come ben sappiamo, di rendere i centri storici sempre più eco-friendly concentrandosi sulla riduzione dell’inquinamento delle zone centrali è sempre più in aumento e le amministrazioni pubbliche sono sempre più sensibilizzate al riguardo. Lo scooter NIU rappresenta un prodotto ideale nel supportare queste iniziative ed è lì dove la nostra tecnologia avrà la maggiore spinta.

performancemag.it-test-niu-ksrInteressante la scelta di staccare le batterie, ma per quanto riguarda le colonnine urbane di ricarica?

La scelta di staccare le batterie è stata una scelta strategica molto importante in quanto è andata a rispecchiare sia un bisogno dei privati che una difficoltà nelle infrastrutture. Oggi come ben sappiamo le infrastrutture che permettono l’inserimento delle colonnine di ricarica non sono ancora adeguate, come nei paesi del nord, per permettere di adattare lo stile di vita di un cittadino con il suo bisogno di continuo spostamento. A prescindere però la strategia di NIU è stata quella di facilitare la vita del cliente privato. Le batterie estraibili, che oggi pesano solo circa 11kg per batteria grazie alla tecnologia agli Ioni di Litio, consentono al cliente privato di portare comodamente la propria batteria in casa o in ufficio e ricaricala alla presa di corrente come il proprio cellulare, quindi facilmente adattabile alle abitudini di vita di ognuno di noi.

Un motivo per acquistare NIU rispetto alla concorrenza…?

NIU ha venduto oltre 710.000 scooter in 28 paesi, rendendo NIU il fornitore leader di scooter elettrici con batterie agli ioni di litio in tutto il mondo. Gli e-scooter NIU non sono solo scooter elettrici, ma sono scooter elettrici intelligenti. Ciò significa che gli scooter sono collegati a una piattaforma cloud che tiene collegato lo scooter. I dati raccolti sono completamente anonimizzati, ma ha consentito a NIU di migliorare continuamente i prodotti, consentendo al contempo funzionalità intelligenti di migliorare le esperienze di guida dei nostri fan. Ad esempio, tutti gli scooter NIU sono dotati di funzioni antifurto per la batteria e lo scooter. Gli utenti riceveranno aggiornamenti in tempo reale se viene rilevato un movimento non autorizzato dallo scooter. In termini di soluzioni di powertrain, utilizziamo batterie agli ioni di litio con un sistema di gestione della batteria autonomo, dal momento che collaboriamo con esperti del settore Bosch, Panasonic e Vodafone per costruire scooter che ci posizionino davanti in prima fila nel mercato.

Non crede che, per rendere più pratico NGT e la gamma NIU, si possa “compattare” l’intero pacchetto di ricarica esterna/domestica?

Sicuramente oggi il pacco batterie è un argomento di fondamentale importanza nel settore. l’NGT possiede due batterie, una sotto la pedana ed una nel sottosella, che si possono ricaricare direttamente in parallelo dalla presa situata nel sottosella dello scooter ovvero estraendole e ricaricandole utilizzando la presa di casa. Quello che forse molti non sanno è che lo scooter può funzionare anche con una sola batteria, l’unico limite risulterebbe nell’utilizzo della terza modalità di guida che permette di andare a 70 km/h e quindi sareste limitati a 45km/h. Detto questo, come anticipavo, NIU sta investendo molto nella ricerca e sviluppo, insieme alle compagnie produttrici, per permettere di avere batterie sempre più efficienti, che occupino meno spazio e quindi pesino di meno

performancemag.it-test-niu-ksrProssimi step NIU? Può fare qualche anticipazione?

Non posso ancora fare alcuna anticipazione ma di certo posso dire che NIU è estremamente attiva nella Ricerca e Sviluppo per migliorare la qualità del servizio verso i propri clienti e ampliare la gamma dei propri prodotti. Come di dice dalle mie parti ne vedremo di certo delle belle.

 

 

(Foto ANDREA TOSI, si ringraziano KSR Italy e Concessionaria RUBEI/Roma)

 

Articolo precedenteVIDEO: A BERNA VINCE VERGNE
Articolo successivoCONTINUA LO SVILLUPPO DELLA VOXAN WATTMAN
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”