Idalio Gavira entra a far parte della VR46 Riders Academy in veste di Tecnico di pista. Classe 1971 e Campione Europeo Superbike nel 1996…

Il tecnico presenzierà sui circuiti durante le gare e i test del Motomondiale nonché le gare e i test del FIM CEV Repsol International Championship.  In veste di Tecnico di pista, Idalio Gavira supporterà i talenti della VR46 Riders Academy con valutazioni mirate sulle loro competenze tecniche per poter sviluppare programmi di perfezionamento.

“La collaborazione con Idalio e’ estremamente importante ed e’ un’estensione fondamentale del lavoro che già svolgiamo fuori dai circuiti di gara” spiega Alessio Salucci, responsabile VR46 Riders Academy. “L’analisi del tecnico, i suoi suggerimenti e il dialogo costante e diretto con i Team all’interno dei quali i nostri piloti corrono, ci permetteranno di affinare ancora di piu’ la preparazione dei piloti e, dove necessario, di intervenire sui programmi di training. La collaborazione con Idalio Gavira e’ un’ulteriore conferma di quanto crediamo nel progetto avviato nel 2014: supportare i piloti in tutti gli aspetti fondamentali della loro crescita professionale”.

Idalio Gavira, VR46 Racing Academy 2016
Idalio Gavira, VR46 Riders Academy 2016

“Sono molto orgoglioso di entrare a far parte della VR46 Riders Academy” afferma Idalio Gavira. “Il progetto intrapreso dall’Academy, per i giovani, e’ affascinante e ne condivido pienamente gli obiettivi. Sono certo che lavorando tutti insieme potremo fornire un supporto valido ai piloti durante il loro percorso formativo”.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMOTO3: GRESINI RACING PRESENTA LA STAGIONE
Articolo successivoUNDER 23 A CHIEVE: OTTIMO SILVI NELLA E125C
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”