Mattias Ekstrom ha conquistato la sua prima vittoria nel FIA World Rallycross Championship dopo una gara impeccabile a bordo della sua Audi S1…

Il Mondiale Rallycross ha fatto tappa in Svezia ed è stato subito spettacolo: Mattias Ekstrom è il quinto vincitore ed il quarto con un diverso produttore auto tra le Case che si danno battaglia nel Mondiale RX 2014: il pilota dell’EKS RX Team è anche il primo in questa stagione ad ottenere il massimo punteggio dopo essere stato il driver più alto nelle classifiche intermedie che ha vinto sia la semifinale che la finale. Il norvegese Andreas Bakkerud e Petter Solberg sono arrivati secondo e terzo, nonostante entrambi i piloti siano incappati in forature in una gara dal finale mozzafiato.

Audi A1 Supercar sul podio del Mondiale RX in Svezia
Audi A1 Supercar sul podio del Mondiale RX in Svezia

Sempre più Rallycross!

Folla record di ben 34.900 spettatori che hanno letteralmente invaso il più noto dei Rallycross in tutto il mondo. Migliaia di veicoli in fila attorno alla foresta Värmland che circonda il circuito con un tutto esaurito sulle discese di Höljes per vedere le Supercar, le Super1600, le TouringCar ed anche per sostenere la RX Lites Cup. Il Rallycross è molto popolare in Svezia, visto che fu il primo dei paesi nordici ad abbracciare questo sport nel 1973.

“Se potessi scrivere un libro e raccontare la mia storia avrei scritto e descritto quello che è successo ad Höljes. Questa è la migliore storia della mia vita – spiega Ekstrom – . Nel mese di dicembre non avevamo nulla se parliamo di una squadra Rallycross e siamo stati arrivati tardi per entrare nelle gare di questo anno…  Ma tutto è andato a posto ed il nostro obiettivo finale è quello di diventare Campioni del Mondo ma, ovviamente, a causa della mia carriera a tempo pieno nel DTM, credo proprio che sarà difficile. Ma potrei essere comunque parte di una squadra vincente nel Campionato del Mondo! Non ho mai partecipato a una cerimonia di premiazione FIA e certamente mi piacerebbe”.

Il Mondiale Rallycross prende sempre più piede
Il Mondiale Rallycross prende sempre più piede

Il Team Ford Olsbergs MSE poi, ha allungato con successo il proprio vantaggio in cima alla classifica a squadre dopo i suoi compagni di squadra Andreas Bakkerud e Reinis Nitiss, rispettivamente secondo e quarto a bordo della Ford Fiesta Supercars. Bakkerud ha avuto una giornata travagliata, ma  si è comunque assicurato il posto in semifinale.

“E’ stata una gara incredibile, incredibile – ha spiegato Bakkerud che scende al terzo posto nella classifica piloti –  e questo dopo aver perso punti durante le manche. Stavo spingendo così forte in quella gara probabilmente oltre il mio limite… Al terzo giro sono incappato in una foratura, ma poi ho visto che Petter e Sebastian avevano anche loro forature e così ho iniziato a spingere di più. Questo è il mio quarto podio della stagione 2014 e quindi sono abbastanza felice”.

Podio del Mondiale RX in Svezia
Podio del Mondiale RX in Svezia

Solberg, sempre spettacolo…

Lui è sempre puntuale nel regalare spettacolo: ancora una volta ha messo in piedi uno spettacolo fantastico per gli appassionati del mondo RX, vincendo due manche, stando davanti a Bakkerud in classifica. “E’ stato molto emozionante ed ho provato tutto quello che potevo fare in quella gara, ma ho rimediato una botta da Andreas nel giro finale e non ho potuto continuare la gara. E’ un pilota giovane e duro!”.

Liam Doran ha avuto il suo miglior risultato della stagione finora dopo aver terminato al quinto posto sulla sua Citroen DS3 Supercar. il 27enne pilota britannico ha mancato di poco un piazzamento più alto a causa della sua vettura che ha avuto problemi di alimentazione durante la finale. Il francese Davy Jeanney invece, ha fatto il suo debutto con la nuova squadra questo fine settimana e ha mostrato grande velocità, ma non è riuscito a prendere il jolly.

Sebastian Eriksson: il più spettacolare di tutti

Probabilmente però, il pilota più impressionante del fine settimana, è stato il 21enne, svedese Sebastian Eriksson, pilota ospite per Ford Olsbergs MSE. Eriksson ha fatto il suo debutto internazionale sulla Ford Fiesta Supercar questo weekend e ha minacciato tutti fin dall’inizio. Ha vinto la sua semifinale e sembrava essere candidato fissato per il podio dopo la sua assunzione da parte del Monster Energy Award Super Charge. Ma, una banale foratura e danno alla sospensione sulla sua Supercar, lo hanno fermato relegandolo al sesto posto.

Il Rallycross è molto amato dal pubblico svedese...
Il Rallycross è molto amato dal pubblico svedese...

La squadra Peugeot Hansen ha avuto un altro weekend sfortunato nonostante i compagni di squadra Timmy Hansen e Timur Timerzyanov hanno mostrato un buon passo sulla loro Peugeot 208 Supercars. Timerzyanov stava conducendo ma è stato eliminato dalla semifinale dopo una battaglia combattuta che ha visto il russo perdere il piazzamento. Il compagno di squadra Hansen è stato eliminato nel corso della semifinale dopo un problema al motore al terzo giro.

Il pilota Volkswagen Marklund Topi Heikkinen ha invece collezionato i quattro migliori tempi per garantirsi un posto in semifinale. Il finlandese ha mancato di poco la finale, ma rimane quarto in classifica generale. Il suo compagno di squadra Anton Marklund ha recuperato il tempo perso, dopo la rottura della sospensione della sua vettura e del differenziale, ma non ha corso le semifinali.

L’ex campione del mondo di F1 Jacques Villeneuve ha chiuso al 17° posto l’evento svedese dell’RX a bordo della Albatec Peugeot 208 Supercar. Il pilota, che ha terminato la semifinale al 15° posto, non è andato il 13° in gara, a causa della rottura della sospensione che ha distrutto le possibilità del franco-canadese di raggiungere le semifinali. Ramona Karlsson ha deliziato un pubblico di casa con una vittoria ma, come Villeneuve, non è riuscita a correre la finale.

Martin Anayi, World RX Managing Director di IMG Motorsport, si ritiene molto soddisfatto dello stato di salute del neonato Mondiale RX: “E’ stato un weekend sensazionale qui a Höljes, certamente passerà alla storia come uno dei più ricchi di azione. Abbiamo avuto tutto ciò che avremmo potuto sperare: oltre 100 piloti, una folla enorme, un tempo eccellente e gare tirate paraurti contro paraurti! E’ stata la ciliegina sulla torta avere Mattias vincintore davanti al pubblico di casa. L’anno scorso abbiamo avuto poco più di 29.000 fan in Höljes ma quest’anno abbiamo avuto quasi 35.000, quale testimonianza di quanto rapidamente il nostro campionato stia crescendo. E’ bene per il Campionato di avere cinque diversi vincitori in cinque prove ed è fantastico vedere Audi sul gradino più alto del podio per la prima volta -. Quindi complimenti al Team EKS RX per i loro sforzi”.

Il sesto round del FIA World Rallycross Championship si svolgerà presso Mettet in Belgio il prossimo fine settimana (12-13 luglio)

CLASSIFICA PILOTI RX

1. Reinis Nitiss, 112 punti

2. Petter Solberg, 103 punti

3. Andreas Bakkerud, 90 punti

4. Topi Heikkinen, 88 punti

5. Anton Marklund, 64 punti

PUNTI TEAM DOPO IL ROUND 5

1. Ford Olsbergs MSE, 211 punti

2. Volkswagen Marklund, 152 punti

3. Team Peugeot-Hansen, 123 punti

4. PSRX, 117 punti

5. Monster Energy Mondo RX Team, 45 punti

6. Albatec Racing, 14 punti

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMOTO GP: ROSSI, ALTRI DUE ANNI IN YAMAHA
Articolo successivoMOTO GP: SIAMO A META’ STAGIONE 2014…
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”