Manca davvero poco all’inizio del Mondiale WRC con il Rally di Montecarlo. Volkswagen e Hyundai, due sfide, due vetture diverse, due team imponenti per un grande 2015…

Proprio così. Sono due case tanto diverse quanto vicine… Volkswagen, all’ennesimo titolo iridato nel 2014, Hyundai che, al suo debutto la scorsa stagione, ha preso “sul serio” lo svilippo concreto della propria vettura, riuscendo a coinvolgere molte persone e molto dell’Azienda stessa, che crede molto in questo progetto WRC.

WRC 2015, continua la sfida Hyundai
WRC 2015, continua la sfida Hyundai

Due vetture diverse e molto se vogliamo: la Polo R WRC, regina del mondiale, la i20 WRC che entra a far parte delle grandi con risultati importanti nel 2014; per entrambe una sfida nella sfida quindi, perchè VW deve continuare il proprio percorso di risultati (e non è un caso la novità del cambio idraulico a palette sullo sterzo), confermandosi la migliore vettura del WRC, la i20 invece, arriva alla prima gara 2015 con una macchina sostanzialmente simile a quella 2014, ma con tutte le modifiche del caso ed aggiornamenti, in attesa della nuova vettura… Insomma una sfida giocata sul filo degli oltre 300 Cv per vettura ma, soprattutto, due team imponenti, preparati e con voglia di vincere. Vediamo quindi cosa è cambiato sulle due vetture WRC 2015.

Polo R WRC 2015, titolo mondiale nel 2015 con  la coppia magica Ogier/Ingrassia
Polo R WRC 2015, titolo mondiale nel 2015 con la coppia magica Ogier/Ingrassia

La sfida Volkswagen: colori che cambiano e tante novità…

Forme e design nuovi perla Volkswagen PoloR WRC 2015, la vettura Campione del Mondo 2014, auto che ha fatto il suo debutto nel 2013. La continuità è la chiave di lettura anche per il 2015: i campioni del mondo Sébastien Ogier e Julien Ingrassia ed i compagni di squadra Jari-Matti Latvala/Miikka Anttila e Andreas Mikkelsen/Ola Fløene, scenderanno quindi giù per la rampa di partenza per la prima prova speciale dell’anno Volkswagen al leggendario Rally di Monte Carlo il prossimo 22 gennaio.

WRC 2015: Jost Capito, Direttore Tecnico del Team WRC VW
WRC 2015: Jost Capito, Direttore Tecnico del Team WRC VW

“La nuova Polo R WRC ha subito intenso sviluppo, sia all’interno che all’esterno – ha spiegato Heinz-Jakob Neusser, Volkswagen R&D per lo sviluppo tecnico – non solo ha un aspetto ancora più dinamico e sportivo rispetto a prima, ma i nostri ingegneri hanno anche lavorato meticolosamente su innovazioni tecniche sotto il cofano e hanno migliorato molti aspetti di dettaglio del pacchetto che ha avuto tanto successo negli ultimi due anni. Il focus di questo ulteriore sviluppo era in efficienza, affidabilità e prestazioni. Siamo proprio curiosi di vedere la nuova Polo R WRC a Monte Carlo e nelle altre dodici gare sui quattro continenti.”

WRC 2015, Polo R WRC, aspetto aggressivo e tante novità tecniche
WRC 2015, Polo R WRC, aspetto aggressivo e tante novità tecniche

Cambiamenti molto evidenti…

Il cambiamento più evidente per la Polo R WRC per la stagione 2015 è il suo esterno. Il bianco ha dato modo di coabitare con il blu scuro; bianco e strisce di luce blu si fondono nel retro bianco, che dispone di un nuovo alettone posteriore imponente. Gli ingegneri Volkswagen hanno lavorato sodo implementando molte nuove idee sotto il cofano. Il cambi è attivato idraulicamente ed ora viene azionato tramite una paletta sul piantone dello sterzo, questo rappresenta la più grande innovazione. Inoltre, tre quarti dei componenti dello scorso anno, sono stati controllati e molti di loro ottimizzati, con l’obiettivo di rendere tutto “più semplice, più leggero, e più forte“.

Sébastien Ogier, Volkswagen Polo R WRC #1: “Sono molto ottimista sul fatto che la nuova vettura saprà essere migliore…. Abbiamo fatto un sacco di test e noi piloti abbiamo lavorato a stretto contatto con gli ingegneri. Abbiamo speso un sacco di fatica nello sviluppare il nuovo sistema a palette sullo sterzo, che rappresenta un vero progresso. Non vediamo l’ora che inizi quindi la nuova stagione. Sarà emozionante vedere come si comporterà contro le altre squadre. I test sono andati bene finora ed i nostri ingegneri hanno fatto un buon lavoro. La Polo R WRC è ancora meglio di quanto non fosse prima”.

WRC 2015, Ogier in un'immagine WRC 2015 in Spagna
WRC 2015, Ogier in un'immagine WRC 2015 in Spagna

Jari-Matti Latvala, Volkswagen Polo R WRC #2: “La nuova vettura si presenta veramente bene e siamo pronti per la nuova stagione finalmente. Useremo la paletta del cambio sul volante per cambiare marcia quest’anno e questa innovazione mi piace molto. Nel complesso, la nuovo Polo WRC è più veloce ed anche meglio della macchina 2014. Io non sono il solo a sentire questo quando la guido, Sébastien e Andreas sono d’accordo con me. Non vi è alcun dubbio al riguardo…”.

Andreas Mikkelsen, Volkswagen Polo R WRC #9: “Prima di tutto, il nuovo design è davvero cool. Mi piacciono molto i nuovi colori ed il nuovo design e sono anche un po’ orgoglioso di essere alla guida della Polo R WRC 2015. Sarò ancora alla guida del vettura 2014 a inizio stagione, e non voglio passare alla ‘nuova’ auto fino al Rally del Portogallo. Tuttavia, questo non è un problema. Dopotutto, il nostro campionato del mondo lo corriamo con una macchina vincente è questo è più che dimostrato”.

Volkswagen si prepara al WRC 2015 con una vettura dotata di cambio idraulico a palette
Volkswagen si prepara al WRC 2015 con una vettura dotata di cambio idraulico a palette

Jost Capito, Volkswagen Motorsport Director: “Un lancio come questo è sempre un segno di benvenuto oltre che l’inizio vero della stagione… Tutta la squadra ha lavorato a lungo e duramente per assicurare che tutto sia pronto per il Rally di Monte Carlo. La presentazione della nuova vettura ci ha dato la spinta finale emotivamente parlando. E fantastico che il Consiglio Volkswagen ed i dipendenti ci sostengono con tanto entusiasmo. Il Motorsport riceve grande interesse e tutto il sostegno di Volkswagen. Ora è importante restituire questo supporto con risultati veri nel corso della nuova stagione”.

WRC 2015, la i20 WRC è sostanzialmente simile al 2014, upgrade in corso di stagione
WRC 2015, la i20 WRC è sostanzialmente simile al 2014, upgrade in corso di stagione

La sfida Hyundai 2015: si continua a crescere tra prestazioni e piloti…

Hyundai Motorsport è di fatto pronta ad alzare la posta del gioco nella sua seconda stagione WRC: a seguito di un anno di apprendimento ma comunque competitivo e di valore nel 2014, cercherà la conferma ed i risultati, visto che nel 2014 la squadra ha avuto una storica doppietta 1-2 ed altri due podi al suo debutto, affermandosi come un vero e proprio concorrente nell’ambiente del mondiale WRC. Il Team Hyundai Motorsport ora vuole mettere in pratica tutto ciò che ha “imparato” nel 2014 per un 2015 concreto e per dimostrare ulteriori miglioramenti in ogni tappa del Campionato…

Hyudai WRC, Michel Nandan valore aggiunto della squadra
Hyudai WRC, Michel Nandan valore aggiunto della squadra

Michel Nandan, Team Principal Hyundai Motorsport: “I risultati del 2014 sono stati al di sopra delle nostre aspettative, ma il 2015 è una nuova stagione con nuovi obiettivi. La concorrenza è dura, ma speriamo che la Hyundai i20 WRC sarà in grado di lottare per il podio in alcune gare e continuare a dimostrare tutto il suo potenziale. Io personalmente non vedo l’ora di tornare in ogni manifestazione per vedere quanto lontano siamo arrivati… Il nostro obiettivo per la prossima stagione è quello di utilizzare tutta l’esperienza, ed i dati acquisiti nella nostra stagione di debutto e questo per apportare tutti i miglioramenti. La squadra non ha avuto paura delconfronto nel mondo WRC, ma la sua seconda stagione di sarà un anno di consolidamento per la squadra che continua la sua esperienza verso l’alto. La concorrenza in WRC è feroce,  noi siamo pronti! Dobbiamo aumentare il nostro ritmo per avvicinarsi ai principali concorrenti. Abbiamo un sacco di lavoro da fare, ma siamo nel WRC per vincere rally, quindi stiamo spingendo al massimo delle nostre possibilità in ogni momento”.

WRC 2015: la vettura 2015 non cambia troppo, arrivano però nuovi sponsor
WRC 2015: la vettura 2015 non cambia troppo, arrivano però nuovi sponsor

120 persone ed aggiornamenti tecnici…

Il Team è forte dei suoi 120 elementi che lavorano presso lo stabilimento Hyundai Motorsport in Alzenau, in Germania, ed ha raccolto tantissimi dati nel 2014 oltre che feedback; la vettura è stata continuamente sviluppata con jolly usati ad hoc nei momenti più importanti durante l’anno 2014 per introdurre aggiornamenti sia sul telaio e motore. La i20 WRC Hyundai che inizierà la stagione 2015 quindi, sarà una versione sostanzialmente sviluppata identica della vettura che ha iniziato al Monte Carlo nel 2014, utilizzando tutti gli upgrade prelevati nel suo primo anno di competizioni.

“Abbiamo una stagione 2014 ricca di esperienza sulla macchina  – spiega ancora Nandan – e lo ma continueremo ad introdurre alcuni aggiornamenti sul motore nella prima parte della stagione, nonché alcune altri componenti che abbiamo testato questo inverno, che speriamo ci daranno ulteriori miglioramenti delle prestazioni. Allo stesso tempo, lavoreremo sulla prossima auto Hyundai WRC, basato sulla i20 Coupé New Generation. Abbiamo avuto un sacco di sostegno da Hyundai in tutto il mondo che ha seguito la nostra stagione inaugurale ed è un piacere dare il benvenuto a Hyundai Mobis, Hyundai Steel e Hyundai WIA come partner ufficiali del team nel 2015″.

Arrivano volti e nomi nuovi nel team principal…

Hyundai Shell World Rally Team schiererà due WRC Hyundai i20 in ogni prova del campionato 2015. I belgi Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul, che hanno acciuffato la vittoria in Germania, prenderanno il volante della vettura #7, ancora una volta, mentre i spagnoli Dani Sordo e Marc Martí sono confermati a guidare la vettura #8 in tutti i 13 gli eventi in programma. Il team sarà in campo  con una terza Hyundai i20 WRC dal secondo round della stagione, il Rally di Svezia, con Hayden Paddon con la vettura auto #20 fino al Rally inglese. Hyundai Motorsport ha anche firmato con l’olandese Kevin Abbring.

WRC 2015, i20 WRC, da notare l'ala posteriore a sbalzo
WRC 2015, i20 WRC, da notare l'ala posteriore a sbalzo

Thierry Neuville ha dichiarato: “Sono felice di essere un pilota Hyundai Shell World Rally Team per la seconda stagione consecutiva e non vedo l’ora di continuare il nostro progresso. Abbiamo avuto una stagione 2014 molto positiva, con una vittoria e diversi podi, ma il nostro obiettivo è mostrare continui miglioramenti in ogni area. La mia squadra vanta un grande gruppo di persone coinvolte in questo programma, una grande auto, la Hyundai i20 WRC e la mentalità vincente sono certo quello che serve per  i risultati”.

Dani Sordo ha invece aggiunto: “Questo 2015 sarà una stagione importante per me e per la Hyundai Shell Mondiale Rally Team. L’anno scorso abbiamo mostrato cosa siamo capaci di quando tutto va bene, quindi dobbiamo prendere tutto di quella esperienza e progredire ad ogni rally. Ho preso parte alla metà dei rally la scorsa stagione, quindi sono sicuramente contento di avere più tempo da passare in macchina e più eventi di quest’anno”.

Hayden Paddon ha poi commentato: “E ‘fantastico continuare a far parte della Hyundai Motorsport nel 2015. La squadra ha dimostrato grande fiducia in me e sono stato orgoglioso di svolgere un ruolo in un storica prima stagione. Con un programma più completo quest’anno, a partire da Svezia, sto puntando a fare ulteriori progressi e fornire i risultati che so che siamo capaci di fare”.

WRC 2015: Kevin Abbring, test team e collaudatore della i20 2015
WRC 2015: Kevin Abbring, test team e collaudatore della i20 2015

Kevin Abbring, il nuovo pilota del team test spiega: “Sono entusiasta di entrare a far parte della Hyundai Motorsport nel 2015 nel ruolo di collaudatore. Ho guardato la stagione di debutto della squadra in WRC con interesse ed ha davvero superato le aspettative di tutti. Non vedo l’ora di dare un mio contributo al continuo sviluppo della vettura e lavorare con un team di grande talento e con grandissime persone”.

“Crediamo di avere uno dei più forti, più versatili pacchetti tecnici/piloti del WRC,- spiega Michel Nandan – Abbiamo il perfetto mix di esperienza, con Thierry e Dani, così come ci piace la giovane promessa e la fame di Hayden. Abbiamo anche aggiunto Kevin nel nostro team di sviluppo: è un talento interessante e penso che porterà una nuova dinamica al nostro programma di test. Il Rallye Monte-Carlo ha rappresentato un battesimo del fuoco per la Hyundai Motorsport dodici mesi fa, ma è stato l’inizio di una stagione di debutto impressionante, che ha formato le basi per la squadra. Ora guardiamo al 2015!”.

 

FIA World Rally Championship (WRC), la stagione 2015

22/01–25/01/2015    Rally Monte Carlo

12/02–15/02/2015    Rally Svezia

05/03–08/03/2015    Rally Mexico

23/04–26/04/2015    Rally Argentina

21/05–24/05/2015    Rally Portogallo

11/06–14/06/2015    Rally Italia

02/07–05/07/2015    Rally Polonia

30/07–02/08/2015    Rally Finlandia

20/08–23/08/2015    Rally Germania

10/09–13/09/2015    Rally Australia

01/10–04/10/2015    Rally Francia

22/10–25/10/2015    Rally Spagna

12/11–15/11/2015    Rally Inghilterra

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteRECORD DUCATI: 45.100 MOTO IMMATRICOLATE NEL 2014
Articolo successivoTEST: PORSCHE CAYENNE & WINTER MARATHON
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”