Il Team Peugeot-Hansen e l’aggressiva 208 T16 WRX, dopo il podio in Belgio, fa rotta versoTrois-Rivières, in Canada, per disputare la settima delle dodici manche del Campionato FIA WRX…

La prova canadese sarà anche la prima gara extraeuropea del campionato e si svolge nel contesto del famoso Gran Premio di Trois-Rivières; attualmente terzo in classifica generale WRX, il Team Peugeot-Hansen affronta l’appuntamento iridato del prossimo weekend per rafforzare la sua posizione nel Campionato del Mondo.

2014 FIA World Rallycross Championship: la Peugeot 208  T16 WRX
2014 FIA World Rallycross Championship: la Peugeot 208 T16 WRX

Timur Timerzyanov: “In Canada, c’è il rettilineo più lungo della stagione. Penso che nel complesso questo circuito sarà molto veloce… Sono davvero contento di correre in Canada. Parteciperemo ad un evento che propone gare molto interessanti come la Nascar. Il circuito canadese ha il rettilineo più lungo della stagione e penso che, nel complesso, sarà una gara velocissima. Il tracciato dovrebbe assomigliare a quelli utilizzati per le corse su pista. Proprio per questo, ho fatto due giorni di prove al volante di una monoposto in Russia per abituarmi a questo stile di guida. La differenza consisterà anche nel fatto che tutte le prove si svolgeranno in una sola giornata, anziché le solite due. Come pilota non mi dispiace affrontare le qualifiche e le fasi finali in un unico giorno, ma se ci fosse un incidente durante una manche di qualificazione, questo potrebbe creare un problema. Dovremo essere bravi ad evitare al massimo gli inconvenienti”.

Dopo la vittoria in Belgio, Peugeot si prepara alla gara canadese
Dopo la vittoria in Belgio, Peugeot si prepara alla gara canadese

Timmy Hansen:Una corsa bellissima in mezzo alla città

“Penso che sarà una corsa bellissima, in mezzo alla città. Dal momento che questo tracciato è nuovo per tutti, lo girerò a piedi per conoscerlo il più possibile. Quest’anno la fortuna non è sempre stata dalla nostra parte ma la 208 T16 WRX si è dimostrata sempre velocissima. Nell’ultimo appuntamento in Belgio ho conquistato un secondo posto che ha dato ancora più motivazioni a tutto il team. Ovviamente dobbiamo migliorare ad ogni gara. Non abbiamo ancora vinto e non abbiamo ancora conquistato il massimo dei punti. Questo il nostro obiettivo”.

Campionato del Mondo FIA di Rallycross – Classifica Piloti

1 Petter Solberg (PSRX, Citroen DS3), 125 punti

2 Reinis Nitiss (OlsbergsMSE, Ford Fiesta), 122 punti

3 Toomas Heikkinen (Marklund Motorsport, VW Polo), 117 punti

4 Andreas Bakkerud (OlsbergsMSE, Ford Fiesta), 99 punti

5 Anton Marklund (Marklund Motorsport, VW Polo), 85 punti

6 Timmy Hansen (Team Peugeot-Hansen, , Peugeot 208 T16 WRX), 78 punti

7 Timur Timerzyanov (Team Peugeot-Hansen, , Peugeot 208 T16 WRX), 76 punti

2014 FIA World Rallycross Championship, la gara in Belgio
2014 FIA World Rallycross Championship, la gara in Belgio

Campionato del Mondo FIA di Rallycross – Classifica Team

1 OlsbergsMSE/Ford, 221 punti

2 Marklund Motorsport/Volkswagen, 202 punti

3 Team Peugeot-Hansen, 154 punti

4 PSRX, 139 punti

5 Monster Energy World RX Team, 60 punti

6 Albatec Racing, 16 punti

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMOTO GP: SI RICOMINCIA DA INDIANAPOLIS…
Articolo successivoMOTO GP: ROSSI E LORENZO DIREZIONE INDIANAPOLIS
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”