Aprilia a Misano schiererà ben tre moto, una delle quali sarà affidata a Max Biaggi, quindi un grande ritorno. Obiettivo di Max? Divertirsi e raccogliere informazioni precise, Novità anche da Pirelli sul tema gomme…

Aprilia si presenta al via della seconda gara sul territorio italiano, dopo Imola, in gran forze e con l’obiettivo di portarela RSV4 sul podio. Una sfida ovviamente non facile tanto che Aprilia ha deciso di schierare una terza moto per affidarla proprio a Max Biaggi, sei volte Campione del Mondo, due delle quali in Superbike con Aprilia, unico italiano ad aver raggiunto il massimo risultato tra le derivate di serie.

Max in pista quindi (ma lui lo fa regolarmente…) in sella alla RSV4 RF del Team Aprilia Racing, moto da lui stesso portata al doppio mondiale (Piloti e Costruttori) nel 2010 e 2012. Lo sviluppo della V4 veneta continua pero’ anche alla luce dei cambiamenti regolamentari, ed è proprio Biaggi a curarlo con il supporto del Test Team Aprilia.

Il suo rientro, nella doppia veste di collaudatore e pilota – tripla, se si considera anche l’impegno – non facile – che Max svolge in qualità di commentatore sportivo per Mediaset – è emozionante non solo per i tifosi ma anche per Romano Albesiano, Responsabile di Aprilia Racing.

WSBK, Torres, Aprilia, Misano
WSBK, Torres, Aprilia, Misano

“A questo punto non vediamo l’ora di averlo in pista – spiega Albesiano. “Tra i tanti che hanno vinto con noi Max è il pilota più vincente nella storia di Aprilia, con i suoi quattro titoli in 250 e col fantastico doppio mondiale SBK. Rivederlo in gara sulla ‘sua’ RSV4 sarà una grande emozione, per noi e per tutti gli appassionati di motociclismo. Anche noi siamo curiosi di vedere come andrà in prova e poi nelle due gare. Max ritrova una moto adattata ai nuovi regolamenti ma che anche quest’anno ha ribadito la sua competitività, e che Max conosce molto bene per la sua preziosa attività di collaudatore. Andiamo a Misano con la volontà di fare bene con tutti i nostri piloti e rendere questo appuntamento un momento di festa per il ritorno di un grande campione”.

WSBK 2015, Max Biaggi sarà in gara a Misano in sella all'Aprilia Factory
WSBK 2015, Max Biaggi sarà in gara a Misano in sella all'Aprilia Factory

“Si torna in pista!” commenta invece Max Biaggi. “E’ davvero una grande emozione per me ritornare in gara, assaporare di nuovo l’adrenalina della competizione, a maggior ragione su un circuito per me speciale come Misano. Nella mia attività di tester sto aiutando Aprilia a sviluppare la nuova RSV4 RF, lavorando molto bene con i ragazzi che conosco e che ormai mi capiscono al primo sguardo. La wild card è una ‘ciliegina sulla torta’ se vogliamo, una occasione nella quale punto sicuramente a dare il massimo. Sono anche ben conscio delle difficoltà, gli avversari sono in grande forma e per me non sarà affatto facile. L’obiettivo è innanzitutto quello di divertirsi, non pronostico alcun risultato ma daro’ il 100% per far sorridere la Aprilia, i tifosi, gli appassionati. Domenica dopo Gara2 tireremo le somme”.

WSBK 2015, Misano, Haslam Aprilia
WSBK 2015, Misano, Haslam Aprilia

Del grande impegno di Aprilia nella World Superbike beneficia anche il pilota del Team Aprilia Racing – Red Devils Leon Haslam, Leon ci crede e punta sull’aiuto dell’ex rivale Biaggi per dare una scossa al campionato. Leon Haslam commenta così l’ingresso di Max: :“Misano è sempre una gara speciale e il contorno è fantastico. Anche avere Max in pista con noi è una gran bella novità. C’è un nuovo asfalto che mi dicono essere molto differente, non vedo l’ora di iniziare a lavorare sfruttando le soluzioni trovate nei test di Portimao. Dobbiamo continuare a spingere e lottare per le migliori posizioni, mi piacerebbe molto ripagare gli sforzi di Aprilia e del Team con una vittoria nella gara di casa!”.

Jordi Torres conosce il circuito di Misano, quindi il suo percorso di apprendimento sarà più breve. Jordi Torres commenta: :“Arrivo a Misano desideroso di far bene: conosco il circuito e quindi l’adattamento sarà più veloce. Il nostro più grande sforzo sarà fare una buona Superpole, per partire più avanti possibile e agganciare il gruppo di testa. Nei test di Portimao abbiamo provato varie configurazioni proprio per velocizzare il processo di adeguamento della moto durante il fine settimana. Dovremo anche cercare di lavorare sulla durata delle gomme, per essere competitivi anche alla fine della gara. La pista di Misano presenta molte curve chiuse, dove dobbiamo far girare la RSV4 RF al meglio”

Pirelli, tante novità anche per le coperture…

Non meno importanti le (tante) novità sul tema gomme Pirelli: per Misano sono state sviluppate diverse nuove soluzioni, per la precisione due posteriori perla Superbikee una posteriore perla Supersport, che potrebbero rivelarsi fondamentali per affrontare il nuovo asfalto del circuito romagnolo e le temperature particolarmente elevate che solitamente si riscontrano in questo periodo.

Con il nuovo asfalto nascono nuove esigenze ed ecco spiegato perché Pirelli ha portato per questo round pneumatici con mescole di diversa durezza, dalla più morbida alla più dura, in grado di affrontare situazioni diverse in base all’asfalto e alle temperature che si potrebbero riscontrare. Per quanto riguarda gli pneumatico posteriori, essi dovranno offrire un buon grip ma soprattutto resistere sulla distanza a fenomeni di eccessiva usura che potrebbero essere causati dal nuovo asfalto. Inoltre dovranno garantire un’elevata protezione termica per evitare che con temperature elevate gli scivolamenti diventino frequenti.

WSBK 2015, Misano, Pirelli sarà a Misano con molte novità e mescole
WSBK 2015, Misano, Pirelli sarà a Misano con molte novità e mescole

Non molto diverse sono le considerazioni sugli pneumatici anteriori, quelli in realtà più stressati in questo circuito. Le soluzioni portate da Pirelli dovranno mantenere alta la solidità e la stabilità in ingresso curva dell’avantreno.

Le soluzioni Pirelli per la Superbike

Per l’ottavo appantamento in calendario Pirelli porta a Misano un totale di 5108 pneumatici, che serviranno a coprire le necessità delle classi Superbike, Supersport, Superstock 1000, Superstock 600 e della European Junior Cup. In Superbike ciascun pilota avrà a disposizione 39 pneumatici anteriori e 41 posteriori, con quattro soluzioni da asciutto per l’anteriore e altrettante per il posteriore in aggiunta agli pneumatici intermedi e da bagnato e allo pneumatico posteriore da qualifica che può essere usato solo nelle due sessioni della Superpole di sabato.

iWSBK, Infografica Misano 2015 SBK
iWSBK, Infografica Misano 2015 SBK

All’anteriore i piloti potranno scegliere tra due specifiche in mescola SC1 e due in mescola SC2. Saranno infatti presentila SC1 di sviluppo S1699, che ha debuttato con successo ad Aragón nel 2014 ed offre un maggior sostegno nell’approccio alle curve a favore di una migliore precisione di guida, e l’altra SC1 di sviluppo,la T1467, che ha debuttato quest’anno ad Assen ed è stata utilizzata anche ad Imola e Donington e che, rispetto alla S1699, è più protetta da usura e allo stesso tempo è più stabile di una SC2.

Per quanto riguarda le due soluzioni in mescola SC2,la SC2 di gamma sarà affiancata dalla soluzione di sviluppo T0020, portata per la prima volta lo scorso anno proprio a Misano ed poi anche a Jerez e Losail e che rispetto alla SC2 di gamma dovrebbe garantire più grip a parità del sostegno offerto.

WSBK 2015, Misano, la working-area Pirelli
WSBK 2015, Misano, la working-area Pirelli

Al posteriore una SC0, due SC1 e una SC2. I piloti ritroverannola SC0 di sviluppo T0611, che ha debuttato a Imola e che utilizza una mescola molto morbida in grado di offrire un livello di grip molto alto se utilizzata con temperature elevate ela SC1 di sviluppo T1392, che si differenzia dalla SC1 di gamma per un diverso sistema costruttivo che le garantisce un comportamento più omogeneo e costante per tutta la durata della gara. In aggiunta a queste due soluzioni che i piloti già conosco ci saranno due nuove soluzioni di sviluppo:la SC1 U562, che rispetto ad una soluzione comela T1392 dovrebbe offrire maggiore resistenza meccanica, caratteristica preziosa sul nuovo asfalto di Misano, ela R1689, in mescola SC2, soluzione sviluppata nelle competizioni endurance che dovrebbe rivelarsi più robusta dal punto di vista meccanico, sempre considerando il nuovo asfalto di Misano. Ma poi i piloti…dovranno fare il resto!

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteTROFEO KTM, CIV 2015: R3, MUGELLO CON PIOGGIA
Articolo successivoTEST CONTATTO: APRILIA RSV4, TUTTA NUOVA…
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”