Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    Barbirati racconta Liqui Moly Italia

    Date:

    Condividi:

    Il CEO di Liqui Moly Italia, Michele Barbirati racconta progetti ed idee che guardano avanti.  La scelta di essere sponsor FMI nel CIV 2022 è uno dei frammenti di questo cammino

    La vera forza di un marchio, la sua resilienza, non risiedono solo sua nella sua immagine proiettata all’esterno o su un logo. La forza trainante è costruita invece sulla vera identità del prodotto, sulla percezione che ha l’utente finale ma, soprattutto, sullo sviluppo costante di idee e progetti che sappiano guardare lontano. Tutto questo è Liqui Moly, da sempre.

     performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    Liqui Moly un marchio capillare ed attento

    Liqui Moly è un marchio ormai capillare, presente in ogni ambito sportivo e forte di investimenti importanti da parte dell’Azienda tedesca che fa della ricerca il mood identificativo del marchio stesso.

    L’evoluzione di un prodotto auto, moto, marine che sia, passa soprattutto dalla “singola esperienza” dell’utenza che, certamente, mette spesso a confronto il prodotto con quello di altri brand, verificandone caratteristiche ed effettivo beneficio finale.

    Liqui Moly Italia, far scoprire il prodotto a chi non lo conosce

    In Italia opera Liqui Moly Italia, un’Azienda “sveglia e motivata” perché capace di rinnovarsi seguendo anche le esigenze di un mercato che cambia anche nel modo di evolversi.

    Si investe tanto, soprattutto sulla formazione del personale ed il prodotto non è mai commercializzato fine a sé stesso ma viene ampiamente “raccontato” nelle sue vene tecniche. Il modo migliore per far scoprire i reali vantaggi di un catalogo infinito come lo è quello della Liqui Moly.

    performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    PROGETTO MX e SPEED PROJECT, prodotti testati con ottimi risultati

    Alla base c’è il rispetto tecnico di ogni singolo motore, componente o parte perché possa lavorare al 100% del suo potenziale. Come PROGETTO MX e SPEED PROJECT, abbiamo sperimentato questo valore aggiunto con il risultato di motori che lavorano meglio e sempre al massimo della lubrificazione, anche nelle condizioni più severe.

    Tanti quindi gli investimenti 2022 che ci racconta il CEO di Liqui Moly Michele Barbirati in questa capillare intervista. La scelta di essere partner FMI nel CIV 2022 è uno dei frammenti di questo cammino che passa poi dall’enduro, alle competizioni su asfalto e terra senza dimenticare i rally, il drifting e molto altro.

    performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    Liqui Moly Italia, il grande lavoro della comunicazione

    Oggi, l’Azienda italiana, ha triplicato la sua presenza sul mercato, segno di un grande lavoro di “comunicazione” tecnica del brand verso la propria clientela e quella che verrà.

    Ed è proprio su queste idee che il team umano di Barbirati lavora sodo, con l’obiettivo di far scoprire, conoscere i prodotti Liqui Moly nella loro massima espressione tecnologica.

    performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    Con il CEO della filiale italiana, quindi, abbiamo abbracciato l’intero mondo dove occorre e necessita di un lubrificante, senza dimenticare nessuno.

    Nemmeno la nuova mobilità ibrida ed elettrica. Perché il futuro di Liqui Moly ha bisogno ancora di molte pagine, nelle cui pieghe si scopre un’Azienda ricca di risorse tecniche ed umane. Elementi che fanno sempre la differenza…

    MICHELE BARBIRATI, CEO LIQUI MOLY ITALIA, racconta prodotto, idee e progetti

    Facciamo un bilancio della stagione 2021. Una presenza sempre più ampia quella di Liqui Moly a livello internazionale. Cosa cambia nella singola realtà nazionale per voi?

    Continua la nostra presenza come sponsor nelle principali attività di Motorsport (e non solo) Il nostro più recente ingresso lo trovi nello MXGP Campionato Mondiale ed Europeo Motocross, come lubrificante ufficiale.

    Questo continua a darci una grande visibilità dato che utilizziamo per il Motocross, per l’enduro e per la pista come nella MotoGP, gli stessi lubrificanti della nostra gamma – quindi non sono stati sviluppati prodotti dedicati -, così l’utilizzatore finale riscontra una qualità indiscussa nei prodotti che vendiamo.

    performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    Un fatturato che cresce e molto: quali sono i reali valori aggiunti del marchio a parte la qualità del prodotto?

    Investiamo come ben dicevi, sicuramente nella qualità dei nostri prodotti, ma investiamo anche tanto nella formazione con corsi dedicati relativi ad additivi, prodotti di servizio e lubrificanti.  Non ci soffermiamo solo sul prezzo ma entriamo nel merito tecnico spiegando le nostre scelte.

    performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    Se dovessi posizionare Liqui Moly come entità del messaggio lanciato verso il cliente auto e moto, in base a quale “identità” l’utenza sceglierebbe Liqui Moly?

    Prodotto giusto e dedicato per la mia auto o moto, spesso ci si sofferma solo su alcuni aspetti del prodotto richiesto, con il prezzo in primis, senza considerare le reali esigenze dei nostri motori. Liqui Moly dedica la propria gamma ad esigenze specifiche per ogni motore e caratteristiche richieste da chi ha sviluppato questi motori

    performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    2022, nuovo anno, nuove sfide: puoi raccontarci le vostre iniziative nel Motorsport nazionale?

    In questo 2022 ci siamo dedicati ad eventi di carattere generale, che ci danno visibilità evitando l’abbinamento ad un singolo pilota o squadra. Come ben sai, siamo sponsor della Federazione Motociclistica Italiana per quanto riguarda il CIV ed altre attività collegate alla Federazione stessa, in più continuiamo la nostra partecipazione alla gara italiana di enduro estremo all’Abetone e tante altre piccole, ma non meno importanti, attività locali come rally, gare in salita, drifting, ecc.

    performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    Liqui Moly è presente sui campi gara ma ancora poco nelle officine auto/moto. A cosa è imputabile se è così?

    Siamo stati presenti sul mercato per tantissimi anni, ma con un’impostazione del vecchio importatore non del tutto in linea con le nostre aspettative. Ora da tre anni abbiamo aperto la filiale e abbiamo triplicato la nostra presenza sul mercato e siamo sulla strada giusta per dare sempre maggiore risalto al nostro marchio.

    Quali saranno le novità del futuro Liqui Moly?

    Sicuramente una nuova struttura operativa, ad esempio, stiamo ultimando i lavori per i nostri nuovi uffici. Avremo nell’occasione delle prossime Fiere che, per fortuna sono riprese, la possibilità di presentare novità di prodotto, promozioni e iniziative dirette per il mercato. Includo fiere previste Transpotec MI – Autopromotec BO – Fiera della Nautica GE – EICMA MI, ecc

    performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    Liqui Moly sta lavorando a nuovi prodotti specifici?

    Il nostro Ufficio Tecnico ed i nostri Chimici sono in continuo fermento, per migliorare prodotti già in gamma ma, soprattutto sulla base delle nuove normative a livello europeo, che prevedono continui e costanti aggiornamenti sulle formule. Oppure verso soluzioni nuove in base alle esigenze del mercato.

    Parliamo dei nostri progetti: Speed Project ha portato anche a voi un titolo italiano Minimoto. Un tuo commento su questo progetto anche in ottica del futuro del motociclismo visto che la nostra intenzione è dar vita a nuovi talenti

    Molto felici del traguardo raggiunto, ed è assolutamente valida la strategia di investire sui giovani talenti ed è l’unica possibilità per portare avanti un concreto aiuto al futuro di questo sport.

    Da parte nostra, come accennato precedentemente, pur non investendo direttamente su piloti o squadre, ma su eventi, cercheremo sempre di aiutare dove possibile almeno come sponsor tecnico offrendo il nostro materiale a supporto dell’attività svolta.

    performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    In termini di Green e Mobilità Sostenibile, cosa sta facendo concretamente Liqui Moly e quali iniziative ha in cantiere?

    Noi lavoriamo per la maggior parte su motori endotermici, anche se le nuove caratteristiche come nel caso dei motori ibridi, prevedono già lubrificanti di ultima generazione con viscosità molto basse e capacità elevata di creare poco attrito.

    Abbiamo comunque in gamma tutta una serie di prodotti che possono essere utilizzati su tutto ciò che scorre e che si muove come paste, grassi, spray impianti frenanti, carrozzeria ecc., quindi le novità che il mercato ci riserva non ci troveranno mai impreparati.

    Il conflitto in corso, ritieni possa variare i piani commerciali del marchio?

    Direttamente dovremmo sopperire al fatturato che generavamo in questi due mercati. Di fatto, il mercato Russo era il mercato in esportazione più importante e quindi ci stiamo adoperando perché tutti gli importatori e tutte le filiali del gruppo possano aiutare di conseguenza.

    performancemag.it-2022-intervista-michele-barbirati-liqui-moly-italia

    Che cosa vedi alla fine del 2022 in termini commerciali?

    C’è indubbiamente qualche incertezza di base: dopotutto, la pandemia ancora non è finita e tantomeno debellata.

    I due anni di Covid e ora la guerra in Ucraina non aiutano certo a migliorare la situazione di stallo creata nel corso degli ultimi anni. E questo in via generale…

    Tuttavia, noi continuiamo in tutte quelle attività che riteniamo fondamentali per il riconoscimento del nostro marchio sul mercato e siamo pronti ad affrontare con idee e innovazioni qualsiasi situazione che possiamo incontrare.