Sospensioni DOC per gli scooter firmati BMW…

BMW Motorrad ha realizzato quello che gli addetti ai lavori hanno definito lo scooter più avanzato oggi in produzione, una maxi di elevata potenza proposto nelle due varianti C600 Sport e C650 GT, che rappresentano la combinazione ottimale di massimo potenziale prestazionale e comfort superbo.

Il nuovo maxi di BMW si è guadagnato tale titolo per la qualità ingegneristica del progetto e per il rigore tecnico della realizzazione, ma soprattutto per le qualità della guida e per la sicurezza. In questo senso è stata significativa la scelta dei tecnici germanici di equipaggiare il loro nuovo prodotto con una nuova forcella Tenneco-Marzocchi dal dimensionamento estremamente solido e dalla qualità prestazionale impeccabile, perfettamente in linea con il potenziale del veicolo. La nuova forcella è denominata USD 40 e, come si intuisce dal codice numerico, si tratta di una up-side-down con i cursori di ben 40 millimetri di diametro e le canne esterne porta cursori da 53 millimetri, un dimensionamento “motociclistico”, mai utilizzato in precedenza su uno scooter.

Per altro, tutta la forcella è di tipo motociclistico, con testa di sterzo a doppia crociera, per garantire massima solidità e stabilità di collegamento con il telaio.

La architettura motociclistica, la grande rigidità torsionale e flessionale della struttura, e il ricorso ad una tecno-logia interna estremamente raffinata, fanno della nuova forcella Tenneco-Marzocchi USD 40 un fattore determinante delle qualità dinamiche e, in particolare, della precisione di risposta allo sterzo del nuovo maxi-scooter BMW. Infatti, la USD40 vanta una sezione idraulica-ammortizzante basata su una cartuccia con pistone da Ø 26mm, soluzione tecnicamente molto raffinata ed efficiente che, come noto, è garanzia di grande precisione e costanza della funzione ammortizzante, in compressione e in estensione.

Lo sviluppo della nuova USD40 è stato portato avanti dall’Ing. Marco Montenegro in totale sintonia con i tecnici di BMW Motorrad, presso i quali l’Ing. Montenegro gode di massima stima, avendo sviluppato assieme ben venti progetti di sospensioni in oltre dieci anni di collaborazione estremamente proficua. La nuova Tenneco-Marzocchi ha superato al primo tentativo tutti i ventuno test di affidabilità cui la BMW Motorrad sottopone i sistemi di sospensioni destinati ai suoi motocicli, ad ulteriore conferma della perfetta interfaccia fra i due staff tecnici.

 

Articolo precedenteSBK: doppio podio per Biaggi…
Articolo successivoDucati World: apre a Dubai il Ducati caffe’
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo del CIV Minimoto. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”