Il Gruppo CRP torna a Milano per presentare il primo prototipo marciante di moto elettrica. Il suo nome? Energica…

Dalla pista alla strada, dalla CRP ad Energica. Il Gruppo CRP approda al Salone Internazionale delle due ruote per presentare al mondo il primo prototipo marciante di moto elettrica stradale. Per questa occasione il gruppo modenese mostrerà il prototipo marciante di Energica, già presentato nel 2011 proprio ad EICMA. L’obiettivo è quello di dare vita ad un progetto partito da un foglio bianco e che grazie al know-how del Gruppo CRP nel mondo dei motori, si è potuto realizzare in tempi da record.

Energica, rappresenta il primo prototipo di moto elettrica marciante, nata dalla passione e dal know-how di CRP che ha saputo raccogliere la sfida del cambiamento verso l’affermazione della tecnologia del futuro, di fatto anche e soprattutto amica dell’ambiente.

Energica ha le sue radici nel territorio Emilia, terra grande per i motori e le nuove idee.Il Gruppo CRP potrebbe dare un forte impulso alla creazione di un vero e proprio distretto green-tech, grazie alla realizzazione della prima moto elettrica italiana.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedentePROVA: New SH 125 e 150, tutto di serie…
Articolo successivoMoto3: Team Bierreti, delusione e polemiche
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”