N21 è il nuovo casco minimalista by Nolan ispirato al “vintage”, la tendenza del momento per tutte le età. Raccoglie l’eredità del predecessore N20 Traffic…

Questo nuovo casco Nolan si presta anche per un utilizzo di tipo custom o café-racer: la calotta esterna è in policarbonato LEXAN™ ed è disponibile in due differenti misure. Sei diverse misure per la calotta interna invece. Lo schermo parasole VPS (Vision Protection System) interno è omologato e di colore light blue. Disponibile nella scatola anche nella colorazione dark green (a seconda del segmento), connota fortemente questo nuovo modello.

N21 Black, è il nuovo casco vintage Nolan
N21 Black, è il nuovo casco vintage Nolan

E sono molti gli accostamenti cromatici tra imbottitura interna bordo calotta e bordo VPS, le grafiche e la calotta stessa consentono di ottenere molteplici declinazioni estetiche, di gusto classico e “vintage”, anche in funzione delle novità del mercato moto, sempre più orientate verso il classico retrò. E ci sono i tessuti di qualità per gli interni, disponibili in tre varianti, mentre gli interni sono completamente amovibili e lavabili. Curata nei minimi dettagli, l’imbottitura interna è concepita in modo da offrire la leggerezza tipica di un casco jet e, al tempo stesso, l’avvolgenza di un casco integrale.

N21 Caribe Cream, by Nolan casco dallo stile retrò
N21 Caribe Cream, by Nolan casco dallo stile retrò

N21 si completa con il sistema di ritenzione Microlock, l’anello per assicurare il casco alla motocicletta (Helmet Lock Ring) oltre agli aeratori frontali (disponibili a seconda del segmento). Disponibile nelle taglie dalla XXS alla XXL, ha un prezzo al pubblico a partire da € 149,99.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteFIA RALLYCROSS: TITOLO A SOLBERG, GARA AD HANSEN
Articolo successivoINTERVISTA: FRANCESCO CAMPANINO, CFR
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”