Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    Honda 2023, gamma scooter SH, PCX, Vision

    Date:

    Condividi:

    Honda presenta la gamma 2023 SH, PCX e Vision. Nuove colorazione, motore eSP+ su telai e sospensioni che li rendono sempre maneggevoli in città e non solo

    È il Re urbano degli ultimi 37 anni, indiscusso protagonista del segmento scooter ruote alte. Lui è SH, offerto nelle versioni 125, 150, 300 e 350 cc, quindi per ogni e quotidiana esigenza di spostamento.

     performancemag.it-gamma-Honda-scooter-2023

    Honda SH350i, la tecnica

    Per il 2023, la versione “tremmezzo” (350 cc) viene aumentata la variante di colorazioni a ben 6 nuovi colori, di cui i nuovi “Crescent Blue Metallic” e le versioni “Sporty” con “Mat Lucent Silver Metallic, entrambi equipaggiati con cerchi in nero con stickers sportivi rossi.

    SH350i monta il nuovo motore eSP+ da 29,4 Cv (circa 4 in più di SH300) che produce una maggiore accelerazione e “schiena” lungo l’intero arco di utilizzo. Euro5, SH350i vanta un telaio leggero ed una carrozzeria compatta. La funzionalità è offerta dal vano sottosella, dalla presa USC tipo “C” oltre che dalla strumentazione con display LCD.

     performancemag.it-gamma-Honda-scooter-2023

    Due note tecniche sul motore eSP+ SOHC

    La cilindrata di SH350 è in realtà di 330 cc (77×70,7 mm) con 29,4 Cv erogati a 7500 giri e valore di coppia di 32 Nm a 5250 giri. Spiccano poi la tecnologia “enhaced Smart Power” per abbattere i consumi che si aggirano sui 30 km/litro, un albero più motore leggero del 10%, valvole di aspirazione da 28 mm e corpo farfallato da 36 mm.

    Si aggiungono, condotti ridisegnati sia per aspirazione che per lo scarico, getto d’olio sul pistone a favore di un miglior raffreddamento e la distribuzione a catena con tenditore idraulico.

    Cilindro disassato, meno attriti

    Da ricordare sul motore, il cilindro disassato di 5 mm al fine di ridurre l’attrito, il controllo di trazione HSTC, la trasmissione V-Matic e la presenza di un contralbero. Il telaio in tubi di acciaio vanta forcella da 35 mm e due ammortizzatori idraulici posteriori; spiccano poi il forcellone in alluminio pressofuso ed il leveraggio Oleo-Link, collocato sotto al motore, scelta motivata da un più efficiente smorzamento delle oscillazioni.

    Honda SH 125i/150i, nuovi colori

    Anche qui, uno scooter da record con 1,2 milioni di SH in tutta Europa. Base di partenza l’SH50 del 1984, il best seller di fine anni ’80. Per il 2023 arrivano nuove colorazioni con “Pearl Falcon Gray” e “Mat Rock Gray”. Anche qui le versioni “Sporty” con cerchi neri.

    Le motorizzazioni eSP+ di Honda SH 125/150 erogano 13 e 16,9 Cv con coppia di 12 e 14,9 Nm a 6500 giri. Il motore eSP+ si nota più potente tra 4000 e 10.000 giri. C’è anche qui il controllo di trazione HSTC.

     performancemag.it-gamma-Honda-scooter-2023

    Testa a quattro valvole, migliore combustione

    Da notare su SH125i un maggiore valore di alesaggio da 53,5 mm ed una corsa inferiore in mm da 55,4 mm, valori che hanno permesso di montare la testa a quattro valvole. Su SH150i invece, l’alesaggio è di 60 mm per una corsa ridotta a 55,5 mm.

    La centralizzazione delle masse è massima su SH, grazie anche al radiatore montato sul lato motore non più sulla zona frontale. Anche qui cilindro disassato per entrambe le versioni.

    Il telaio tubolare in acciaio vanta interasse più lungo di 10 mm e quote riviste con inclinazione cannotto di 26° ed avancorsa di 85,2 mm. La forcella ha steli da 33 mm mentre la coppia di ammortizzatori può essere regolata su 5 posizioni nel precarico molla. Le ruote sono anche qui da 16”.

     performancemag.it-gamma-Honda-scooter-2023

    Honda PCX125, in città agilmente

    Con 140.000 unità venute dal 2010, anno del suo debutto, PCX125 scopre le carte 2023 che prevedono il nuovo colore “Pearl Jupiter Gray” che si aggiunge alle colorazioni già esistenti. Ma arrivano novità per il logo, per il forcellone ed il maniglione, tutti di colore nero.

    Le carte di PCX125 sono tantissime: il suo design così unico, la freschezza dello stile ma, soprattutto, un grande vano sottosella, la presa di ricarica USB tipo “C” e la Smart Key. Si aggiungono il motore eSP+ da 12,5 Cv a 8750 giri, le quattro valvole per la distribuzione, il controllo di trazione HSTC ed il telaio doppia culla, riprogettato già dalla precedente versione.

    Honda Vision 2023, piccola cilindrata, grandi contenuti

    Rinnovato e tanto nel 2021, per il 2023 Vision 110 si veste di due nuove colorazioni con “Pearl Jupiter Gray” e “Mat Blue Metallic”. Il nuovo motore eSP vanta iniezione elettronica PGM-FI e raffreddamento ad aria e semplicità d’utilizzo se parliamo di consumi.

    Leggero e maneggevole, Vision 110 si veste sopra al telaio eSAF saldato al laser che comprende un grande vano sottosella da 17,7 litri. Stabile e sincero, Vision 110 pesa con il pieno 100 kg, 2 kg in meno del precedente modello.

     performancemag.it-gamma-Honda-scooter-2023

    Sospensioni semplici e frenata con sistema CBS

    Le sospensioni puntano sulla forcella telescopica e monoammortizzatore posteriore, i cerchi sono da 16” con impianto frenante CBS con disco anteriore da 220 mm e tamburo posteriore da 130 mm.

    Im motore SOHC eSP due valvole da 109,5 cc, pesa solo 22 kg ed eroga 8,7 Cv a 7500 giri con coppia di 9,0 Nm a 5750 giri. Bassissimi i suoi consumi con 54,5 km/litro in virtù dei 4,9 litri di carburante disponibile per un’autonomia di circa 260 km.

    Tra le particolarità di questo motore, il motorino di avviamento ACG, la cinghia a doppia dentatura per la riduzione degli attriti e l’avviamento Start&Stop con sistema di ritorno dell’albero motore/pistone al PMI.

    Andrea Di Marcantonio
    Andrea Di Marcantoniohttps://www.performancemag.it
    “Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi talenti con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo della Velocità. Siamo l'unica testata italiana a costruire progetti per i giovani a cui offriamo un team collaudato e tutta la mia esperienza sul campo. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”