LEGEND CARS è un fenomeno unico nel Motorsport: vetture dotate di motore Yamaha e forme ispirate alle NASCAR. Ne abbiamo parlato con Giuseppe Monti di LC Italy

Il magico mondo del Motorsport a quattro ruote non smette mai di stupire con i suoi effetti speciali. La ricerca è sempre la stessa: scoprire delle formule vincenti ed adrenaliniche che possano coinvolgere un pubblico quantomai diverso ed intraprendente se parliamo di racing. Se poi, nel mix della formula, inseriamo anche un pezzo del mondo delle due ruote, si scatena la fantasia che ha le forme concrete delle LEGEND CARS!

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

Nell’aprile del lontano 1992 la prima Legend Car fu svelata al Charlotte Motor Speedway. Nasceva così il concetto di creare una classe di gare divertenti e convenienti a cui chiunque avrebbe potuto partecipare. Le straordinarie Legend Cars sono versioni con parafango in fibra di vetro in scala 5/8 delle famose NASCAR modificate, quelle guidate da piloti leggendari di questa categoria unica. Da quel momento, queste vetture sono diventate uno dei segmenti degli sport motoristici in più rapida crescita e di più ampia diffusione anche e soprattutto in virtù del loro costo contenuto ed accessibile.

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

Anche in Italia non poteva mancare la loro presenza, oggi affermata grazie all’Importatore e Distributore ufficiale per Italia ed i Paesi vicini: merito di un ambizioso Giuseppe Adriano Monti ma, soprattutto del Motodromo di Castelletto di Branduzzo, sede operativa italiana Legend Cars. E per dare l’idea del successo delle Legend sapete quante ne sono state vendute? 7000 in tutto il mondo!

L’unicità sta nell’identicità del prodotto Legend Cars

Ad oggi in Italia, ne sono state vendute 80, di cui 60 con motori a quattro cilindri e 20 con motore a tre cilindri (Yamaha) ma questo è solo l’inizio perché le ambizioni di Monti guardano molto lontano, ovvero ad un Campionato del Mondo di categoria entro il 2023 o forse anche prima.

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

D’altra parte, il Team interno legato all’Importatore italiano ha vinto tanto nella categoria Semi-Pro con il driver Kevin Liguori e questo con una vettura noleggiata on track sul circuito di Atlanta a conferma che, le Legend Cars, hanno conformità tecniche identiche in ogni parte del mondo, cosa che mette “tutti sullo stesso piano”.

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

È un’idea geniale quanto unica nel Motorsport internazionale che vede gare riservate a quattro Classi con Under e Over 23, Over 45 e Femminile e nuova Junior per giovani talenti compresi tra 15 e 18 anni.

Ma come è fatta una Legend Cars?

Scopro subito che la semplicità costruttiva fa la differenza: queste vetture possono correre in ogni condizione (sole, pioggia, neve, terra, ecc.) aumentando così il gradiente di divertimento: oltre 30.000 gare e nessun problema legato alla sicurezza attiva e passiva, segno che sono vetture sicure e concepite per divertire elevando al massimo il gradiente di sicurezza. Merito della poca benzina nel serbatoio (10 litri soltanto), gabbia protettiva lungo l’intera forma vettura – e quindi di fatto un roll-bar attivo – con zone passive di deformazione del telaio a cui si aggiungono sedili dedicati, cinture e piantone dello sterzo Omologati FIA.

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

I propulsori (tutti identici/piombati e revisionati dalla Casa e preparati negli assi a camme, nella centralina e nello scarico) che spingono le Legend Cars sono Yamaha sviluppati con GE a tre o quattro cilindri da 900 o 1300 cc con cambio sei marce per circa 140 CV alla ruota e peso vettura prossimo ai 470 kg. Ovviamente sul telaio sono possibili varie regolazioni, fondamentali per guidare “forte” le Legend Cars: in tal senso la pressione coperture, l’altezza vettura, le geometrie di incidenza.

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

Motore davanti montato trasversalmente e trazione ovviamente posteriore con differenziale bloccato e quindi stessa velocità per le ruote posteriori in curva per derapate infinite. I motori sono alimentati con carburante std e non è permessa alcuna modifica sia sui motori quanto al telaio. E se parliamo di performance? 140 CV alla ruota per il motore tre cilindri Yamaha (MT-09), 200 km/h di velocità massima, 0/100 km/h in 4,8”

Due categorie, due differenze della gabbia protettiva

Le due tipologie di telaio/carrozzerie derivano da Ford e Chevy e da modelli compresi tra il 1934 ed il 1937; I telai sono identici per entrambi gli allestimenti con la differenza della gabbia legata al roll-bar per il modello SEDAN più lunghe rispetto alla COUPE anche se la base motoristica è assolutamente intercambiabile. Ed infine le carrozzerie, in vetroresina, che lascia massima libertà di personalizzazione.

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

Una Legend Cars 4 cilindri può essere trasformata in una vettura più “attuale”?

Ovvio che sì, perché una 4 cilindri può essere trasformata con i nuovi tre cilindri Crossplane Yamaha in regola quindi con il Regolamento Tecnico 2021 ad un costo di 10.000, 00 euro + IVA ed il pack comprende motore tre cilindri, trasmissione, centralina Racing, corpi farfallati, nuovi radiatori e scarico completo. C’è pure la possibilità di montare la strumentazione completa con utile telemetria al costo di 1.400,00 euro montata, dedicata al tre cilindri Yamaha.

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

I costi pratici del Campionato Italiano

Possibilità di noleggio 10 giri sia Stock che Race al costo di 100 e 150,00 euro – Costo partecipazione con auto a noleggio: 12.000,00 euro – Con vettura propria 4000,00 euro – Gara circuito veloce 1500,00 euro – Gara a Castelletto 800,00 euro. Costo auto nuova pronto gara 18.000,00 euro + IVA.

A questo punto è ovvio che non vedo l’ora di provarla, cosa che farò prestissimo per raccontarvi questo mito del Motorsport facile e divertente da guidare. Un modo per scaricare stress e tensione oltre che per gare vere e combattute… To be continued!

L’NTERVISTA A GIUSEPPE MONTI BOSS LEGEND CARS ITALIA

Che tipo di piloti “abitano” questa categoria?

I piloti sono molto eterogenei e di diversa cultura. Chi proviene dal Kart perché non vuole più spendere patrimoni, perché il kart richiede troppo impegno fisico, perché desiderano più sicurezza, oppure chi proviene dai rally per i costi oggi esorbitanti per partecipare a un rally. Ma partecipano anche molti motociclisti che non vogliono smettere di andare forte ma non vogliono rischiare fisicamente! Molti piloti invece sono diventati “leggendari” come debutto e primissimo contatto con il motorsport ed oggi ne sono felicissimi.

Come sono organizzate le gare Legend?

Solitamente sono organizzate in tre manche: Una manche di prove libere-crono di ca. 20 minuti e Gara 1 + Gara 2 che sono anche loro di ca. 20 minuti di durata. Si corre sempre e tutti solo di domenica per agevolare tutti i partecipanti anche per i costi finali di trasferta.

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

Come siete organizzate per questa categoria?

Credo che siamo molto ben organizzati. Per le piste fuori Castelletto ci appoggiamo alla struttura ben consolidata ed efficiente di Formula X, con lo stesso programma di gare manche di prove e gara 1 + 2. Poi invece per chi non ha il sistema di trasporto, ci occupiamo della logistica con l’organizzazione di 1 o 2 camion porta-auto, sul quale carichiamo le Legend il sabato e lo scarichiamo la domenica mattina in pista. Stesso lavoro nel dopo-gara, si carica e si scarica da noi in capannone. Il costo della logistica è equamente suddiviso tra i partecipanti che usufruiranno di questo servizio e così facendo, diventa molto economico e pratico, anche se sono cinque anni che ci strutturiamo per fare del ns. meglio.

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

Che tipo di stimolo di offre questa categoria?

Credo senza temere smentita, che quando si corre con un auto dove le prestazioni sono eccezionali, i costi e la sicurezza sono il TOP per delle entry-level come sono le Legend Cars, non ci sia nulla di meglio. Tra l’altro, così facendo, abbiamo ottenuto un successo incredibile di partecipazione. Mi spiego meglio, in tutti quei piloti che corrono, 12 Legend Cars competono con 6 padri che gareggiano contro 6 figli! Nella stessa gara (non classe) Le famiglie si congiungono e hanno vero desiderio di partecipare alle gare perché è diventato un punto d’incontro molto sociale e coinvolgente. Alle ns. gare, se consideriamo una ventina di piloti, partecipano un centinaio di amici-parenti per fare il tifo ai loro beniamini. Nulla di tutto ciò si vede in altre categorie. Ed infine due parole su Legend USA. Parlare di USLCI (UNITED STATE LEGEND CARS INTERNATIONAL) è facile, perché loro sono l’essenza del motorsport fatto di sicurezza, semplicità, di poche regole ma buone, di auto tutte identiche, di prestazioni molto interessanti e di costi molto molto bassi. Il tutto condito alla salsa Yankee che antepone la conviviali al risultato sportivo vero e proprio. Insomma, un po’ l’esatto contrario di quello che succede in Italia e nel Mondo parlando di Motorsport, dove il pilota viene quasi sempre dopo il mezzo meccanico e dove la colpa è sempre del mezzo meccanico!

performancemag.it2020-LEGEND CARS 2021

segue – Il Gran capo della USLCI – GE Chapman, prima di essere manager co-ideatore di un progetto poi da lui sviluppato a livelli impensabili, è un appassionato ex-Pilota, padre di Pilota e sicuramente ha nel suo DNA un po’ di benzina di quella buona. Il Suo staff tecnico consta di ca. 40 dipendenti, ingegneri, telaisti, motoristi (GE sviluppa con Yamaha i motori che verranno montati sulle Legend Car). Ci siamo conosciuti e abbiamo immediatamente simpatizzato, avendo più o meno le stesse ambizioni. Legend Cars USA ha tracciato un solco molto importante che Legend Cars Italia desidera mantenere assolutamente fedele all’originale. Se per svilupparsi LC Italy dovesse modificare il concetto originale, beh … questo significa che non ci svilupperemo! Rimarremo fedele ai ns. amici americani perché sappiamo che hanno ragione loro. Noi dobbiamo divertirci, correre in piena sicurezza e con costi certi. Tutto il resto lascia il tempo che trova. Le ns. Legend Cars sono come delle Formule da pista…. non hanno costi se non le utilizziamo, e se poi le utilizziamo i costi sono talmente ridicoli che ci diamo dentro di gran carriera. Loro e noi, siamo una squadra di appassionati fedeli ad una cultura fatta di gente perbene e lavoratrice, che ha nell’intraprendere un modo di esistere per sé e per gli altri.

INFO Castelletto Circuit: Motodromo e Autodromo a Castelletto di Braduzzo. Pista per motard e moto stradali, auto sportive, rally e legends cars. Tel: +39 0383 855082

 Info@motodromo.itSito web: www.motodromo.it

 

yachtsynergy ADV bottom