Sarà una delle regine a EICMA 2019: ecco la Streetfighter V4 Ducati, intensa e bellissima. A tu per tu con Jeremi Faraud, designer della naked da sogno. 208 Cv di adrenalina purissima

di Andrea Rivabene   

Alla Ducati World Premiere 2020 viene svelata ufficialmente una tra le moto più attese dagli appassionati di tutto il mondo, naked che si candida a pieno titolo per essere la più desiderata a EICMA 2019 e non solo.

ducatipremiere2020-streetfighter-performancemag.it

Una moto pazza e pazzesca

Una moto “pazza” come viene definita da Jérémy Faraud, Designer del Centro Stile Ducati, Pazzia che ne ha ispirato anche le linee dato che hanno voluto rimarcare questo aspetto anche nell’estetica globale, tracciando un frontale ispirato all’espressione folle del personaggio dei fumetti Joker.

Ed a proposito del designer Faraud, guardate l’intervista fatta nel corso della Premiere Ducati, che racconta e spiega alcune “nozioni” di base e di concetti inediti della nuova ed affascinante Streetfighter.

VIDEO INTERVISTA A JEREMI FARAUD: STREETFIGHTER, MOTO PAZZA

 

 

 

ducatipremiere2020-streetfighter-performancemag.it

Scopriamo la Fight Formula

Questa azzeccata definizione è data dalla “Fight Formula” sviluppata da Ducati, operazione quasi naturale ed ottenuta spogliando dalle carene una Panigale V4, aggiungendo poi un manubrio alto e largo con il risultato da capogiro per ciò che riguarda il rapporto peso/potenza, superiore del 25% rispetto al loro primo competitor tra le moto naked.

ducatipremiere2020-streetfighter-performancemag.it

Numeri da urlo per questa Streetfighter

Peso piuma fissato a quota 178 Chili, motore della Panigale V4 rivisitato e addolcito a “soli” 208 CV, potenza calmierata dalla diversa elettronica (messa a punto un mapping elettronico dedicato) presente sulla Panigale V4 senza dimenticare un’aerodinamica caratterizzata dalle ali biplano progettate direttamente dal reparto Corse Ducati per generare carico sul davanti, stabilizzando di conseguenza la moto.

ducatipremiere2020-streetfighter-performancemag.it

Per questo, i dati aerodinamici sono quasi paragonabili alla Panigale V4: infatti, la maxi naked di Borgo Panigale è in grado di generare – attraverso le ali – ben 28 chili di downforce viaggiando alla velocità di 270 km/h, 2 chili in meno rispetto alla versione carenata. Questo significa ruota anteriore ancora più incollata all’asfalto. Inoltre, il pack elettronico della Streetfighter, punta sulla piattaforma inerziale a 6 assi che “ascolta” e gestisce parametri quali angolo di rollio, imbardata, beccheggio mentre vengono gestiti la fase di partenza, l’accelerazione e la frenata mentre altre “sezioni” gestiscono il controllo della trazione e le fasi di accelerazione in uscita ed ingresso curva.

Prestazioni che possono essere ulteriormente migliorate attraverso l’installazione dello scarico Full-Racing Ducati sviluppato da Akrapovic, che aumenta la potenza a 220 CV, riducendo soprattutto il peso di 6 chili.

ducatipremiere2020-streetfighter-performancemag.it

Prestazioni, ciclistica ma, la Streetfighter Ducati, è anche design: spiccano il proiettore full LED, il DRL che certo “racconta” il frontale della Panigale V4 mentre per il resto tutto è lasciato all’esperienza del mondo naked, quindi guardare, osservare, infilando gli occhi in ogni spazio della naked Ducati.

HIGHLIGHTS Streetfighter V4

Motore Desmosedici Stradale, 1.103 cm3, Telaio “Front Frame”, Serbatoio in alluminio da 16 litri con capacità sotto la sella, Forcella Showa Big Piston Fork (BPF) da 43 mm, completamente regolabile, Mono-ammortizzatore Sachs, completamente regolabile, Ammortizzatore di sterzo Sachs, Impianto frenante con pinze monoblocco Brembo Stylema®, Pneumatici Pirelli Diablo Rosso Corsa II con posteriore 200/60, Ali a configurazione biplano, Pacchetto elettronico di ultima generazione con Inertial Measurement Unit a 6 assi (6D IMU): ABS Cornering EVO; Ducati Traction Control (DTC) EVO 2; Ducati Slide Control (DSC); Ducati Wheelie Control (DWC) EVO; Ducati Power Launch (DPL); Ducati Quick Shift up/down (DQS) EVO 2; Engine Brake Control (EBC) EVO, Pulsanti per cambio rapido dei livelli, Cruscotto full-TFT da 5”, Riding Mode (Race, Sport, Street), Proiettore full-LED con DRL, Configurazione bi posto, Predisposizione per Ducati Data Analyser+ GPS (DDA+ GPS) e Ducati Multimedia System (DMS)

HIGHLIGHTS Streetfighter V4 S

Ducati Red con telaio grigio scuro e cerchi neri, Dotazioni di serie come Streetfighter V4 ad eccezione di: Ducati Electronic Suspension (DES) EVO, Forcella Öhlins NIX-30 con sistema di controllo Öhlins Smart EC 2.0, Ammortizzatore Öhlins TTX 36 con sistema di controllo Öhlins Smart EC 2.0, Ammortizzatore di sterzo Öhlins con sistema di controllo Öhlins Smart EC 2.0, Cerchi forgiati in alluminio Marchesini

(video ed intervista a cura di Andrea Rivabene)