Kiara Fontanesi dopo essersi confermata campionessa del mondo Motocross Femminile, vince per la seconda volta consecutiva l’ambito premio Atleta dell’anno istituito da Gazzetta dello Sport e Veterani dello Sport…

 

La parmigiana per le sue prodezze sulle piste mondiali ha conquistato il maggior numero di voti della giuria ducale, che l’ha così eletta Regina di Parma. Dopo avere conquistato il titolo di atleta dell’anno, battendo la concorrenza di diversi atleti di tutte le discipline, la pilota della Yamaha, ha ritirato il premio nella cerimonia di premiazione avvenuta a Parma.

Davanti a lei sono sfilati i vincitori degli atleti del mese e gran finale con Kiara che ancora una volta si è detta emozionata per avere vinto ancora il prestigioso premio.

“Bellissimo essere ancora incoronata atleta dell’anno della mia città. Sono molto contenta ed emozionata. Mi fa molto piacere che la giuria abbia ancora votato per me e spero di vincerlo altre volte, perché vuol dire che farò bene nel mondiale. E inoltre significa che la mia città è sempre vicina ai miei successi.”

La Fontanesi arrivata a Parma appositamente  per ritirare il premio, ora ritorna in Sardegna per completare la sessione di allenamenti come da programma.

“Ero in Sardegna e ora ritorno. Quest’anno il mondiale parte presto in Qatar e devo essere pronta su di una pista e in un contesto mai visto. Quindi dopo questa pausa per ritirare il premio, da domani mi rimetterò al lavoro per completare la preparazione. Voglio arrivare alla prima gara in forma e fare bene fin da subito. La motivazione è sempre alta e non vedo l’ora che si abbassi il primo cancelletto della stagione.”

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteWRC: SÉBASTIEN OGIER, DIFENDERE IL TITOLO…
Articolo successivoPIRELLI PRONTA A SCENDERE IN CAMPO PER LE SFIDE NEL 2014
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”