Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    La nuova Beta Xtrainer 2023, W l’enduro!

    Date:

    Condividi:

    Attesa, ecco finalmente la Beta Xtrainer 2023. Una enduro esaltante per prestazioni e facilità di guida che ha consentito a tanti utenti di scoprire l’enduro

    Una moto tutta nuova questa 2023 (che sarà disponibile dal prossimo ottobre) che nasce sulle basi dell’esperienza maturata da Beta in questi anni di fragorosa presenza sul mercato internazionale.

    performancemag.it2022-beta-Xtrainer-2023

    L’ispirazione di base di questo modello arriva dal trial, moto leggere per antonomasia e facilissime da guidare perché capaci di districarsi in ogni situazione o passaggio, anche il più complicato ed ostile.

    Beta Xtrainer è davvero per tutti!

    Xtrainer è quindi adatta sia all’amatore quanto al professionista, perché in grado di soddisfare ogni esigenza senza stancare troppo. Sul nuovo modello scopriamo subito una maggiore snellezza sui fianchi, una sella molto più bassa rispetto alla gamma RR ed un motore trattabile e mai nervoso offerto nelle cubature da 250 e 300 cc.

    performancemag.it2022-beta-Xtrainer-2023

    2023, una ricetta vincente

    Una ricetta vincente quindi che trova concretezza su alcuni piani essenziali per una moto da enduro. Iniziamo dal peso contenuto di 99 kg, passando per un’altezza sella ridotta di 20 mm rispetto alle RR, per arrivare all’impianto frenante Nissin e sospensioni progressive ed ampiamente personalizzabili.

    performancemag.it2022-beta-Xtrainer-2023

    Altre chicche di questa moto sono l’erogazione dolce e pulita, che rende facile affrontare qualsiasi passaggio tecnico, la valvola allo scarico BPV, regolabile in base allo stile di guida e “necessità” del rider, il miscelatore automatico, per evitare il pre-mix, le coperture soft ad elevato grip, la ventola di raffreddamento sul radiatore, per permettere al motore di lavorare sempre con la corretta temperatura, l’avviamento elettrico, una manna per ogni endurista ed una frizione dolce ed instancabile.

    performancemag.it2022-beta-Xtrainer-2023

    Ecco le novità del M.Y. 2023

    La zona posteriore della moto è stata globalmente ridisegnata: c’è un nuovo telaietto posteriore che consente ora di montare nuove plastiche di provenienza RR ma con l’aggiunta di un’innovazione tecnica sull’intero sistema di aspirazione.

    performancemag.it2022-beta-Xtrainer-2023

    In tal senso, la novità del telaietto, vede ora un flusso di aspirazione riprogettato così come la cassa filtro, Questo ha dato luogo ad un’erogazione lineare e più “rotonda” con una maggiore presenza ed incisività ai bassi regimi e quindi coppia, silenziando inoltre il sound di aspirazione stesso.

    performancemag.it2022-beta-Xtrainer-2023

    La nuova batteria poi, è al Litio mentre il serbatoio carburante diventa più capiente ed ergonomico con una portata di 8,8 litri; l’elemento è inoltre trasparente per tenere a bada sempre il livello del carburante nelle lunghe uscite.

    performancemag.it2022-beta-Xtrainer-2023

    E ci sono nuovi convogliatori dal design inedito e semplice che ha portato ad una maggiore visione del telaio (perimetrale in acciaio al CrMo con doppia culla sdoppiata), ora molto più “a vista” rispetto alla precedente Xtrainer.

    Andrea Di Marcantonio
    Andrea Di Marcantoniohttps://www.performancemag.it
    “Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi talenti con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo della Velocità. Siamo l'unica testata italiana a costruire progetti per i giovani a cui offriamo un team collaudato e tutta la mia esperienza sul campo. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”