Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    MARC MARQUEZ, TITOLO NUMERO 8

    Date:

    Condividi:

    Sul circuito di Buriram, Marc Marquez fa suo il titolo numero 8. Stratega, veloce, combattivo, lo spagnolo non si è mai fermata nella sua avanzata al titolo. Gara bellissima per Fabio Quartararo

    Titolo numero 8, titolo sudato, conquistato, cucito addosso gara dopo gara. Titolo numero 8 mai scontato, raggiunto avendo sempre la visione d’insieme. Delle gare, del Campionato, degli avversari. Avversari anche questi mai scontati e spesso imprevedibili, arrembanti e coraggiosi come Fabio Quartararo che se l’è giocata fino all’ultima curva anche se Marc Marquez ci ha messo un nulla a vincere la gara a 50 metri dal traguardo.

    marc marquez.titolo82019-performancemag.it

    Marc Marquez è Campione del Mondo della MotoGP, una categoria che lui ha e sta profondamente cambiando gara dopo gara, una categoria che ha plasmato secondo il proprio stile di guida, rendendo difficile la vita a tutti i suoi validissimi avversari che si, ci ha sempre provato, ma, alla fine, hanno dovuto cedere alla supremazia del più forte.

    marc marquez.titolo82019-performancemag.it

    Marc è sempre stato motivato e con lui la Honda, il suo team tutto che ha sempre visto lungo con le strategie di gara. La consolazione italiana è vedere che Andrea Dovizioso è secondo nella classifica piloti ben staccato ad Alex Rins e ancor di più da Maverik Vinales, buon terzo a fine gara.

    Ma il nuovo arriva veloce e non teme Marc: Quartararo e la sua Yamaha, hanno corso una gara splendida in Thailandia, mostrando al mondo della MotoGP che è pronto per i corpo a corpo con Marquez, perché non sembra temerlo. E questo Marc lo ha intuito, compreso, analizzato bene, perché d’ora in poi facile non sarà più tener dietro il pilota Petronas.

    marc marquez.titolo82019-performancemag.it

    Marc Marquez, l’ottavo titolo è suo! “Sono molto contento e molto felice. Quando hai un vantaggio così, ti rendi conto che sei così vicino al campionato e devi trovare qualcosa per mantenerti sempre motivato. Oggi dovevo vincere questa gara ed è quello che ho fatto. Fabio è stato così veloce durante la gara ma non mi sono mai arreso, anche durante la gara in cui sembrava che stesse scappando.

    marc marquez.titolo82019-performancemag.it

    È stato un ottimo modo per vincere il campionato, anche se non ci stavo pensando nel corso dell’ultimo giro! Arrivare al parco chiuso con l’intero Repsol Honda Team è stato fantastico; ed è un sogno farlo con tutto il fan club, una gran bella festa. Ogni anno è speciale, ma non è facile mantenere tutto perfetto per lottare per il titolo… Ho vissuto un inverno molto duro dopo l’infortunio ma io ed il team oltre a HRC siamo stati sempre al massimo. Ora ci godremo questa bella sensazione! “

    Yoshishige Nomura Presidente di HRC: “Marc Marquez ha fatto ancora una volta un magnifico lavoro per vincere il suo sesto titolo in MotoGP, lo ha fatto proprio in occasione del 60° anniversario della Honda. Saluto con tutto il cuore la sua inarrestabile guida che incanta sempre i suoi fan. Marc è supportato dal suo allenamento persistente e dall’atteggiamento maturo nei confronti delle corse. Sono grato per tutto il supporto nel vincere il campionato che ha ricevuto dallo staff del team, dai numerosi sponsor che supportano le nostre attività racing e dai fan della MotoGP in tutto il mondo.”

    marc marquez.titolo82019-performancemag.it

    JORGE LORENZO, COMPLIMENTI A MARC, MA IL MIO RISULTATO È DELIDENTE

    Jorge Lorenzo 18° posto: “Prima di tutto voglio congratularmi con Marc e con tutto il Team Repsol Honda, otto campionati del mondo sono un risultato davvero impressionante. Da parte mia, è difficile accettare questo risultato perché è molto deludente.

    buriram2019-motogp-performancemag.it

    Ho fatto del mio meglio per essere più veloce possibile ma nelle condizioni più calde ho avuto difficoltà a fermarmi ed ho trovato difficoltà. Ora guardiamo avanti a Motegi, dove speriamo di poter essere più forti.”

    performancemag.it2019-motogp

     

    Fabio Quartararo, 2° posto: “È stata una gara fantastica, grazie soprattutto alla sensazione di sentirsi a proprio agio con la moto sin dall’inizio. Sfortunatamente, non siamo riusciti a salire sul gradino più alto del podio, ma siamo riusciti a lottare con il nuovo campione del mondo fino all’ultima curva.

    performancemag.it2019-motogp

     

    È stata una gara importante perché abbiamo fatto un altro passo avanti su una pista che non è esattamente perfetta per noi. Il ritmo di gara di Marc in pratica è stato di tre decimi di secondo al giro più veloce di noi, ma siamo stati in grado di combattere con lui. Ho dato il massimo nell’ultima curva perché se non lo avessi fatto, non avrei potuto dormire fino alla prossima gara in Giappone e non vedo l’ora di andare lì!”

    buriram2019-motogp-performancemag.it

    Maverik Vinales, 3° posto: “Sono felice, mi sento positivo e accetto questo terzo posto, ma non è abbastanza. Dobbiamo lavorare di più e fare un altro passo. Ho notato una differenza tra me, Fabio e Marc, soprattutto nelle aree di trazione. Ma sarei stato ancora in grado di ottenere buoni tempi sul giro e colmare il divario alla fine della gara.

    buriram2019-motogp-performancemag.it

    Ciò significa che abbiamo alcuni punti forti, ma dobbiamo migliorare quelli più deboli. Quando non hai trazione e un serbatoio pieno, è molto difficile ottenere buoni tempi sul giro. Non appena il carburante è diminuito però, sono riuscito a portare molta velocità in curva e fare di nuovo ottimi tempi sul giro. Ho avuto una sensazione migliore nel giro di riscaldamento di oggi rispetto a quello che avevo durante la gara, quindi dobbiamo capire questo e migliorare per il Giappone”.

    CLASSIFICA GARA

    1. Marc MARQUEZ Repsol Honda Team 39’36.223
    2. Fabio QUARTARARO Petronas Yamaha SRT +0.171
    3. Maverick VIÑALES Monster Energy Yamaha MotoGP +1.380
    4. Andrea DOVIZIOSO Ducati Team +11.218
    5. Alex RINS Team SUZUKI Ecstar+11.449
    6. Franco MORBIDELLI Petronas Yamaha SRT +14.466
    7. Joan MIR Team SUZUKI Ecstar+18.729
    8. Valentino ROSSI Monster Energy Yamaha MotoGP +19.162
    9. Danilo PETRUCCI Ducati Team +23.425
    10. Takaaki NAKAGAMI LCR Honda IDEMITSU +29.423
    11. Francesco BAGNAIA Pramac Racing +30.103
    12. Cal CRUTCHLOW LCR Honda CASTROL +33.216
    13. Pol ESPARGARO Red Bull KTM Factory Racing +35.667
    14. Jack MILLER Pramac Racing +39.736
    15. Andrea IANNONE Aprilia Racing Team Gresini +40.038
    16. Miguel OLIVEIRA Red Bull KTM Tech 3 +40.136
    17. Tito RABAT Reale Avintia Racing +44.589
    18. Jorge LORENZO Repsol Honda Team +54.723
    19. Karel ABRAHAM Reale Avintia Racing +56.012
    20. Hafizh SYAHRIN Red Bull KTM Tech 3 +1’01.431

    buriram2019-motogp-performancemag.it

    CLASSIFICA CAMPIONATO

    1. Marc MARQUEZ Honda 325
    2. Andrea DOVIZIOSO Ducati 215
    3. Alex RINS Suzuki 167
    4. Maverick VIÑALES Yamaha 163
    5. Danilo PETRUCCI Ducati 162
    6. Valentino ROSSI Yamaha 145
    7. Fabio QUARTARARO Yamaha 143
    8. Jack MILLER Ducati 119
    9. Cal CRUTCHLOW Honda 102
    10. Franco MORBIDELLI Yamaha 90
    11. Pol ESPARGARO KTM 80
    12. Takaaki NAKAGAMI Honda 74
    13. Joan MIR Suzuki 58
    14. Aleix ESPARGARO Aprilia 46
    15. Francesco BAGNAIA Ducati 34
    16. Andrea IANNONE Aprilia 33
    17. Miguel OLIVEIRA KTM 29
    18. Johann ZARCO KTM 27
    19. Jorge LORENZO Honda 23
    20. Tito RABAT Ducati 18

    Andrea Di Marcantonio
    Andrea Di Marcantoniohttps://www.performancemag.it
    “Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi talenti con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo della Velocità. Siamo l'unica testata italiana a costruire progetti per i giovani a cui offriamo un team collaudato e tutta la mia esperienza sul campo. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”