Andrea Dovizioso e la GP15 chiudono in cima alla classifica la seconda giornata di test a Losail seguito da Marquez con Iannone al terzo posto. Lorenzo e Rossi ancora in difficoltà mentre Petrucci chiude la giornata al nono posto…

Continuano le ottime prestazioni per i due piloti del Ducati Team in Qatar: solo che ieri, c’è stato uno “scambio” di posizioni, nel senso che è stato Dovizioso a chiudere la seconda giornata in testa alla classifica generale. Si sviluppa quindi l’idea che,la GP15, potrebbe essere la moto della svolta. Ma anche i rider factory Ducati stanno mostrando si saper mantenere il passo visto che i due Andrea, con grande fermezza stanno proseguendo nel lavoro di messa a punto delle loro Desmosedici GP15, utilizzando solo coperture con la mescola più dura a loro disposizione.

MotoGP 2015, giorno due Losail test, Andrea Dovizioso
MotoGP 2015, giorno due Losail test, Andrea Dovizioso

Avanzano le Honda di Marquez, terzo e Pedrosa 6° (che migliora poco rispetto a ieri) mentre in difficoltà le Yamaha M1 di Rossi e Lorenzo che lamentano problemi di grip e di bilanciamento della moto. Aprilia prosegue il lento lavoro di sviluppo e l’impressione è quella che il Team se la prenda con calma, sapendo di dover pagare lo scotto, almeno in questa stagione, dell’ingresso in MotoGP. Suzuki invece prosegue l’incessante lavoro sulla GSX-RR. Specie se parliamo del freno motore del controllo trazione e dell’elettronica globale della moto. Ottima la prestazione di Danilo Petrucci/Pramac Racing, nono a fine della seconda giornata con Hernandez all’11° posto.

Ducati c’è ma soprattutto il “pacchetto 2015 moto/piloti” sembra funzionare…

Il “Dovi”, costantemente tra i migliori durante l’intera sessione di ieri – secondo giorno dei test IRTA in Qatar – ha anche utilizzato, a partire dal 18° giro, una carenatura che presentava due appendici aerodinamiche laterali. Proprio in sella alla sua GP15 “alata” ha ottenuto il miglior tempo in 1’54”907 al 33° giro, crono che gli ha garantito la prima posizione a fine della giornata. Andrea Iannone invece, ha girato sempre con un buon ritmo ed ha ottenuto la sua migliore prestazione nel corso del 16° giro in 1’55”104, chiudendo la giornata in terza posizione a soli 13 millesimi da Marquez.

MotoGP test Losail 2015, marzo, Andrea Dovizioso, 1° tempo giorno due
MotoGP test Losail 2015, marzo, Andrea Dovizioso, 1° tempo giorno due

Andrea Dovizioso, 1° tempo: “Sono molto contento del mio tempo di oggi: abbiamo lavorato bene e usato sempre la gomma dura, come ieri. Sono contento anche della nostra velocità perché riusciamo ad essere molto competitivi sia con la gomma usata che con quella nuova. Dobbiamo ancora migliorare in certi aspetti, come la stabilità in frenata e nella prima parte dell’accelerazione la moto si muove ancora un po’ troppo, però come velocità sul giro siamo a un buon punto. Adesso stiamo lavorando sulle rifiniture e sulla distanza di gara, perché su questa pista il calo della gomma è molto significativo.”

MotoGP Losail 2015 test, Andrea Iannone, secondo giorno
MotoGP Losail 2015 test, Andrea Iannone, secondo giorno

Andrea Iannone, 3° tempo: “Sono molto contento per come è andata la giornata di oggi, sicuramente è stata una sessione positiva perché ho migliorato un poco il mio miglior tempo ma soprattutto ci siamo concentrati sul passo di gara per provare a migliorare questo aspetto, che per noi fino all’anno scorso era un po’ critico. Abbiamo ottenuto molte indicazioni utili, soprattutto dal punto di vista elettronico e domani proveremo anche a fare una simulazione sull’intera distanza di gara.

MotoGP 2015, Losail test giorno due, Marc Marquez
MotoGP 2015, Losail test giorno due, Marc Marquez

Honda avanza: Marc Marquez nuova geometria moto, Pedrosa nuova forcella…

Marc Marquez, 2° tempo: “Sono contento che abbiamo migliorato il nostro giro veloce, ma soprattutto sono contento del nostro passo generale, che è la cosa più importante. Abbiamo anche ottenuto più fiducia con l’anteriore – grazie ad una modifica alla geometria – che era un qualcosa di difficile su questo circuito. Domani continueremo il nostro programma, incentrato sulla parte posteriore per vedere se riusciamo a trovare più grip, ma il verdetto è positivo fino ad ora e mi sento fiducioso.”

MotoGP 2015, test Qatar Losail, giorno due Dani Pedrosa
MotoGP 2015, test Qatar Losail, giorno due Dani Pedrosa

Dani Pedrosa, 6° tempo: “Oggi siamo riusciti a migliorare il nostro ritmo, percorrere buoni giri oltre ad essere più costante, il che è positivo. Abbiamo anche lavorato sulla parte anteriore della moto con una nuova forcella, cercando di migliorare il feeling in entrata ed in curva.. Domani lavorereremo sulla parte posteriore, per vedere se potremo trovare un più grip. Questo è un fattore importante su questa pista, perché sarà un lavoro ben speso e sono sicuro che qualsiasi miglioramento sarebbe già un elemento notevole.”

Yamaha, un’altra giornata difficile per Lorenzo e Rossi…

MotoGP 2015, Jorge Lorenzo, Losail test secondo giorno
MotoGP 2015, Jorge Lorenzo, Losail test secondo giorno

Jorge Lorenzo, 4° tempo: E’ stata un’altra giornata difficile. Le condizioni della pista non sono migliorate molto, ma solo un po’. Anche se abbiamo migliorato il feeling con la moto, siamo ancora lontani dal miglior tempo. Abbiamo provato molte cose, ma tutti gli altri hanno fatto un passo in più nel loro lavoro, quindi cerchiamo di vedere cosa succederà domani. Abbiamo trovato qualcosa di importante e faremo anche un long test sulla distanza per vedere come funziona la moto”.

MotoGP 2015, test Qatar, Valentino Rossi
MotoGP 2015, test Qatar, Valentino Rossi

Valentino Rossi, 5° tempo: “E’ stata una giornata difficile per me, perché abbiamo cercato di lavorare molto sul setting della moto per migliorare e per essere più veloci, ma non abbiamo avuto il miglioramento che ci aspettavamo. Ero in una situazione difficile, ma per fortuna nelle ultime ore abbiamo modificato qualcosa. Certo ho fatto un passo indietro…. L’ultima parte del test è stato buono, perché ero veloce sia con le gomme dure che con le morbide e sono stato in grado di migliorare la mia posizione, quindi sono tra i primi cinque, ma soprattutto sono riuscito a migliorare il mio ritmo rimanendo sull’ 1’55 ed alla fine non è andata poi così male. Dobbiamo continuare a lavorare per domani e cercare di risolvere il più possibile per il weekend della gara. Abbiamo alcune altre cose da provare; parti diverse, regolazioni e dobbiamo decidere sulla scelta delle gomme. Oggi è stata una giornata di duro lavoro, ho percorso un sacco di giri, ed ho faticato, ma alla fine è stata una buona giornata. Alla fine abbiamo trovato qualcosa di buono…”.

Aprilia e Suzuki, osservati speciali…

Sia Melandri sia Bautista hanno dedicato la seconda giornata alla sviluppo delle soluzioni che saranno portate in gara tra due settimane, il prossimo 29 Marzo.  Alvaro ha registrato un deciso miglioramento girando in 1.57,273, oltre un secondo in meno rispetto all’1.58,459 di ieri. Marco Melandri invece è stato ancora al centro delle conseguenze di un fastidioso attacco influenzale cosa che ha pregiudicato il lavoro.

Romano Albesiano (Responsabile Aprilia Racing): “Di fatto abbiamo definito una versione sulla quale abbiamo lavorato tutta la giornata. Si tratta, come è ovvio, di una combinazione delle diverse versioni di RS-GP sin qui messe in pista. Domani continueremo su questa strada. Per Alvaro si tratta di recuperare le buone sensazioni che ha sperimentato a Sepang mentre Marco, pur ostacolato dalle cattive condizioni di salute, ha ridotto il gap dai migliori. Ora abbiamo davanti un gran lavoro di set up, soprattutto per quello che riguarda gestione del freno motore, strategie di elettronica e ciclistica. Mentre sono soddisfatto del percorso che, sessione dopo sessione, stiamo facendo in termini di affidabilità. Abbiamo bisogno di tempo e di lavorare tanto, siamo qui per questo”.

Fausto Gresini (Team Manager): “Quello che dobbiamo fare è semplicemente continuare a lavorare sodo assieme ai piloti, essere una squadra unita per raggiungere un obiettivo comune, che è quello di crescere costantemente, per tutta la stagione. C’è tantissimo da fare, ma è normale e ne siamo sempre stati ben coscienti. Questi test sono importantissimi per definire una base da utilizzare nel primo Gran Premio, anche se sappiamo che avremo sempre novità, ad ogni appuntamento”.

MotoGP 2015, test Losaill Alvaro Bautista Aprilia
MotoGP 2015, test Losaill Alvaro Bautista Aprilia

Alvaro Bautista, : “Oggi ci siamo concentrati sulla base scelta per il primo Gran Premio, provando varie soluzioni a livello di geometrie del telaio per cercare di migliorare l’ingresso curva e il feeling con l’avantreno; dobbiamo eliminare qualche vibrazione a centro curva che non mi permette di avere una buona percorrenza. Sicuramente questa pista offre minore aderenza rispetto a Sepang, ma abbiamo ancora un giorno per lavorare e cercheremo di sfruttarlo al meglio per raccogliere più dati possibile, per lavorare in reparto corse in vista della prima gara”.

MotoGP 2015, Marco Melandri, Losail test day2
MotoGP 2015, Marco Melandri, Losail test day2

Marco Melandri,  : “Oggi abbiamo migliorato un po’, ma dobbiamo crescere soprattutto nell’ingresso in curva e nel far girare la moto con il gas. Purtroppo sono arrivato qui in Qatar con ancora la tosse e fatica nel respirare, ma oggi sto un po’ meglio rispetto a ieri. Sono ancora a corto di energie, ma domani conto di avere un po’ più di forze per l’ultimo turno”.

Suzuki, si lavora su grip, elettronica e confidenza con la GSX-RR…

Davide Brivio – Team Manager: “E ‘stata una giornata molto intensa oggi, abbiamo solo un’altra sessione prima del fine settimana ufficiale che precede il GP, quindi i piloti rimangono concentrati sui test di diverse configurazioni delle due GSX-RR per raccogliere dati e trovare le soluzioni più efficaci. Aleix lavorato per trovare un po’ più grip, ma ha lottato, ha di nuovo provato alcuni miglioramenti sull’elettronica, così il team ha dati su cui lavorare…. Maverick ha dovuto trovare la fiducia dopo le due cadute di ieri ma ha vissuto una giornata positiva. Le posizioni in classifica non sono buone come ieri, ma c’è un gruppo leader in meno di un secondo ma siamo di nuovo con i top rider.”

MotoGP 2015, test Qatar, Aleix Espargaro/Suzuki
MotoGP 2015, test Qatar, Aleix Espargaro/Suzuki

Aleix Espargaro: “Oggi ho faticato a trovare un buon feeling con la gomma posteriore. Abbiamo testato diverse soluzioni in elettronica, ma non siamo stati efficaci come ci aspettavamo. Credo ancora che la gomma dura è migliore rispetto a quella morbida… Non c’è una grande differenza in termini di tempi sul giro, ma, naturalmente, la morbida raggiunge la temperatura ideale abbastanza rapidamente. Allo stesso tempo, oggi non mi sento sicuro con la dura, abbiamo cercato di migliorare le nostre prestazioni ma, a fine giornata, abbiamo visto che sono andato peggio, quindi per domani proveremo alcune differenti configurazioni della geometria moto, set-up e anche l’elettronica. E ci sono ancora margini di miglioramento, con il controllo di trazione. Sarà l’ultimo giorno di test domani, così proveremo anche una simulazione di gara, ma prima dobbiamo risolvere i problemi di trazione e aderenza che abbiamo incontrato oggi”.

MotoGP 2015, Losail, Maverik Vinales/Suzuki
MotoGP 2015, Losail, Maverik Vinales/Suzuki

Maverick Viñales: “In questa seconda giornata di test, abbiamo davvero lavorato step-by-step, ho voluto mantenere la calma per non ripetere gli errori che ho fatto ieri. Il mio miglior giro non è così buono, perché ho avuto alcuni problemi con l’anteriore quando abbiamo provato le gomme morbide, ma il nostro obiettivo principale oggi è stato quello di provare bene la gomma dura che sarà utilizzata in gara. Abbiamo fatto molte piccole modifiche alla moto per vedere le sue reazioni e ci siamo anche concentrati sul perfezionamento delle mie capacità di guida. L’elettronica ci stanno dando un sacco di indicazioni e abbiamo una nuova direzione da guardare. Sono abbastanza fiducioso che domani faremo un grande passo in avanti per migliorare molto.”

Pramac Racing; ottimo 9° tempo per Petrucci, Hernandez 11°, work in progress…

Yonny Hernandez, 11° tempo: “Penso che sia stata una buona giornata di test. Ho trovato subito un buon feeling con la moto. Posso solo ringraziare la squadra che mi ha permesso di prendere tanta fiducia per spingere forte. Abbiamo lavorato tanto con la gomma dura e questo è un dato importante.

MotoGP 2015, test Qatar, Hernandez 11° tempo nel day2
MotoGP 2015, test Qatar, Hernandez 11° tempo nel day2

Con la gomma morbida ho fatto solo pochi giri ed alla fine il tempo era quasi lo stesso. A causa dell’umidità e delle condizioni della pista ho preferito chiudere la sessione un po’ in anticipo per non rischiare in vista dell’ultima giornata di test e soprattutto della gara di apertura qui in Qatar. Mi sento molto meglio rispetto alla Malesia, il recupero dall’infortunio sta andando molto bene. Domani sarà un’altra intensa giornata di lavoro in cui proveremo anche a migliorare il tempo”.

MotoGP test Qatar, marzo, Danilo Petrucci-Pramac Racing
MotoGP test Qatar, marzo, Danilo Petrucci-Pramac Racing

Danilo Petrucci, 9° tempo: “Il primo obiettivo era quello di riprendere fiducia dopo la difficile giornata di ieri e da questo punto di vista sono soddisfatto. Abbiamo lavorato molto sul passo gara, senza cercare il tempo dopo aver deciso di non usare le gomme morbide. Tutto sommato è stata una sessione positiva anche se alla fine ho avuto dei problemi con la gomma nuova: quando sono rientrato in pista per gli ultimi giri ho sentito che qualcosa non andava ed i dati lo hanno confermato. Il tempo e soprattutto il passo non sono male anche se la classifica non mi può soddisfare. Le due cadute di ieri hanno forse un po’ influito sulla prestazione. I test, però, non danno i punti. Devo solo concentrarmi per migliorare in vista della gara anche perchè troveremo un circuito pieno di trabocchetti”.

I TEMPI DELLA SECONDA GIORNATA DI TEST A LOSAIL

1 DOVIZIOSO Andrea 4 ITA Ducati Team Ducati 1’54.907
2 MARQUEZ Marc 93 SPA Repsol Honda Team Honda 1’55.091
3 IANNONE Andrea 29 ITA Ducati Team Ducati 1’55.104
4 LORENZO Jorge 99 SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 1’55.500
5 ROSSI Valentino 46 ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 1’55.581
6 PEDROSA Dani 26 SPA Repsol Honda Team Honda 1’55.582
7 CRUTCHLOW Cal 35 GBR CWM LCR Honda Honda 1’55.624
8 SMITH Bradley 38 GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1’55.648
9 ESPARGARO Pol 44 SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1’55.658
10 ABRAHAM Karel 17 CZE AB Motoracing Honda 1’55.765
11 HERNANDEZ Yonny 68 COL Pramac Racing Ducati 1’55.772
12 ESPARGARO Aleix 41 SPA Team Suzuki Ecstar Suzuki 1’55.795
13 REDDING Scott 45 GBR Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 1’55.803
14 VINALES Maverick 25 SPA Team Suzuki Ecstar Suzuki 1’55.810
15 BARBERA Hector 8 SPA Avintia Racing Ducati 1’56.058
16 HAYDEN Nicky 69 USA Drive M7 Aspar Honda 1’56.104
17 DI MEGLIO Mike 63 FRA Avintia Racing Ducati 1’56.259
18 LAVERTY Eugene 50 IRE Drive M7 Aspar Honda 1’56.342
19 PIRRO Michele 51 ITA Ducati Team Ducati 1’56.476
20 BRADL Stefan 6 GER Athina Forward Racing Forward Yamaha 1’56.724
21 MILLER Jack 43 AUS CWM LCR Honda Honda 1’56.758
22 PETRUCCI Danilo 9 ITA Pramac Racing Ducati 1’56.762
23 BAZ Loris 76 FRA Athina Forward Racing Forward Yamaha

1’56.936

24 BAUTISTA Alvaro 19 SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 1’57.273
25 DE ANGELIS Alex 15 RSM Athina Forward Racing Forward Yamaha 1’57.390
26 MELANDRI Marco 33 ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 1’57.982