Marc Marquez inaugura una stazione di servizio Repsol a Corpolo, sulla strada che va dritta al circuito di Misano: tanti appassionati hanno assistito all’iniziativa e Marc ora li vuole tutti in pista domenica prossima…

Scusi mi fa il pieno? Può sembrare una domanda normalissima se non fosse stata fatta da Marc Marquez, che si è simbolicamente fermato ad una stazione di servizio Repsol a Corpolo , sulla strada che va verso Misano sede del prossimo GP.

MotoGP. Marquez inaugura la stazione di servizio Repsol a Corpolo
MotoGP. Marquez inaugura la stazione di servizio Repsol a Corpolo

Marc si è mescolato con il pubblico italiano prima di entrare nel circuito di Misano, dove domenica prossima si terrà il tredicesimo round della stagione. Il Campione del Mondo MotoGP ha quindi inaugurato la stazione di servizio Repsol nella città di Corpolo (Italia), nei pressi di Rimini. E lo ha fatto in sella alla sua RC213V, per fare il pieno e riempire il serbatoio di fronte a centinaia di tifosi e le autorità locali e regionali.

MotoGP Misano 2014: tanti tifosi per Marquez a Corpolo
MotoGP Misano 2014: tanti tifosi per Marquez a Corpolo

Un chiaro segno che Repsol è in una fase di espansione in Italia, dove ha attualmente più di 250 stazioni di servizio ed una presenza nel business della vendita diretta e dei lubrificanti.

“E ‘stata davvero una bella manifestazione e una buona occasione per vedere alcuni dei nostri fan italiani! Molte persone sono venute a vederci alla stazione di servizio Repsol- spiega Marc Marquez – e ho cercato di firmare autografi per tutti. Speriamo che possano venire alla gara di questo fine settimana per darmi tutto il loro sostegno!”

Articolo precedenteNOVITA’ 2015: LA NUOVA HONDA CROSSRUNNER
Articolo successivoMOTO GP: APRILIA NEL 2015 CON GRESINI
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”