Marquez vince a Silverstone, ed è la numero 11 per lui, Grande battaglia con Jorge Lorenzo, secondo, Rossi terzo, bene anche Dovizioso perche Ducati migliora, un po’ di problemi di feeling per Iannone e Pedrosa…

Bella gara anche ieri a Silverstone, perchè Lorenzo e Marquez se le sono date per davvero, con Marc che l’ha spuntata a fine gara. Altra pole, altra vittoria, copione già visto anche se, questa volta, il pilota della Yamaha ha reso la vita molto più difficile al rider HRC. Insomma Marc ha vinto 11 delle 12 gare della stagione 2014… che altro dire? Si prepara al titolo, per il resto, beh, mancano ancora alcune gare ed il campionato quindi… non è ancora finito.

MotoGP Silverstone: vittoria numeri 11 per lui
MotoGP Silverstone: vittoria numeri 11 per lui

Cosa hanno detto i piloti a fine gara…

Marc è ora ed ancora al comando del Campionato Piloti con 288 punti, con 89 punti di vantaggio sul suo compagno di squadra Dani in seconda (199) e Valentino Rossi, terzo, – che sta correndo una bellissima stagione – a quota189.La Hondaha un vantaggio di 86 punti nel Campionato Costruttori e il Team Repsol Honda gode di un vantaggio di 141 punti nel Campionato legato ai team.

MotoGP 2014, Silversone: Marquez ha dato vita ad una lotta serrata con Lorenzo
MotoGP 2014, Silversone: Marquez ha dato vita ad una lotta serrata con Lorenzo

Marc Marquez, 1° al traguardo: “Mi aspettavo una gara per po’ diversa…”

“Sono molto contento di questa vittoria! Mi aspettavo una gara leggermente diversa, dato quello che era successo nelle qualifiche di sabato, ma oggi, con temperature più elevate, sembra che sia Jorge che Valentino hanno fatto un passo avanti. Soprattutto, Jorge, perché aveva un gran ritmo ed abbiamo combattendo fino alla fine. Era importante vincere, dopo Brno… Ho saldato anche un conto in sospeso dell’anno scorso, quando Jorge mi ha battuto all’ultima curva, quindi sono felice di essere tornato sul gradino più alto del podio! “.

 

MotoGP 2014: Jorge Lorenzo 2° a Silverstone
MotoGP 2014: Jorge Lorenzo 2° a Silverstone

Jorge Lorenzo, 2°: “In staccata è un po’ più difficile combattere per me…”

“Questo fine settimana è stato molto meglio di quanto ci aspettassimo. Ho fatto una buona partenza e spinto al 100%, più che mai, quindi sono davvero orgoglioso della mia moto! L’unica cosa è che qui probabilmente non abbiamo il miglior pacchetto. Anche se abbiamo fatto un ottimo lavoro, migliorando poco a poco sia in prova che qualifica, non siamo stati in grado di avere lo stesso ritmo di Marc. Stavo spingendo molto e forse lui era in grado di rilassarsi un po’ di più. Ho faticato molto fisicamente per tenere la moto oltre che epr essere in grado di guidare su questi tempi sul giro. Infine ho perso un sacco di tempo quando Marc mi ha toccato. Sapevo che stava per tentare di superarmi…. Ero all’esterno, ho aperto il gas e mi ha toccato. Nella curva successiva, mi ha toccato di nuovo mentre entrava in curva e ho perso sette decimi…. Abbiamo iniziato il weekend 1,3 secondi più lenti di Marc e abbiamo finito il fine settimana con l’essere a soli sette decimi più lenti di Marc dopo venti giri di gara. Questo è fantastico! Grazie ad un ottimo lavoro dalla mia squadra, tutti insieme abbiamo migliorato la moto. Ho guidato bene dalla prima all’ultima curva, ed ho fatto del mio meglio. Purtroppo non si può guidare la Yamaha come lo fanno i nostri rivali. Dobbiamo aprire le nostre linee di rispetto a loro,  altrimenti si perde velocità in curva. Ecco la differenza, ma noi abbiamo i nostri punti di forza e loro hanno i loro. E’ solo un peccato che in staccata è un po’ più difficile combattere per me. Cercheremo di migliorare la moto e vincere le gare.”

MotoGP 2014: Valentino Rossi, 3° in Inghilterra/Silverstone
MotoGP 2014: Valentino Rossi, 3° in Inghilterra/Silverstone

Valentino Rossi, 3°: Dobbiamo fare un altro passo per un 100% a Misano”

“Sono contento per il podio. E’ la mia prima volta qui a Silverstone e di solito questa è una pista molto difficile per me. Sono molto contento del mio passo all’inizio, perché Jorge era davanti e spingeva molto, quindi i tempi sul giro erano molto veloci. Sono stato in grado di rimanere con loro per i primi giri, ma purtroppo ho avuto un piccolo spazio quando ero dietro a Dovizioso. Per cercare di prenderli ho stressato troppo la gomma posteriore, quindi ho dovuto anche rallentare il mio ritmo e da quel momento ho iniziato una battaglia molto dura, con Dani e Dovi fino alla fine. Ho deciso di stare davanti perché ho avuto buon passo e questo mi ha permesso di salire sul podio. Abbiamo un sacco di cose positive. Un altro podio. D’altra parte, avrei voluto stare dietro Marc e Jorge per tutta la gara. Dobbiamo fare un altro passo per prepararsi al 100% per Misano tra due settimane, perché questo sarà il mio Gran Premio di casa e dovremo fare più del massimo.”

MotoGP 2014: Dani Pedrosa, 4° a Silverstone 2014
MotoGP 2014: Dani Pedrosa, 4° a Silverstone 2014

Dani Pedrosa, 4°: Cercherò di essere di essere davanti al prossimo Gran Premio…”

“La gara di oggi non è stato facile. Ho avuto una brutta partenza ed i primi giri ho perso un po’ di terreno sui piloti lì davanti, anche se, ad essere onesto, non ho avuto lo stesso ritmo di Marc. Tuttavia, ho combattuto con Valentino e Andrea, ma non è stato il nostro miglior weekend, ma cercheremo di essere davanti al prossimo Gran Premio.”

MotoGP 2014: Ducati in netto miglioramento, Dovizioso non soddisfatto del 5° posto
MotoGP 2014: Ducati in netto miglioramento, Dovizioso non soddisfatto del 5° posto

Ducati, un altro passo avanti, ora si sta più spesso con i primi…

Luigi Dall’Igna (Direttore Generale Ducati Corse): “Con il secondo posto di Dovizioso nelle qualifiche e il quinto in gara, siamo soddisfatti del risultato di questo weekend. Arrivare al traguardo con un distacco di meno di dieci secondi dal vincitore era uno dei nostri obiettivi: oggi ce l’abbiamo fatta ed è un risultato importante, che ci da uno stimolo in più per continuare a lavorare sodo. Non siamo ancora pronti per lottare per la vittoria, ma stiamo riducendo il nostro gap dai primi a fine gara. Voglio ringraziare la squadra e tutti i ragazzi che stanno lavorando su questo progetto in Ducati Corse, perché si impegnano sempre al 100% e questi miglioramenti ci danno una grande motivazione e ci fanno capire che stiamo andando nella direzione giusta. Ora ci aspetta Misano, la nostra seconda “gara di casa”, dove proveremo a regalare ancora delle soddisfazioni ai ducatisti e a tutti i nostri tifosi.”

MotoGP 22014: Andrea Dovizioso, 5° a Silverstone
MotoGP 22014: Andrea Dovizioso, 5° a Silverstone

 Andrea Dovizioso, 5°: Siamo riusciti a migliorare e siamo in lotta per il podio…”

“Oggi possiamo dire che la quinta posizione ci sta un po’ stretta! Ho lottato per tutta la gara con Valentino e Dani per il podio, ma ero più lento di loro in tre o quattro curve: perdevo davvero tanto di grip e non ho potuto fare la strategia che volevo. Riuscire però a stare con loro fino alla fine è davvero una bella soddisfazione. Abbiamo lavorato bene durante tutto il weekend e il risultato è la conferma dei miglioramenti che stiamo facendo. Riuscire a finire la gara con meno di dieci secondi di gap dai primi era quasi un sogno prima di partire, ma invece ci siamo riusciti e siamo sempre stati in lotta per il podio.”

MotoGP 2014: Problemi di feeling per Andrea Iannone/Pramac Racing
MotoGP 2014: Problemi di feeling per Andrea Iannone/Pramac Racing

Andrea Iannone, 8°: “E’ stata una giornata difficile, non avevo feeling…”

“E stata una giornata difficile oggi, sin dal warm up di questa mattina non avevo feeling con la moto, pensavo ti poter fare meglio. Sono molto deluso da questo risultato, ma purtroppo ho faticato molto, non riuscivo a frenare forte ed inserire la moto in curva. Dopo pochi giri ho perso subito grip sia in entrata che in uscita rendendo la guida ancora più difficile. Ho dato il massimo dall’inizio del weekend e speriamo di migliorare il risultato a Misano!”

Cal Crutchlow, 12°: “Purtroppo in gara ho commesso molti errori…”

“Sono soddisfatto di aver concluso la gara, perché uno dei nostri obiettivi per questo weekend era di percorrere l’intera distanza di gara e ci siamo riusciti. Ovviamente non posso essere contento della mia posizione finale, ma prima della gara abbiamo voluto rischiare scegliendo la gomma anteriore dura con la quale non avevo però compiuto neanche un giro durante tutto il weekend. Purtroppo in gara ho commesso molti errori, e il dodicesimo posto nella mia gara di casa non è certamente il risultato che volevo”.

Risultati di gara . Hertz British Grand Prix

1 Marc Marquez 93 25 ESP Repsol Honda Team HONDA 40’51.835

2 Jorge Lorenzo 99 ESP 20 Movistar Yamaha MotoGP YAMAHA 0,732

3 Valentino Rossi 46 ITA 16 Movistar Yamaha MotoGP YAMAHA 8,519

4 Dani Pedrosa 26 13 ESP Repsol Honda Team HONDA 8,694

5 Andrea Dovizioso 4 ITA 11 Ducati Team DUCATI 9,238

6 Pol Espargaro 44 ESP 10 Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 24,746

7 Stefan Bradl 6 9 GER LCR Honda MotoGP HONDA 26,717

8 Andrea Iannone 29 ITA 8 Pramac Racing DUCATI 26,910

9 Aleix Espargaro 41 ESP 7 NGM Mobile Forward corsa YAMAHA 33,455

10 Scott Redding 45 GBR 6 Go & Fun Honda Gresini HONDA 39,094

11 Yonny Hernandez 68COL5 Pramac Racing DUCATI 40,255

12CalCrutchlow GBR 35 4 Ducati Team DUCATI 43,027

13 Karel Abraham 17 CZECardionABMotoracing 3 HONDA 52,245

14 Hiroshi Aoyama 7 JPN 2 unità M7 Aspar HONDA 58,981

15 Alex De Angelis 15 RSM 1 NGM Mobile Forward corsa YAMAHA 59,164

16 Leon Camier 2 GBR unità M7 Aspar HONDA + 1’05.680

17 Michael Laverty 70 GBR Paul Bird Motorsport, ART & PBM + 1’10.939

18 Danilo Petrucci 9 ITA IodaRacing Progetto IODA-SUTER + 1’16.834

19 Hector Barbera 8 ESP Avintia Corse MotoGP FTR-KAWASAKI + 1’16.904

20 Mike Di Meglio 63 FRA Avintia Corse MotoGP FTR-KAWASAKI + 1’34.939

21 Broc Parkes AUS 23 Paul Bird Motorsport PBM + 1’38.442

22 Bradley Smith 38 GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha +1 Lap

23 Alvaro Bautista 19 ESP Go & Fun Honda Gresini HONDA

Classifica Piloti

Pos. Rider Num. Nazione Punti Costruttore Squadra

1 Marc Marquez 93 288 ESP Repsol Honda Team HONDA

2 Dani Pedrosa 26 199 ESP Repsol Honda Team HONDA

3 Valentino Rossi 46 ITA 189 Movistar Yamaha MotoGP YAMAHA

4 Jorge Lorenzo ESP 99 157 Movistar Yamaha MotoGP YAMAHA

5 Andrea Dovizioso 4 ITA 129 Ducati Team DUCATI

Aleix Espargaro 6 41 ESP 92 NGM Mobile Forward corsa YAMAHA

7 Pol Espargaro 44 ESP 88 Monster Yamaha Tech 3 Yamaha

8 Andrea Iannone 29 ITA 81 Pramac Racing DUCATI

9 Stefan Bradl 6 GER 74 LCR Honda MotoGP HONDA

10 Bradley Smith 38 65 GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha

11 Alvaro Bautista 19 ESP 56 Go & Fun Honda Gresini HONDA

12 Scott Redding GBR 45 51 Go & Fun Honda Gresini HONDA

13 Cal Crutchlow GBR 35 40 Ducati Team DUCATI

14 Hiroshi Aoyama 7 JPN 39 unità M7 Aspar HONDA

15 Yonny Hernandez 68COL32 Pramac Racing DUCATI

16 Nicky Hayden 69 USA 29 unità M7 Aspar HONDA

17 Karel Abraham 17 CZECardionABMotoracing 28 HONDA

18 Colin Edwards 5 USA 11 NGM Mobile Forward corsa YAMAHA

19 Michele Pirro 51 ITA 11 Ducati Team DUCATI

20 Broc Parkes AUS 23 7 Paul Bird Motorsport PBM

21 Mike Di Meglio 63 FRA 4 Avintia Corse MotoGP FTR-Kawasaki

22 Danilo Petrucci 9 ITA 4 IodaRacing Progetto IODA-SUTER

23 Michael Laverty 70 GBR 2 Paul Bird Motorsport ART & PBM

24 Hector Barbera 8 ESP 2 Avintia Corse MotoGP FTR-Kawasaki

25 Alex De Angelis 15 RSM 1 NGM Mobile Forward corsa YAMAHA

26 Leon Camier 2 GBR 1 unità M7 Aspar HONDA

27 Michel Fabrizio 84 ITA 0 IodaRacing Progetto IODA-SUTER

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMOTO GP: VALENTINO ROSSI ATTESISSIMO
Articolo successivoPROVA RACING: MITJET, NUOVA FRONTIERA
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”