Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    MOTO GP: SEPANG DAY 2, LORENZO IL PIU’ VELOCE…

    Date:

    Condividi:

    Jorge Lorenzo è il più veloce alla fine della seconda giornata di test a Sepang: alle sue spalle un eccellente Andrea Dovizioso mentre Marc Marquez è terzo con Pedrosa quarto. Rossi rallentato dal chattering e domni si chiudono i test…

    Secondo giorno di test per la Moto GP sul circuito di Sepang. Ottima prestazione assoluta perla Yamaha e Jorge Lorenzo, il più veloce con Valentino Rossi a solo 0,8″ dallo spagnolo e quindi sesto alla fine di questa giornata ricca di sorprese con Andrea Dovizioso in seconda posizione al termine ed un ottimo Andrea Iannone al quinto posto nella classifica dei tempi odierni.

    MotoGP 2015, Jorge Lorenzo il più soddisfatto a fine seconda giornata
    MotoGP 2015, Jorge Lorenzo il più soddisfatto a fine seconda giornata

    Il neo Campione del Mondo Marc Marquez ha concluso al terzo posto la sua giornata, alle spalle il suo compagno di team, Dani Pedrosa mentre Aprilia e Suzuki, pur lavorando sul “concetto affinamenti moto”, non hanno certo brillato con il duo Suzuki rispettivamente al 10° e 15° con Aleix Espargaro davanti a Maverick Vinales e la coppia Melandri, Bautista al 28° e 17° posto

    Lorenzo in splendida forma…lo aveva detto!

    Lorenzo ha fatto registrare la maggior parte dei suoi giri migliori ottenuti nella sessione di test di ieri ed oggi, dopo essere entrato in pista in modo più tranquillo, per via della pista più scivolosa, ha, giro dopo giro, aumentati la propria fiducia riuscendo a rompere la barriera dei due minuti con un giro di 1’59.963″, tempo imbattuto per il resto della sessione.

    La parola ai piloti…

    MotoGP 2015, Lorenzo a Sepang ha mostrato nuova concentrazione
    MotoGP 2015, Lorenzo a Sepang ha mostrato nuova concentrazione

    Jorge Lorenzo, 1° tempo: “La nostra moto è migliorata ed io mi sento bene

    “1’59 è un buon tempo!. Gli altri piloti non hanno potuto batterlo perché la pista sembrava essere un po’ più scivolosa ed irregolare e questo rende più difficile ottenere buoni tempi sul giro. La nostra moto è migliorata molto nel corso di quest’ ultimo anno ed io mi sento pronto sia fisicamente che mentalmente. Tutta la squadra è in una buona forma. Nelle prime quattro ore del mattino giravo tranquillamente sul tempo di 2’00, poi sono sceso sotto questo tempo…. Nel pomeriggio le condizioni della pista erano un po’ peggiorate e non riuscivo a guidare come la mattina. L’obiettivo per domani è quello di ripetere il ritmo che ho avuto oggi e magari fare anche meglio “.

    MotoGP Andrea Dovizioso a Sepang, secondo tempo nel day two
    MotoGP 2015 Andrea Dovizioso a Sepang, secondo tempo nel day two

    Andrea Dovizioso, 2° tempo: “I ragazzi Ducati hanno lavorato bene a casa…”

    “Sono molto contento del passo che abbiamo tenuto oggi perché ci interessava fare un long-run: abbiamo fatto quindici giri in queste condizioni estreme di calore, ed era importante ottenere dei tempi costanti, che normalmente è un po’ il nostro limite. Abbiamo girato abbastanza forte e questa è la dimostrazione che a casa i ragazzi di Ducati Corse hanno lavorato bene. Sono contento del tempo di stamattina, ma non al 100%! Speravo di vedere sul display un bel 1’59. Ci tenevo tanto, qui era un mio obiettivo però non l’ho raggiunto per poco. Spero tanto che stanotte non piova e che domattina troveremo una pista ancora veloce.”

    MotoGP 2015, test Sepang, Marc Marquez terzo a fine giornata
    MotoGP 2015, test Sepang, Marc Marquez terzo a fine giornata

    Marc Marquez, 3° tempo: “Siamo rimasti veloce anche a pista più calda…”

    “Oggi mi sono concentrato su una sola moto, quella che mi era piaciuto di più ieri. Ho percorso un sacco di giri in mattinata ed abbiamo provato varie configurazioni per la geometria della moto ed alcune diverse regolazioni delle sospensioni. Nel pomeriggio abbiamo lavorato molto più sull’elettronica, che è un processo più lento e richiede quindi più tempo e giri per il setting. Ma abbiamo raccolto un sacco di informazioni, e domani dovremo ancora continuare ulteriori test, dopo aver analizzato i dati. Sono contento perché abbiamo continuato a migliorare e siamo rimasti veloci, anche quando la pista era più calda.”

    MotoGP 2015, Dani Pedrosa, ai test di Sepang, quarto nel secondo giorno
    MotoGP 2015, Dani Pedrosa, ai test di Sepang, quarto nel secondo giorno

    Dani Pedrosa, 4° tempo: “Dobbiamo migliorare alcuni aspetti e provare

    “Dopo aver testato le tre versioni disponibili della moto che Honda ha portato qui ieri, abbiamo scelto quale di loro avremmo continuato a lavorare con e oggi abbiamo usato due versioni identiche. Questo ci ha permesso di lavorare di più sulla messa a punto, cercando di adattare la nuova moto del sospensioni ed elettronica un po ‘meglio. e’ stato positivo, dal momento che abbiamo a piccoli passi nella giusta direzione e da Valencia abbiamo continuato a fare progressi. penso che dobbiamo ancora migliorare alcuni aspetti, ma abbiamo un altro giorno in cui per continuare il test Speriamo che domani possiamo mettere in più giri perché siamo stati fortunati in questi ultimi due giorni. non ha piovuto affatto e siamo stati in grado di sfruttare al meglio il tempo a disposizione “.

    MotoGP 2015, Andrea Iannone ottimo quinto tempo nel day two di Sepang
    MotoGP 2015, Andrea Iannone ottimo quinto tempo nel day two di Sepang

    Andrea Iannone, 5° tempo: “Ho più feeling in curva, voglio migliorarmi ancora

    “Sono abbastanza contento per come è andato il test oggi e alla fine sono riuscito a migliorare molto la mia prestazione rispetto a ieri. Sono anche riuscito a trovare molto più feeling con la moto nell’inserimento in curva, e adesso in staccata mi sento più sicuro e riesco a spingere di più. Alcuni particolari della GP14.3 ci hanno sicuramente aiutato ad ottenere questo miglioramento ed è un aspetto molto importante in previsione della gara. Domani ci sarà il terzo e ultimo giorno di test e potremo fare delle altre modifiche, anche perché voglio provare a migliorarmi ancora.”

    MotoGP 2015, Valentino Rossi ha sofferto di chattering sulla sua M1 nel secondo giorno di test a Sepang
    MotoGP 2015, Valentino Rossi ha sofferto di chattering sulla sua M1 nel secondo giorno di test a Sepang

    Valentino Rossi , 6° tempo: “Avevo chattering ed era difficile guidare…”

    “Oggi è stato più difficile per noi. Al mattino avevamo chattering sulla moto, specie in una curva, perché avevamo provato qualcosa di diverso. La frenata non era così male, ma la moto era molto difficile da guidare. C’erano vibrazioni importanti con una frequenza elevata. La mattina era il momento giusto per guidare con buoni tempi sul giro e le condizioni della pista non erano quelle giuste per spingere e non riuscivo a guidare al 100%. Nel pomeriggio abbiamo modificato la moto ed abbiamo eliminato il problema della vibrazioni anteriore. Il mio passo non era così male, ma non era niente di speciale. Non sono molto contento di quello che abbiamo provato oggi e dovremo continuare domani per provare qualcosa di diverso e continuare al meglio l’ultimo giorno di test… “.

    MotoGP 2015, Rossi non nasconde che punta al titolo 2015...
    MotoGP 2015, Rossi non nasconde che punta al titolo 2015...

    Aggiunge qualcosa Massimo Meregalli: “Oggi è stata una buona giornata, ma una strana giornata. Non sappiamo il motivo, ma tra ieri e oggi le moto si sono comportate in modo diverso. Jorge è stato impressionante la mattina ed è stato molto veloce e costante. Valentino ha sofferto di alcuni problemi di chattering al mattino, ma siamo stati in grado di risolvere questo per il pomeriggio… Probabilmente a causa delle condizioni della pista non siamo stati in grado di fare un passo avanti nei tempi sul giro. Abbiamo perso un po’ di tempo questa mattina, ma siamo fiduciosi che saremo in gradi di proseguire al meglio il test di domani. Sia Jorge che Valentino dovranno fare una simulazione di gara, e cercheremo di farlo nelle stesse modalità della gara di quest’anno, nel pomeriggio, per avere condizioni simili a quelle della gara “

    Il test Aprilia RS-GP con Melandri e Bautista, parla Albesiano

    E’ continuato lo sviluppo ed anche il lavoro per Aprilia Racing Team Gresini nel secondo giorno di test a Sepang. Romano Albesiano, Responsabile di Aprilia Racing, commenta così i primi due giorni di test a Sepang: “Il primo bilancio di questi test è certamente positivo. Non mi soffermo troppo sul cronometro, non è quello che cerchiamo ora, ma le sensazioni sono incoraggianti.

    MotoGP 2015, Alvaro Bautista ha avuto tutta la fiducia di Gresini nel passaggio in Aprilia
    MotoGP 2015, Alvaro Bautista ha avuto tutta la fiducia di Gresini nel passaggio in Aprilia

    Questi due giorni sono coerenti con una stagione agonistica che abbiamo affrontato con un anno di anticipo – continua Albesiano -, e che ben sappiamo sarà orientata allo sviluppo e all’affinamento di un prototipo competitivo. Considerando che la nuova RS-GP sta muovendo i primi passi, la prestazione di Alvaro è da considerare molto positivamente. Anche i suoi commenti sulle sensazioni di guida sono decisamente incoraggianti, non avendo indicato alcun punto di reale debolezza del progetto”.

    MotoGP 2015 Sepang test, continua il lavoro di apprendimento alla GP per Melandri
    MotoGP 2015 Sepang test, continua il lavoro di apprendimento alla GP per Melandri

    e conclude il tecnico Aprilia – “La nuova moto ha quindi ampi margini di ottimizzazione e miglioramento. Alvaro si conferma un pilota veloce, e come ci aspettavamo ha un atteggiamento positivo che favorisce il lavoro al box. Marco sta continuando il suo apprendistato, obiettivamente con qualche difficoltà in più del previsto. Ma conosciamo bene Marco e il suo approccio, e stiamo facendo tutto il possibile per metterlo a suo agio in questa nuova situazione tecnica”. Quindi sia Marco Melandri che Alvaro Bautista sono scesi in pista sia con la moto precedente che con la nuova, raccogliendo dati fondamentali per lo sviluppo ed effettuando prove comparative tra i due modelli.

    Pramac Racing: Scivola Danilo Petrucci, poi 16°, solo 18° Michele Pirro…

    Al mattino, Danilo Petrucci, ha portato avanti un intenso lavoro sulla parte elettronica per capire quale sia la migliore strada in vista della stagione. Nel primo pomeriggio è riuscito ad andare sotto i 2.02′ segnando il suo miglior tempo di 2’01’932, con lo stesso treno di gomme dure utilizzato durante la mattina. A fine turno è sceso in pista con la gomma morbida ma una piccola scivolata alla curva 1 gli ha impedito di continuare, poi è rientrato in pista con la moto mai usata ma non ci sono state le condizioni per migliorare la posizione. Michele Pirro invece ha proseguito il lavoro di test sull’elettronica della GP16 14.2 chiudendo al 18° posto in classifica.

    MotoGP 2015, Danilo Petrucci, piccola scivolata per lui nel secondo giorno a Sepang
    MotoGP 2015, Danilo Petrucci, piccola scivolata per lui nel secondo giorno a Sepang

    Danilo Petrucci: “Giornata lunga, abbiamo fatto tanti giri soprattutto questa mattina. Ho girato tanto con la gomma dura utilizzando un unico treno di gomme. Praticamente una gara e mezzo con la stessa gomma. Stavo bene, avevo feeling e infatti il tempo è arrivato a metà pomeriggio, anche se era molto caldo e per questo sono contento. Per un mio errore ho fatto una piccola scivolata alla curva 1 fortunatamente a bassissima velocità e quindi non ho potuto sfruttare la gomma morbida. Sono rientrato in pista con l’altra moto ma non avendola usata mai oggi non avevo lo stesso feeling. Sono comunque contento perchè il passo è buono. Devo interpretare meglio la moto perchè guido ancora troppo istintivamente. Il team mi sta facendo notare molte cose che mi saranno utili per migliorare. Oggi Francesco Guidotti mi ha seguito lungo la pista ed abbiamo parlato molto durante il finale della sessione. Sono felice per il fatto che siano tutti qui ad aiutarmi e spero domani di poter fare molto meglio”.

    MotoGP 2015, Michele Pirro raccoglie informazioni preziose per il Team
    MotoGP 2015, Michele Pirro raccoglie informazioni preziose per il Team

    Michele Pirro – Ducati test rider: ​“Sono soddisfatto perchè il programma della giornata era di acquisire dati senza guardare troppo alla prestazione. Abbiamo svolto un buon lavoro in questo senso ottenendo informazioni importanti. Abbiamo provato anche una partenza a spinta dalla corsia dei box per simulare situazioni che possono succedere in gara. Domani proseguiremo su questo lavoro”.

    Suzuki, Davide Brivio, abbastanza soddisfatto, tanto lavoro portato avanti…

    Davide Brivio – Team Manager: “Siamo abbastanza soddisfatti perché oggi abbiamo fatto un sacco di lavoro ed ottenuto progressi, siamo abbastanza soddisfatti che entrambi i nostri piloti sono riusciti a percorrere così tanti giri. Aleix ha provato diversi tipi di regolazioni e lavorato maggiormente sull’elettronica ed impostazioni, mentre Maverick ha fatto un grande miglioramento sui suoi tempi sul giro, cercando diversi stili di guida per migliorare. E’ anche importante che abbiamo iniziato a capire di più la moto dai dati che abbiamo acquisito dai nostri piloti. C’è ancora molto da fare, naturalmente, ma è positivo visto che sono ancora nel corso del processo di apprendimento. Stiamo cercando di ottimizzare il pacchetto e trovare i punti di forza per prepararci per la prossima stagione.”

    MotoGP 2015, test Sepang, Aleix Espargaro, Suzuki MotoGP Team
    MotoGP 2015, test Sepang, Aleix Espargaro, Suzuki MotoGP Team

    Aleix Espargaro: “Ho fiducia perchè stiamo lavorando nella giusta direzione…

    “Sono soddisfatto dei miglioramenti apportati, abbiamo chiuso a metà schieramento ad un secondo dai piloti più veloci, e questi rispetto ai tempi sul giro ieri; ciò mi dà grande fiducia che stiamo lavorando nella giusta direzione. Abbiamo un buon set-up con la geometria della moto e mi sto abituando ad essere più veloce e competitivo con la mia nuova moto, quindi sono molto felice e davvero impaziente per la giornata finale di domani. Abbiamo ancora bisogno di lavorare di più con il Traction Control del posteriore, forse il principale problema in questo momento, ma credo che il tempo che abbiamo fatto oggi è stato molto competitivo. “