MOTO GP, VALENCIA DAY 2: PETRUCCI IL PIU’ VELOCE

641 0

La pioggia di ieri ferma i test ma non Danilo Petrucci, il più veloce sul bagnato mentre Marc Marquez ha fatto solo pochi giri così come Valentino Rossi. Pedrosa non ha girato, Iannone e Melandri al debutto…

I fratelli Marquez, Alex ha provato la RC212V di Marc, regalo Honda per il titolo Moto3
I fratelli Marquez, Alex ha provato la RC212V di Marc, regalo Honda per il titolo Moto3

La pioggia di Valencia ha limitato ieri il numero di giri compiuti dai piloti in configurazione 2015, ed in molti hanno scelto di terminare i test visto che l’acqua è scesa pesantemente per quasi l’intera giornata di ieri. Però che bello vedere Andrea Iannone sulla factory Ducati, Marco Melandri e Alvaro Bautista sulla nuova “scommessa mada in Italy” Aprilia…

Vista doppia? No Alex e Marc Marquex a Valencia per il test della RC212V
Vista doppia? No Alex e Marc Marquex a Valencia per il test della RC212V

Molti quindi non sono scesi in pista, ma questo non è valso per tutti, visto che Danilo Petrucci si è sentito subito a proprio agio sotto la pioggia con la sua Ducati GP 14 completando ieri 23 giri e ottenendo il miglior tempo della giornata (1’42,431). Petrucci ha fatto registrare anche la velocità di punta più alta con ben 314.1 km/h.

Danilo Petrucci Team Pramac ieri è stato il più veloce
Danilo Petrucci Team Pramac ieri è stato il più veloce

Danilo Petrucci: “E’ stata una giornata utile per prendere confidenza con le condizioni di bagnato. Inoltre era molto freddo e l’asfalto non ha mai superato i 13 gradi. Non è stato facile ma mi sono trovato comunque bene. Le condizioni di bagnato non sono per me un problema. Mi dispiace per la caduta ma fortunatamente non ci sono stati particolari danni alla moto. Sono felice per il tempo e per questi primi due giorni di lavoro: mi sto trovando molto bene con il Team, mi piace il modo in cui tutti lavorano sui dettagli”.

La pioggia ha messo fine alla seconda giornata di test a Valencia
La pioggia ha messo fine alla seconda giornata di test a Valencia

Yonny Hernandez: “A causa delle condizioni climatiche è stato molto difficile percepire la differenza tra la Gp 14 e la Gp 14.2, anche se è chiaramente una moto differente. E’ stato importante ottenere informazioni sul bagnato ma è chiaro che spero di poter guidare domani nell’asciutto. In ogni caso la prima impressione sulla Gp 14.2 è stata molto buona anche in condizioni di bagnato e questa sensazione è stata confermato dal buon tempo che ho fatto segnare”.

Marc Marquez ieri ha provato nuovi freni ed il prototipo 2015 avanzato
Marc Marquez ieri ha provato nuovi freni ed il prototipo 2015 avanzato

In casa Honda prova solo il Campione del Mondo Marquez…

Marc Marquez è entrato in pista alle 12 per tre uscite, completando in totale 17 giri in sella alla RC213V 2014: Marc ha lavorato su un nuovo disco freno e pinze per controllare le prestazioni in condizioni più fredde. Il Team Honda poi cercherà di confermare i risultati in condizioni di caldo durante i prossimi test di Sepang a febbraio 2015.

Il suo compagno di squadra Dani Pedrosa, che ieri ha testato il nuovo prototipo 2015, ha scelto di non entrare in pista. Entrambi i piloti sperano per un tempo migliore per la giornata finale di oggi, al fine di offrire un feedback agli ingegneri HRC prima della pausa invernale.

MotoGP 2014, test Valencia, Marquez prova il prototipo 2015
MotoGP 2014, test Valencia, Marquez prova il prototipo 2015

Marc Marquez, 8° tempo: “Oggi è stato un giorno in cui non siamo riusciti a lavorare troppo. Tuttavia, siamo riusciti a provare un paio di cose sul bagnato che hanno funzionato bene per noi. Abbiamo girato solo per pochi giri, ma almeno abbiamo potuto fare un po’ di progressi con il nostro carico di lavoro. Le previsioni meteo per domani saranno migliori rispetto ad oggi, così speriamo che potremo provare la nuova moto! “

MotoGP test Valencia post gara: Valentino Rossi ha provato poco a causa della pioggia
MotoGP test Valencia post gara: Valentino Rossi ha provato poco a causa della pioggia

Team Yamaha, parla Meregalli…

Purtroppo le previsioni del tempo non era l’ideale per continuare con il programma di test che abbiamo preparato. Abbiamo colto l’occasione per fare a Vale un paio di giri con l’assetto da bagnato. Quest’anno ci sono stati un paio di casi in cui non eravamo soddisfatti delle impostazioni, ma non abbiamo potuto fare il test che volevamo a causa delle condizioni della pista. Avremmo voluto fare un sacco di giri, ma le condizioni erano troppo rischiose così abbiamo preferito smettere. Sembra che il tempo di domani sarà veramente bello e saremo in grado di continuare con lo sviluppo della moto 2015 “.

MotoGP 2014, test Valencia, Andrea Iannone, debutto sulla factory GP14
MotoGP 2014, test Valencia, Andrea Iannone, debutto sulla factory GP14

Marco Melandri debutta sull’Aprilia con Bautista…

Romano Albesiano, Direttore di Aprilia Racing: “Con Marco Melandri si completa il quadro della parecipazione di Aprilia alla prossima stagione MotoGP. Sono giorni intensissimi ed emozionanti, in una manciata di ore siamo passati dall’ultimo round Superbike di Losail alla nuova avventura in MotoGP. Quello dell’ingaggio di Marco è un annuncio che diamo con grande gioia, perché completa al meglio la nostra squadra alla vigilia di una grande sfida: con Melandri abbiamo un binomio moto-pilota tutto italiano. Arriviamo in MotoGP con un anno di anticipo, sulle ali dell’entusiasmo per il doppio mondiale appena conquistato in Superbike. Abbiamo accelerato i tempi perché sono la pista e il confronto nel campionato più impegnativo del mondo a dover misurare la bontà del nostro lavoro. I 54 titoli mondiali di Aprilia, le centinaia di vittorie su tutte le piste del mondo testimoniano di una competenza tecnica e di una attitudine vincente che meritano il palcoscenico più alto”.

MotoGP, test Valencia. Marco Melandri in sella all'Aprilia MotoGP, un fatto italiano
MotoGP, test Valencia. Marco Melandri in sella all'Aprilia MotoGP, un fatto italiano

Marco Melandri: “Mi è stata offerta l’occasione di sviluppare un progetto completamente nuovo, ed è una cosa che manca nella mia carriera, visto che ho sempre avuto moto ‘ereditate’. Proprio per questo la sfida mi affascina moltissimo. Sono in un’azienda e in un reparto corse che mi hanno fortemente voluto e con i quali voglio continuare a lavorare, per far crescere un grande progetto. Aprilia Racing ha sempre dimostrato di saper fare grandi moto e di saperle far andare forte. Io ci metterò del mio. Il nostro obiettivo è molto ambizioso: far crescere una moto e, contemporaneamente, sviluppare il nuovo prototipo che correrà nel 2016. Sarà una stagione impegnativa, di grande lavoro, ma siamo prontissimi ad affrontare queste sfide”.

I TEMPI DEI TEST VALENCIA DAY 2

 1 Danilo Petrucci 9 ITA Pramac Racing Team DUCATI 1’42.431

 2 Nicky Hayden USA 69 M7 Aspar HONDA 1’43.598

 3 Scott Redding 45 GBR Team Estrella Galicia Marc VDS HONDA 1’43.813

 4 Valentino Rossi 46 ITA Movistar Yamaha MotoGP YAMAHA 1’43.813

 5 Alvaro Bautista 19 ESP Aprilia Gresini APRILIA 1’43.827

 6 Yonny Hernandez 68COLPramac Racing Team DUCATI 1’44.432

 7 Marco Melandri 33 ITA Aprilia Gresini APRILIA 1’44.873

 8 Marc Marquez 93 ESP Repsol Honda Team Honda 1’45.715

 9 Loris Baz 76 FRA mobile NGM Forward Racing AVANTI YAMAHA 1’46.143

10 Eugene Laverty 50 IRL M7 Aspar HONDA 1’46.871

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”