Primi passi ieri per Enea Bastianini in sella alla NSF250RW sul circuito di Valencia.  Si è divertito molto ed ha girato con tempi decisamente incoraggianti in previsione della prossima stagione 2015…

La stagione 2015 del team Gresini Racing Moto3 è ufficialmente iniziata ieri sul circuito Ricardo Tormo di Valencia, su cui Enea Bastianini ha potuto percorrere i primi giri in sella alla Honda NSF250RW che utilizzerà il prossimo anno.

Il sedicenne riminese, Rookie of the Year nella stagione appena conclusa, ha totalizzato 53 giri con rilievi cronometrici incoraggianti, iniziando a prendere confidenza con la nuova moto ed effettuando assieme al team le prime modifiche al set-up. Bastianini tornerà in azione oggi per il secondo e ultimo giorno di test in programma sul circuito Ricardo Tormo.

Valencia Test Moto3, Enea Bastianini
Valencia Test Moto3, Enea Bastianini

Enea Bastianini: “La Honda è una moto completamente diversa…”

“Mi sono divertito molto oggi!La Honda è una molto completamente diversa da quella a cui ero abituato, ma abbiamo potuto iniziare a scoprirla, percorrendo tanti chilometri e facendo un buon lavoro. In particolare, mi è piaciuto subito il comportamento del telaio; in questo primo giorno abbiamo cercato innanzitutto di prendere confidenza con la moto, ma abbiamo già iniziato a intervenire con le prime modifiche per adattare la moto alle mie esigenze. Domani continueremo in questa direzione”.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteRALLYCROSS 2015, LE DATE DEL MONDIALE
Articolo successivoLA SFIDA PEUGEOT CON LA 2008 DKR
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”