È stato inaugurato il primo Garage Italia promosso dall’ONG Bambini nel Deserto ONLUS per creare un percorso formativo dedicato ai giovani aspiranti meccanici di Ouagadougou, in Burkina Faso…

Si tratta di un progetto finalizzato, grazie al supporto della fondazione Motul Corazón, tra cui spicca Garage Italia. Nasce dall’impegno dell’ONG Bambini nel Deserto ONLUS in collaborazione con Associazione Culturale Ultreya Rider Motorcycle, e si pone l’obiettivo di creare a Ouagadougou, in Burkina Faso, un percorso permanente di formazione professionale in meccanica e riparazione di motociclette, che, una volta terminato, darà una prospettiva professionale ai ragazzi socialmente vulnerabili.

Il progetto nasce come soluzione a uno dei problemi che caratterizzano i quartieri più poveri delle capitali dei Paesi in Via di Sviluppo dell’Africa dove i giovani tra i 15 e i 16 anni sono impossibilitati ad accedere al mondo del lavoro con una adeguata formazione. Grazie anche al contributo di Motul Corazón, il primo Garage Italia è stato aperto quest’anno a Ouagadougou, in Burkina Faso. Il personale tecnico locale esperto nel campo della riparazione di motoveicoli, oltre a formare i giovani, avrà il compito di gestire l’officina della scuola aperta al pubblico.

Garage Italia Motul Corazon 2014, Burkina Faso
Garage Italia Motul Corazon 2014, Burkina Faso

“Il progetto Garage Italia – dice Marco Baraldi, direttore generale di Motul Italia – è il naturale sviluppo del coinvolgimento di Motul e della fondazione Motul Corazón in aspetti sociali e culturali a livello internazionale. Con il supporto di Motul Corazón vogliamo intervenire in modo concreto a migliorare le situazioni di disagio che, purtroppo, vedono frequentemente i bambini e i giovani come vittima privilegiata”.

L’idea di creare Motul Corazón è nata in America Latina e il nome Corazón, che significa “cuore” in spagnolo, è stato una scelta naturale per rappresentare l’amore di Motul verso i bambini. Così, grazie a Motul Corazón, il “mondo” Motul intende agire concretamente.

Motul è un’azienda multinazionale indipendente, leader nella produzione di prodotti lubrificanti per trazione rispondenti alle specifiche e omologazioni delle Case costruttrici. Il marchio vanta una storia di oltre 150 anni e un’esperienza maturata nelle competizioni motoristiche di alto livello. Più di 40 titoli vinti nei campionati mondiali coronano la passione e le competenze di Motul. La filiale italiana è a Torino, la sede centrale ad Aubervilliers, Parigi.

La Fondazione Motul Corazón

Sin dalla fondazione, avvenuta nel 1853, Motul ha messo le persone al centro delle sue attività. E proprio ponendosi come obiettivo la crescita degli individui, l’Azienda promuove fra i suoi valori l’impegno sociale. Fedele a questa tradizione, Motul ha istituito la Fondazione Motul Corazón: un ente senza fini di lucro che si pone come scopo migliorare il futuro dei bambini di tutto il mondo. Nata sotto l’egida della Fondation de France, associazione benefica attiva a livello internazionale, Motul Corazón è un passaggio naturale di sviluppo aziendale con una significativa connotazione sociale.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMOTO GP: ROSSI E LORENZO AL SACHSENRING
Articolo successivoAPRILIA RS4 50/125, IDEE RACING DI SBK
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”