Sono ispirate alle versioni RSV4 SBK le nuove ed accattivanti RS4 50 e 125 Aprilia, due moto, due volti racing, ma, soprattutto, repliche fedeli delle SBK di Marco Melandri e Sylvain Guintoli…

Magari averle avute da giovanissimi!… Queste due nuove Aprilia si ispirano quindi alla RSV4 SBK 2014, la moto Campione del Mondo Costruttori in carica, con cui Marco Melandri e Sylvain Guintoli corrono nel Mondiale Superbike. La nuova RSV4 SBK, fin da quando è stata svelata in occasione della prima tappa del calendario 2014 a Phillip Island, ha suscitato sempre attenzione ed ampi consensi… Sportività senza compromessi per la moto vincitrice di 5 titoli iridati in quattro stagioni, a cui si è poi aggiunta la livrea argentata elegante e fortemente distintiva, oltre alla linea mozzafiato riproposta anche dalle nuove RS4 Replica dedicata ai giovanissimi.

Marco Melandri e la nuova RS4 125cc
Marco Melandri e la nuova RS4 125cc

Spicca il numero “33”, dedicato a Marco Melandri già campione del mondo con Aprilia nella classe 250 nel 2002 e vice campione del mondo MotoGP nel 2005. Marco Melandri ha così commentato: “Vedendo le nuove RS4 sono tornato alla mia adolescenza, quando sognavamo di guidare le moto dei grandi campioni. Sono davvero bellissime, la livrea replica Superbike è spettacolare! Sono piccole solo nella cilindrata, per il resto non hanno davvero nulla da invidiare alle sorelle maxi”.

Come sono le nuove RS 50 e 125

RS4 50 e 125 rendono omaggio al nutrito palmares sportivo di Aprilia: 52 titoli mondiali e centinaia di gare iridate conquistate, numeri che hanno reso Aprilia in pochi lustri di storia uno dei marchi più titolati al mondo con 294 GP vinti, portando alla massima affermazione campioni del calibro di Biaggi, Rossi, Capirossi, Melandri, Stoner, Lorenzo.

Aggressiva e concreta la nuova Aprilia RS4 50cc
Aggressiva e concreta la nuova Aprilia RS4 50cc

Le versioni Replica di Aprilia RS4 si sono evolute fino ai massimi livelli di raffinatezza tecnologica, attingendo soluzioni stilistiche e tecniche della RSV4. Lo “sguardo” delle RS4 è riconoscibile all’istante e, grazie alla particolare forma del faro anteriore, gli regala un look concreto ed aggressivo.

Il codino compatto e sfuggente è una vera opera di design e integra il fanale posteriore a LED. La porzione di sella del passeggero di RS4 125 Replica è sostituibile con il guscio removibile monoposto in tinta con la carrozzeria, un tocco di sportività ispirato alle moto da gara. Telaio e motore emergono prepotentemente come elementi fondamentali dello stile delle piccole supersportive Aprilia. Su RS4 125 un ultimo dettaglio sottolinea l’elevato livello di affinamento: grazie allo scarico integrato nella parte inferiore della carena.

Aprilia RS4 125cc e Melandri
Aprilia RS4 125cc e Melandri

Telaio a travi pressofuse

Il telaio è realizzato sulla base dell’esperienza maturata nelle competizioni: vanta quindi travi pressofuse in lega d’alluminio con nervature incrociate di rinforzo; una struttura leggera e al contempo ad rigidità torsionale, in grado di regalare un controllo ottimale anche in circuito. Di livello sono pure le sospensioni, grazie alla forcella rovesciata da 41 mm con foderi anodizzati neri, che ha corsa di 110 mm,  ed il mono posteriore è fissato direttamente al forcellone asimmetrico.

Aprilia RS4 50 Replica e RS4 125 Replica condividono un impianto frenante al top: il disco anteriore in acciaio da 300 mm di diametro con pinza radiale a quattro pistoni è accoppiato a un disco posteriore da 220 mm con pinza a singolo pistoncino. I cerchi da 17” a sei razze montano coperture da 100/80 all’anteriore e da 130/70 al posteriore

Un 2T ed un 4T DOHC

Le ciclistiche delle due RS4 accolgono motori di ultima generazione; il monocilindrico 50 cc sviluppato da Aprilia per la RS4 50 Replica, è un 2T raffreddato a liquido e caratterizzato da aspirazione lamellare, lubrificazione a miscelazione separata e cambio a sei rapporti.

Aprilia RS4 125 Replica è spinta invece da un monocilindrico 125 cc, 4T, 4 valvole, a iniezione elettronica e raffreddato a liquido che adotta una raffinata distribuzione a doppio albero a camme in testa (DOHC). In questo modo non solo è assicurata la massima potenza per questa cubatura, ma anche un’erogazione fluida e lineare nel massimo rispetto dell’ambiente, essendo conforme alle più severe normative anti emissione.

Nel catalogo di accessori dedicati ad Aprilia RS4 125 Replica, figura anche – per la prima volta in questa categoria – l’innovativo sistema di cambio rapido Aprilia Quick Shift, una sofisticata soluzione tecnica direttamente derivata dalla straordinaria sorella maggiore RSV4 consente al pilota di innestare il rapporto superiore mantenendo il gas aperto e senza utilizzare la frizione, rendendo così più semplice e veloce la cambiata.

Aprilia RS4 Replica è in vendita ai prezzi (FC, Iva inclusa) di 4.210 euro (RS4 50 Replica) e 4.840 euro (RS4 125 Replica).

 

Articolo precedente“MOTUL CORAZÓN” SOSTIENE IL PROGETTO GARAGE ITALIA
Articolo successivoMOTO GP: ANCORA UNA VOLTA MARQUEZ, 9 SU 9
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo del CIV Minimoto. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”