Un grande omaggio sportivo al grande Ago con la nuova F3 800 AGO, il meglio della tecnologia, che si traduce in prestazioni superiori e in un gusto di guida unico…

La F3 800 AGO vanta una gestione elettronica motore e il controllo di trazione, strumenti ormai indispensabili per ottenere massime prestazioni, soprattutto in pista; è quindi  sufficiente utilizzare i comandi al manubrio per scegliere la tipologia di erogazione preferita fra le tre preimpostate. E poi, sulla F3 800 AGO, c’è la possibilità di configurare i parametri di gestione, compreso il livello di intervento del controllo di trazione (su 8 livelli, disinseribile).

Grazie alla gestione elettronica integrale garantita dal sistema MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System) il pilota ha il totale controllo del processo che permette di esaltare le caratteristiche tecniche della moto in tutte le condizioni d’uso, nella guida stradale come in pista. La F3 800 AGO permette addirittura di scegliere – oltre a molti altri parametri – anche il rapporto tra angolo di rotazione del gas e apertura del corpo farfallato, proprio come sulle moto da corsa. Segno che la F3 800 AGO parla di corse più che mai…

La F3 800 AGO si avvale del sofisticato ABS Bosch 9MP con Race Mode e RLM, che contrasta il sollevamento della ruota posteriore in staccata; l’impianto frenante, dotato di due dischi anteriori da 320 mm di diametro, pinze Brembo monoblocco a 4 pistoncini con attacco radiale, e un disco posteriore da 220 mm, garantisce decelerazioni immediate, mentre l’ABS, leggero e compatto, evita bloccaggi indesiderati e pericolosi, permettendo allo stesso tempo di ottenere i migliori spazi d’arresto in condizioni critiche, sul bagnato come in staccata.

I dettagli che fanno la differenza sono i poggiapiedi in lega di alluminio ricavati dal pieno tramite accurate lavorazioni alle macchine utensili, oltre a particolari specifici, anch’essi in alluminio. L’intera, pregiata componentistica ha l’obiettivo di rendere questa MV Agusta ancora più efficace: ad esempio, il ricorso alla fibra di carbonio per il parafango anteriore e per quello posteriore, dona alla F3 800 AGO un aspetto racing ed elegante tipicamente, contribuendo all’ulteriore alleggerimento della moto, a vantaggio  di un favorevole rapporto tra peso e potenza. Un importante contributo arriva dai cerchi forgiati: il procedimento permette di risparmiare fino a 2 chilogrammi rispetto alla versione di serie. Il portatarga sportivo enfatizza le linee filanti del codino, sottolineandone l’eccezionale attitudine sportiva.

La piastra di sterzo riporta una targhetta in argento con la numerazione progressiva che certifica l’apparenza della F3 800 AGO alle creazioni più esclusive di MV Agusta. Saranno infatti soltanto 300 gli esemplari numerati che andranno in produzione, ciascuno autografato personalmente sul serbatoio dal 15 volte campione del mondo Giacomo Agostini.

Ed infine, per regalare ai cultori del marchio e ai tifosi del più grande pilota nella storia del motociclismo un’emozione assoluta, ciascun esemplare, infine, sarà consegnato insieme a uno specifico attestato siglato da Giacomo Agostini, a tutela dell’originalità di questa nuova MV Agusta. F3 800 AGO, che sarà commercializzata a partire da inizio maggio 2014 al prezzo di 23.990€ F.C.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedentePROVA: RENAULT CLIO RS EDC, RS DRIVE FOR RACING…
Articolo successivoA VALLELUNGA IL PRIMO DI.DI.DAY
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”