Sfida tutta “sostenibile”: Renault ZOE Vs monopattino Little Board, due modi per condividere il percorso. ZOE aumenta potenza ed autonomia, Littleboard ha ruote grandi

L’idea è quella di un mondo pulito, di nuove possibilità garantite dalla mobilità elettrica oltre che di una maggiore e più matura consapevolezza Green. Quello che anni fa sembrava un’utopia collettiva, man mano sta diventano realtà concreta, anche se siamo ancora molto lontani da quella reale consapevolezza di pensare seriamente al pianeta quando affrontiamo i temi legati alle “Zero Emission”.

performancemag.it-RENAULT-ZONE-vs-LITTLE-BOARD

Non sono i progetti a mancare quanto l’uomo, inteso come essere che sa di intraprendere la strada giusta per una vita più respirabile ma che fa fatica a mettersi d’accordo circa le strategie future nel rendere il nostro habitat pulito, vivibile e pronto per le prossime generazioni.

LA DOPPIA PROVA VIDEO DELLA ZOE E DEL LITTLEBOARD

Tanti sforzi tecnici, a promuovere ci pensano gli Ecoincentivi

Gli sforzi sono tanti e tutti molto accattivanti: dall’ibrido all’elettrico, dal Plug-in all’elettrico puro, senza dimenticare che, tutto ciò, renderà le nostre vite molto più in linea con la natura. Detto questo, la linea attuale, la tendenza del mercato delle due e quattro ruote, passa inevitabilmente da Ecoincentivi che sono “motivazionali” nell’attrarre sempre più persone verso l’elettrico.

performancemag.it-RENAULT-ZONE-vs-LITTLE-BOARD

New Renault ZOE e Monopattino Little Board, 2 modi per essere ecologici 100%

In questa prova video decisamente particolare, ho quindi abbinato due concretezze del momento: la nuova Renault ZOE ed il Monopattino Little Board che, almeno in apparenza, hanno ben poco in comune se non il fatto che, entrambi, sono alimentati da una batteria Ioni Litio.

Nel caso di Nuova ZOE (disegnata, progettata ed assemblate in Francia) un’ulteriore conferma degli sforzi Renault di saper guardare avanti e, grazie al nuovo motore da 52 kWh, si “estende” di fatto l’autonomia e quindi pure l’utilizzo su extraurbano visto che con una carica full si possono percorrere fino a 400 km circa (ciclo WLTP), quindi il 25% in più rispetto alle prevedente versione di ZOE.

performancemag.it-RENAULT-ZONE-vs-LITTLE-BOARD

Dall’altra parte del test il mezzo elettrico tanto in voga in questo periodo: mi riferisco al Monopattino Little Board, una vera chicca per spostarsi in città e questo grazie alle ruote di generose dimensioni caratterizzate dalla camera d’aria e quindi un utilizzo globalmente più sicuro.

performancemag.it-RENAULT-ZONE-vs-LITTLE-BOARD

Si piega in un secondo e sta nel cofano della macchina e poi, all’occorrenza, è pronto all’uso con la sua batteria sfilabile, resistente all’acqua, con cui si potranno percorrere tra i 30 e 45 km. E questo a secondo del Mode di guida selezionato.

LA NUOVA ZOE, TUTTA ELETTRICA, SEMPRE CONNESSA

Nuova Renault ZOE, due motorizzazioni, la R110 e la R135

Proposta al mercato dal 2012, Renault ZOE fu subito un grande successo: la prima versione ZOE poteva percorrere tra i 100 ed i 150 km ma già dal 2014 l’autonomia globale salì a 250 km con tempi di ricarica abbattuti del 10%. La terza generazione ZOE alza i livelli di molto: quella del 2019 punta ai quasi 400 km (395 per l’esattezza) ovvero il 25% in più rispetto alla seconda generazione.

performancemag.it-RENAULT-ZONE-vs-LITTLE-BOARD

L’evoluzione tecnica però, non passa solo dal propulsore ma interessa tutte le aree della vettura “sostenibile” by Renault: la batteria ad esempio, è migliorata e raddoppia nella sua capacità e quindi si è passati da 22 a 41 kWh fino agli attuali 52 kWh a fronte di un abitacolo ed un confort generale assolutamente invariato.

La ricarica rapida poi, ha dato un ulteriore spunto per pensare all’acquisto di ZOE grazie ai 50 kW in corrente continua DC ma pure al nuovo caricabatterie Caméléon in AC, utilizzabile sulla classica presa domestica oltre che presso le stazioni di ricarica fino a 22 kW.

performancemag.it-RENAULT-ZONE-vs-LITTLE-BOARD

Coppia elevata, tanto brio tra 225 e 245 Nm

Nuova ZOE è offerta in doppia versione con motore R110 ed R135: il primo punta sui 245 Nm di coppia mentre il secondo sui 225 Nm con potenze di 108 e 135 CV, non male se parliamo di performance assolute ed accelerazione in Mode Normal, mentre in Mode ECO la curva di erogazione è decisamente più dolce e meno “cattiva” e quindi caratterizzata da una minor schiena.

performancemag.it-RENAULT-ZONE-vs-LITTLE-BOARD

Ma questa ZOE va vista nell’insieme nel complesso di un progetto motore molto accattivante abbinato ad un corpo vettura e soluzioni espressamente concepite per la mobilità elettrica. È quindi un grande lavoro di ottimizzazione di tutti quegli elementi che compongono il puzzle di un’auto elettrica: dal motore al telaio, dall’impianto elettrico a quello frenante, senza dimenticare lo sterzo ed il powertrain riferito all’elettronica di potenza. Il modello in prova è il completo allestimento INTENS da 52 kWh e 135CV.

performancemag.it-RENAULT-ZOE-vs-LITTLE-BOARD

Arriva l’illuminazione LED, 75% di luce in più

Esternamente, la vedete, ZOE è pratica, affabile e capiente: sono nuovi il frontale ma soprattutto gli interni, ora molto più accoglienti e questo per via della nuova plancia ed una postazione di guida praticissima oltre che comoda; inoltre, l’intera elettronica vettura è stata riprogettata per accogliere la strumentazione digitale e tutti i dispositivi legati all’assistenza di guida ADAS. Le luci sono oggi LED con un 75% in più se parliamo di maggiore luminosità rispetto alle luci alogene.

performancemag.it-RENAULT-ZOE-vs-LITTLE-BOARD

E come accade ormai per tutte le nuove Renault, c’è il sistema Easy Connect e quello multimediale Easy Link che migliora l’esperienza di guida. Infine, in tema di Green e rispetto dell’Ambiente, Nuova ZOE utilizza ed integra materiali sintetici estratti 100% da riciclaggio, comprese le aree visibili del nuovo ed accogliente abitacolo, perfettamente in linea quindi con l’economia circolare di componenti in polipropilene riciclati.

performancemag.it-RENAULT-ZOE-vs-LITTLE-BOARD

IL MONOPATTINO LITTLE BOARD: PRATICO, VELOCE ED IN ALLUMINIO

Ultimamente se ne fa un uso massiccio, specie in città, sulle stradine dei centri storici e sta diventando sempre più un vero “compagno di viaggio quotidiano”: il monopattino, amato ed “incentivato”, prende una strada nuova passando da quasi giocattolo a vero e proprio mezzo di spostamento alternativo all’auto. Un nuovo e divertente mood per la mobilità!

performancemag.it-RENAULT-ZOE-vs-LITTLE-BOARD

Little Board va oltre e questo grazie alle ruote grandi, da 8,5 e 10”, misure che gli consentono spostamenti più pratici e sicuri anche se il fondo stradale non è proprio perfetto; il concetto del Travel Commuter Trilogy prevede tre “piattaforme” con cui spostarsi: Bus, Metro e Camminata, proprio quest’ultima viene sostituita, a scelta dell’utente, dall’utilizzo del monopattino.

performancemag.it-RENAULT-ZOE-vs-LITTLE-BOARD

Little Board vanta un design semplice ed immediato con la sua struttura in robusto e leggero alluminio aeronautico ed il fatto che, una volta piegato il manubrio, diventa trasportabile praticamente ovunque. Personalmente l’ho sistemato nel cofano di ZOE e ci sta alla grandissima come vedrete dalle foto… Si piega in un secondo grazie allo sgancio rapido che integra anche il sistema di sicurezza di apertura accidentale durante la marcia.

performancemag.it-RENAULT-ZOE-vs-LITTLE-BOARD

Con i suoi 12,5 kg si trasporta benissimo per brevi tratti dall’auto alla Metro oppure nel Bus mentre la sua batteria Ioni Litio da 187,2WH vanta un plus di 20 piccole batterie ricaricabili contenute in un’unica cella; il pacco batteria si sfila facilmente e può essere portato a casa, in ufficio per ricaricarlo con un tempo di 2/3 ore.

Mi è piaciuta l’idea del display digitale che, nel corso d’uso di Little Board, fa vedere il Mode di guida selezionato (Normal, ECO o Sport), la velocità istantanea, di cui la massima è di 25 km/h, e lo stato di carica della batteria.

performancemag.it-RENAULT-ZOE-vs-LITTLE-BOARD

Il comando acceleratore a pollice integra il pulsante di accensione/spegnimento che funge anche da switch per il cambio Mode di guida. Il potente motore Hub Brusheless a recupero energetico, sistemato all’interno della ruota anteriore, vanta 42V e potenza di 350W ed è in grado di superare pendenze fino al 15%.

performancemag.it-RENAULT-ZOE-vs-LITTLE-BOARD

Le piccole coperture da 8,5/10” assorbono bene i difetti della pavimentazione stradale, anche se, alla guida di un monopattino, vanno sempre aperti gli occhi più del dovuto perché sono pur sempre ruote di piccole dimensioni e non si può certo pretendere un’elevata stabilità, specie sui nostri fondi urbani.

performancemag.it-RENAULT-ZOE-vs-LITTLE-BOARD

Altre caratteristiche di Little Board sono i tre freni con due dischi, sistema E-ABS/KERS AV, freno elettronico e pedale per il freno posteriore a cui si aggiunge la luce LED frontale, quest’ultima decisamente potente.

INFO Littleboard: www.yachtsynergy.it – Tel. 0564-830234 – 335.220742

(Foto ALESSIO DE PETRIS)

yachtsynergy ADV bottom