Termina il secondo giorno di test, ma Yamaha sembra avere dei problemi con i nuovi pneumatici Bridgestone: Rossi è quarto, mentre Lorenzo solo non ed è deluso dai test sulla sula M1…

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo hanno completato il secondo dei tre giorni di test, appuntamento che fa parte del secondo test ufficiale MotoGP 2014 nel calendario pre – stagione. I piloti in pista provano ancora le YZR -M1, continuando a cercare il migliore set up con le nuove gomme Bridgestone 2014.

Valentino Rossi è riuscito a migliorare il suo tempo di ieri, sette decimi di secondo per salire al quarto posto nella classifica dei tempi complessivi della giornata . Jorge Lorenzo invece, continua a “cercare” le gomme 2014, nella caccia al set up perfetto. Il maiorchino è stato in grado di progredire con un grande passo in avanti ed ha completato la seconda giornata in nona posizione, a poco più di un secondo da Dani Pedrosa .

“Il problema principale è quello di cercare di migliorare la nostra M1 con le nuove coperture 2014. Abbiamo provato alcune soluzioni ma alla fine della giornata non siamo molto felici. Sono al quarto posto, il tempo sul giro è piuttosto buono , ma siamo mezzo secondo dietro gli altri piloti. Stiamo soffrendo con questo pneumatico e la nostra moto diventa difficile da gestire  Domani proveremo di nuovo, ma non ci sono così tante opzioni putroppo… Ogni test è una storia diversa, ma siamo molto preoccupati perché sembra che siamo in difficoltà con questo nuovo pneumatico . Ci auguriamo che in altre piste avremo meno problemi , ma qui a Sepang , in particolare rispetto al primo test, è più difficile “.

“Sono molto deluso, soprattutto nel comportamento delle gomme:  nulla è cambiato rispetto a ieri, e non ho ancora la fiducia necessaria per guidare come voglio. Domani è un altro giorno, abbiamo ancora otto ore per trovare la strada giusta, così lavoreremo duro e speriamo che entro ilfine di domani avremo delle soluzioni “.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedentePEDROSA PIU ‘VELOCE NEL SECONDO GIORNO DI TEST
Articolo successivoMX FEMMINILE: LA FONTANESI IN QATAR PER LA PRIMA GARA
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”