Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    SPECIALE: IL RITORNO DELLE SS PARTE 1

    Date:

    Condividi:

    Prepotente ritorno delle Supersportive ma mercato in crisi. Sempre più gestione elettronica e potenze elevate per le SS stradali. Ecco  le novità Aprilia, BMW e Ducati…

    Torniamo ad EICMA, torniamo a questa 72° edizione che, quest’anno, ha regalato sorprese anche se, specie in alcuni segmenti di mercato, sembra ci sia stata “un’inversione di tendenza” rispetto all’andamento degli anni passati se parliamo del grande ritorno delle Supersportive. Ma ne parleremo più avanti…

    EICMA 2014, molta passione, poche risorse per la passione delle due ruote
    EICMA 2014, molta passione, poche risorse per la passione delle due ruote

    Crisi nera, le moto nuove non si vendono…

    Più in generale purtroppo, il mercato è diventato poco appetibile non certo per le moto presentate (anzi sempre più tecnologia ed elettronica attirano sempre più gli appassionati) ma, soprattutto, per i costi di gestione delle stesse, che, aggiunte ad un prezzo d’acquisto elevato ed a quello dei costi assicurativi, rendono la sopravvivenza del mercato, non facile specie in tempi di crisi nera come questa.

    EICMA 2014, grande ritorno delle Supersportive, appetibili anche da altri mercati
    EICMA 2014, grande ritorno delle Supersportive, appetibili anche da altri mercati

    Non è pessimismo è solo la realtà concreta, spesso “mascherata”, circondata d’ombra, quasi a voler nascondere, dalle stesse Case ma non certo dalla concessionarie sempre più deserte ed in crisi, il periodo di “sconforto” del mercato, mai a livelli così bassi. E basta parlare con alcune venditori per capire, nell’intimo, come stanno davvero le cose, tanto che, in alcuni casi, qualcuno ci ha rivelato che il mercato italiano, ormai, non è più così appetibile in fatto di vendite e quindi si sposta l’attenzione su altri, nuovi Paesi “emergenti”  e che si stanno avvicinando al mondo della moto in modo più concreto.

    EICMA dichiara + 14% di pubblico in più in questa edizione…

    La 72° Esposizione Mondiale del Motociclismo però, a detta dell’Organizzatore, si è chiusa con risultati sorprendenti: rispetto allo scorso anno, l’affluenza di pubblico è cresciuta di ben il’14,7%, il che significa 628.600 visitatori che hanno varcato l’ingresso di Fiera Milano – Rho. I 6 padiglioni e l’area esterna, distribuiti su una superficie di 280.000 metri quadrati lordi, hanno ospitato 1.053 espositori, provenienti da 34 Paesi, 14 gare internazionali, 600 tra piloti e “artisti” delle due ruote. Più gente, tanta curiosità, ma quanti di quel pubblico potrà di fatto acquistare un nuovo modello? Eppure, qualcosa si muove, specie nella zona assicurativa, come spiega il Presidente di EICMA, Antonello Montante…

    Motolive EICMA 2014, tanto spettacolo per tutti a Milano
    Motolive EICMA 2014, tanto spettacolo per tutti a Milano

    “Durante l’Esposizione Mondiale del Motociclismo i numerosi incontri istituzionali, durante i quali sono stati affrontati diversi argomenti, tesi a incentivare l’uso delle due ruote per favorire mobilità e ambiente, e la grande affluenza di pubblico sono stati la testimonianza che il settore delle due ruote è di importanza strategica per il nostro Paese. Entro l’anno presenteremo un progetto rivoluzionario sulle assicurazioni e siamo certi di avere il sostegno del governo per porre un limite ad una situazione fuori controllo” – spiega Antonello Montante, Presidente di EICMA S.p.A. – “Il settore ha mostrato il meglio sotto il profilo del prodotto, della componentistica, degli accessori confermando il profondo impegno in ricerca e sviluppo per un’industria all’avanguardia. Il pubblico, con un incremento del 14,7% rispetto all’edizione del 2013 (che aveva già registrato un +8%) e a differenza del trend generalizzato che vuole un calo sostanzioso nelle altre fiere, ha risposto con grande passione e interesse a quello che oggi è il salone della concretezza e dell’eccellenza, oltre che l’evento più importante del mondo. La migliore dimostrazione per celebrare il centenario”.

    EICMA 2014, il grande popolo internazionale delle due ruote
    EICMA 2014, il grande popolo internazionale delle due ruote

    Tante parole, il fatto principale è il buio delle vendite…

    Parole confortanti? Al momento rimangono tali a cui, speriamo, seguiranno fatti concreti, anche perchè oggi le persone, sono molte più attente ad arrivare a fine mese piuttosto che ad informarsi su questo o quel modello. E quelle stesse istituzioni, stanno tentando di “spogliarci” della passione? Oppure stanno solo “allontanando” le persone, gli appassionati da uno strumento di svago totale come lo è la moto? O ancora, le istituzioni si “nascondono” dietro la frase fatta “mobilità ed ambiente” solo perchè fa attualità? O forse ancora tutti noi dobbiamo solo produrre senza distrazione?

    Le cose sono come le vedete, ogni giorno, in ogni strada (le moto nuove si vedono pochissimo) e basta entrare in qualche negozio di abbigliamento, accessori, ricambi o vendita moto per capire, con la durezza delle parole dei proprietari, che tanti stanno chiudendo perchè le spese salgono sempre più a fronte di vendite zero. Per non parlare poi delle officine artigianali, costrette a lavorare con clienti che chiedono solo una cosa: non spendere, e questo genera un volano contrario spesso sulla qualità dei lavori eseguiti e del materiale di ricambio utilizzato…

    EICMA è sempre grande occasione per provare i nuovi modelli
    EICMA è sempre grande occasione per provare i nuovi modelli

    Ad EICMA il grande, brutale ritorno delle Supersportive…

    Qualche anno fa erano state quasi bandite perchè troppo veloci e potenti, perchè, spesso, erano strumento di pericolosità sulle nostre strade (oggi impossibili per guidare in sicurezza) oltre al fatto che erano costose da mantenere su più fronti quali, tagliandi e costi assicurativi.

    Di fatto però, le Supersportive erano, sono e saranno sempre la massima espressione tecnologica di un’Azienda; mai infatti come negli ultimi 15 anni, le Supersportive stradali, sono state così vicine al settore pure sports racing, vere e proprie moto da corsa targate, con addosso tutta la potenza e la tecnologia per creare emozioni ed adrenalina oltre che “motivo” di stimolo tra le varie Case per offrire, all’utente finale, un modello unico nelle sue caratteristiche di potenza, coppia, ciclistica ed impianto frenante.

    Analisi intima: attenti, le nuove Supersportive sono soprattutto per altri mercati…

    Sembra una balla ma non è proprio così! Le belle novità esposte ad EICMA da Aprilia, BMW, Ducati, Honda, Kawasaki, Suzuki e Yamaha, sono moto ultratecnologiche, bellissime, con tanti cavalli “gestiti” da un’elettronica sempre più “intelligente”… Ma, queste novità 2015, sono state pensate a mio avviso, per attirare altri occhi di altri mercati, proprio per quel “tema” trattato prima circa il sempre minore interesse delle Case verso il mercato italiano quando tocchiamo il tasto delle vendite nazionali.

    Però le novità ci sono state, anche se, per quanto “annusato”, l’unica, vera novità è statala KawasakiH2/R, l’unica che ha rivoluzionato il “modo” di creare cavalli a fronte di una tecnologia unica con il nuovo concetto di motore sovralimentato. Ecco quindi le novità 2015 in fatto di Supersportive al 100%, animali da oltre 200 Cv pronti a scatenare emozioni e voglia di pista soprattutto…

    APRILIA: la nuova RSV4 RR

    Oltre 200 Cv ed emozioni SBK, fresca di titolo iridato, Aprilia arriva ad EICMA con la versione RR della RSV4, desinenza sportivissima della moto Campione del Mondo SBK 2014. Un’evoluzione radicale e globale, dove motore, prestazioni, peso ridotto, sensazioni in pista e su strada, definiscono nuovi confini della Supersportiva secondo Aprilia, anche in funzione del Race Pack.