La nuova giacca Evorider Tex è un capo corto da moto, ideale per essere indossato in sella alle moderne naked sportive oltre che l’ultima generazione di crossover…

SPIDI, sempre attenta alla sicurezza
SPIDI, sempre attenta alla sicurezza

Nella progettazione di questa giacca, gli ingegneri SPIDI si sono indirizzati verso una costruzione particolare, in grado di donare una superiore libertà di movimenti pur mantenendo un’ottima penetrazione aerodinamica, fondamentale quando si guida ad alta velocità.

SPIDI, la nuova giacca EVO Rider Tex
SPIDI, la nuova giacca Evo Rider Tex

Per un più alto livello di protezione, il Safety Lab SPIDI ha dotato la Evorider Tex di protettori certificati Multitech  su spalle e protettori certificati Force-Tech sui gomiti; inoltre la giacca Evorider Tex può essere facilmente implementata aggiungendo i paraschiena Warrior certificati Liv.1 e Liv.2 Per estendere l’utilizzo di questa giacca fino alle mezze stagioni, Evorider Tex è pronta per essere equipaggiata con la membrana impermeabile H2OUT così come il Thermo Liner.

SPIDI, sempre un design originale ma funzionale
SPIDI, sempre un design originale ma funzionale

E veniamo alle caratteristiche tecniche: spiccano il tessuto esterno ad alta resistenza, le protezioni multitech certificate EN1621-1 su spalle, quelle Forcetech certificate EN1621-1 sui gomiti, la predisposizione per paraschiena Warrior certificati EN1621-2 Liv.1 e Liv.2 e quella per trapunta termica, oltre alla predisposizione per membrana H2Out impermeabile e traspirante. Ed infine le taglie, che vanno dalla S alla 3XL, mentre i colori disponibili sono nero/bianco, nero/rosso, nero/arancione e giallo fluo, il prrezzo è fissato a € 179,90.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteREGIONALE ENDURO: BOTTINO PER IL MC D’IPPOLITO…
Articolo successivoPRESENTATI I TROFEI YAMAHA R125 E R3 CUP
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”