Da ora in poi Spidi mette a disposizione la propria esperienza per creare la vostra tuta sartoriale in funzione delle vostre esigenze… Materiali e tecnologia, la stessa dei piloti della MotoGP e non solo… 

SPIDI, Scott Redding Argentine Moto GP 2015
SPIDI, Scott Redding Argentine Moto GP 2015

Spidi presenta un nuovo strumento dedicato agli  appassionati racing oltre che tutti i piloti che vogliono ottenere uno stile  individuale su pista come su strada. Con la tuta sartoriale personalizzata Spidi, ogni pilota può selezionare e ottenere tutte quelle soluzioni (individuali) e caratteristiche che, fino ad ora, solo i piloti della MotoGP e Superbike ne avevano accesso. Quindi un modo di distinguersi da ora alla portata di tutti…

SPIDI, design e materiali per le tute sartoriali
SPIDI, design e materiali per le tute sartoriali

Questo significa indossare i migliori materiali, la migliore tecnologia attualmente disponibile confezionata da maestri artigiani. Spidi è anche e soprattutto una comunità di tecnici, di cui ne fanno parte  maestri conciari, progettisti e piloti professionisti che, per più di 30 anni, ogni giorno, aggiungono informazioni, sensazioni, esperienza e feedback  per ottenere un prodotto top.

Kangaroo leather selection SPIDI 2015
Kangaroo leather selection SPIDI 2015

Ma senza mai rinunciare allo stile che contraddistingue il marchio, troviamo come sempre alta tecnologia per soddisfare i più recenti standard qualitativi sia a livello di sicurezza che comfort.

Proprio per tutti questi fattori, il cliente sarà in grado di dare vita ad un abito unico con taglio sartoriale, selezionando i migliori materiali, il tipo di pellame, i colori, i loghi e gli optional per creare il proprio vestito su misura e   diventare il protagonista della grande COMUNITÀ MOTORSPORT LIFESTYLE.

SPIDI sartoriale, un nuovo modo di vestire personalizzandosi
SPIDI sartoriale, un nuovo modo di vestire personalizzandosi

Scopri come sarà la tua nuova tuta, bastano pochi click: http://custom.spidi.com/

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteINTERVISTA: DAVIDE BRIVIO, CRESCIAMO IN FRETTA…
Articolo successivoPROVA: BENELLI BN302, LA SVOLTA DEL MERCATO?
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”