Il Burgman 650 scelto per il primo soccorso medico ad Albano Laziale

Si tratta di un Suzuki Burgman 650 ed è il primo veicolo in Italia a due ruote ad essere stato adibito a primo soccorso medico e ad altre attività infermieristiche come, per esempio, il trasporto del sangue, di plasma e di organi.

Questa lodevole iniziativa è avvenuta ad Albano Laziale dove sabato 7 luglio il Comune, alla presenza della stampa e delle autorità, ha donato il motoveicolo da soccorso ai Volontari della Protezione Civile durante una cerimonia ufficiale.

Il Burgman è uno dei modelli di punta di casa Suzuki, tra i più apprezzati e conosciuti di tutta l’ampia produzione dell’azienda giapponese, un veicolo di cilindrata di 638cc a 2 cilindri, 4 tempi con una potenza di 40,38 kw

Il maxi scooter è stato allestito come mezzo di primo soccorso dopo un intenso lavoro durato oltre 6 mesi che ha interessato attivamente il concessionario Suzuki Valdomoto di Pescara.

Il motoveicolo è stato equipaggiato con un allestimento molto ampio e specifico per il suo nuovo utilizzo: dai sistemi di allarme visivo, sonoro e amplivoce ad un sistema di localizzazione GPS, da 2 caschi integrali apribili intercomunicanti ad uno zaino medico di primo soccorso tipo “ spencer”, da un telo portaferiti ad un frigo da trasporto per medicinali e sacche sangue fino ad un defribillatore portatile semiautomatico.

Il Burgman inoltre è stato attrezzato con un sistema radio digitale, un bauletto e un portapacchi posteriori, una torcia ad alta visibilità e altre attrezzature utili per facilitare l’attività e la sicurezza del soccorritore.
Questo modello Suzuki è ormai abituato ad essere utilizzato per attività sociali e per supportare le pubbliche autorità: in passato, infatti, anche i Vigili del Fuoco avevano usufruito di un Burgman 650 per lo svolgimento del loro complicato lavoro.

L’iniziativa, denominata “una moto per la vita”, ha raccolto un consenso unanime dal momento che è riuscita a destinare un motoveicolo solitamente impiegato per il trasporto di persone e per il tempo libero, allo svolgimento di azioni di grande importanza sociale e medica.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMoto3: nuovo sponsor per Bierreti Racing
Articolo successivoRMU Racing si vola in Spagna…e Italia
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”