Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    Viglianti e PROGETTO MX, pole e vittoria

    Date:

    Condividi:

    Una super quinta prova per Davide Viglianti#541 di PROGETTO MX nel Regionale Lazio MX1, Pole Position e vittoria in Gara 1 e tanta soddisfazione

    La quinta prova del Campionato Regionale Lazio MX1, era attesa come la più importante della stagione 2022. Davide Viglianti#541 di PROGETTO MX, si è espresso al massimo sul tracciato di Vetralla, senza mollare mai e dimostrando una concreta maturazione agonistica.

     performancemag.it-2022-PROGETTO-MX-2022-vetralla

    Nessuna sbavatura quindi, ma obiettivo centrato in pieno per un pilota che ha cercato subito la vittoria ed il risultato senza mezze misure. Davide ha compreso la sua superiorità e l’ha ampiamente sfruttata, guidando forte e bene in Gara 1 e con grande attenzione in Gara 2, dove non poteva commettere errori.

     performancemag.it-2022-PROGETTO-MX-2022-vetralla

    La sua Pole Position e la vittoria di Gara 1 sono l’evidenza delle sue capacità tecniche, del lavoro fatto in allenamento e quello fatto sul suo fisico. Nonostante il grande caldo ha reagito prontamente agli attacchi, ha difeso con i denti la sua posizione in Gara 1, imponendo agli avversari un ritmo importante, dosando esperienza ed energie.

    Coriaceo, determinato ma, soprattutto sempre umile, il nostro Davide Viglianti si è preso una bella soddisfazione in pista anche se, la parte migliore del suo entusiasmo, l’ha condiviso soprattutto con sé stesso.

     performancemag.it-2022-PROGETTO-MX-2022-vetralla

    Andrea Di Marcantonio – Team Manager, ideatore di PROGETTO MX

    Ho visto un Davide pieno di risorse qui a Vetralla, gara che attendeva da inizio stagione. Non ha mai negato il piacere di guidare su questo bel tracciato e non ha mai allontanato l’idea di poter salire sul gradino più alto del podio. Mi è piaciuta la sua sensibilità di guida, il suo modo di guidare, la sua capacità di risparmiare energie.

    La Pole Position mi aveva fatto capire subito il suo intento finale, ovvero vincere. Ha guidato con grande attenzione, ha attentamente studiato dove poter passare con il massimo risparmio di energie ma, soprattutto, ha saputo sfruttare a pieno le capacità di guida su questo tipo di terreno.

     performancemag.it-2022-PROGETTO-MX-2022-vetralla

    La differenza l’ha fatta Davide stavolta

    Davide, ne sono certo, ha fatto la vera differenza in Gara 1, ha vinto e questo è dato certo. Anche qui, ha imposto il suo ritmo, sapendo bene che chi stava dietro non lo avrebbe mollato nemmeno per un decimo di secondo.

    Davide ha reagito sempre in modo maturo, senza errori e questi elementi l’hanno portato alla vittoria di una gara caldissima.

    In Gara 2 invece, ha guidato bene, in modo concreto ma attento. E non si è lasciato intimorire quando è passato al secondo posto ma, al contrario, ha reagito riuscendo a mantenere un buon passo.

    Nel finale di gara si è avvicinato per poi capire, in modo maturo, che un secondo posto sarebbe comunque andato bene.

    Per chiudere, vorrei sottolineare la progressione del pilota di PROGETTO MX in una stagione molto particolare e con tanti elementi fin dalla prima gara dell’anno. Davide però non ha mai mollato, dimostrando davvero grande forza mentale ed una grande attitudine alla fatica. E non solo quella fisica. La sua resilienza è stata quindi premiata.

    La gara, il racconto nelle parole di Davide Viglianti#541

    Davide due parole su questa pista

    Appena entrato per le prove libere, mi sono subito reso conto di quanto la pista fosse disastrata e questo perché, prima di noi, avevano girato i quad. Ho trovato canali profondi e quindi inizialmente ho avuto qualche difficoltà nel guidare forte su questa pista che, come sai, mi piace molto.

    Ho quindi cercato di passare nelle traiettorie più pulite, specie all’esterno ed in qualifica sono riuscito a percorrere un solo giro buono e pulito senza sbavature, cosa che mi è valsa la Pole Position.

     performancemag.it-2022-PROGETTO-MX-2022-vetralla

    Perché ti piace così tanto il tracciato Vetralla?

    Mi piace il terreno, fatto di pozzolana e quindi con tanto grip oltre al fatto che questo tracciato si snoda su un piano unico con salti non difficilissimi. E poi ci sono grandi appoggi in curva.

    E allora da dove viene fuori questa Pole Position?

    L’aspettavo dall’inizio della stagione 2022. Nelle altre qualifiche non ho mai dato il massimo, mentre qui l’ho fatto anche se questa pole è arrivata quasi in modo inaspettato.

     performancemag.it-2022-PROGETTO-MX-2022-vetralla

    GARA 1: 1° posto

    Ho visto bene le condizioni della pista nel giro di ricognizione e poi mi sono posizionato al cancelletto di partenza molto sereno. Il terreno era ben canalato ma un po’ duro sotto e con qualche buca secca in sequenza. Ho avuto un buon spunto in partenza, ma un fatto un errorino alla prima curva che però ho immediatamente recuperato mantenendo così la prima posizione.

    Ho cercato di allungare subito mettendo un buon distacco dal secondo che però poi si è avvicinato molto ed attaccato alla mia prima posizione. La tattica è stata mantenere lo stesso passo, evitando ogni rischio possibile ed alla fine ce l’ho fatta. Il secondo ho cercato di chiuderlo nelle curve, sfruttando i punti migliori della pista dove sapevo che andavo più forte.

     performancemag.it-2022-PROGETTO-MX-2022-vetralla

    Ed infatti abbiamo condotto una gara a elastico, dove eravamo veloci entrambi ma su punti diversi, elemento che alla fine ha giocato a mio favore. Mi sono divertito e sono molto contento ed è stata una buona performance e sono soddisfatto.

     

    GARA 2: 2° posto

    La posta in Gara 2 era molto insidiosa, tante buche ed un terreno non facile da capire. Sono partito in seconda posizione e poi sono passato in testa ed ho spinto tanto nelle prime frazioni di gara.

    Ma a metà della gara sono stato passato dal secondo ed ho cercato di resistere ed insidiarlo ancora ma ero molto stanco ed ho preferito non rischiare la mia seconda posizione. Alla fine, sono comunque contento anche di Gara 2, una buona prestazione a chiusura di una gran bella giornata

     

     

    Andrea Di Marcantonio
    Andrea Di Marcantoniohttps://www.performancemag.it
    “Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi talenti con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo della Velocità. Siamo l'unica testata italiana a costruire progetti per i giovani a cui offriamo un team collaudato e tutta la mia esperienza sul campo. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”