Volkswagen America ed il team Andretti Autosport hanno svelato la ribelle vettura da gara New Beetle nata per il campionato GRC Rallycross: 544 CV, da 0 a 100 km/h in 2,2”…

Con 544 Cv di potenza e le quattro ruote motrici, farà il suo debutto con Tanner Foust e Scott Speed ​ in vista del terzo round della stagione e, più precisamente a Washington DC. Andretti Autosport inizialmente continuerà a schierare la Polo RX Supercar, con cui Scott Speed ​​ha già conquistato due vittorie in questa stagione. Il Maggiolino ideato per il Global Rallycross promette di continuare la lunga tradizione che ha visto questo fortunato modello in 1000 e più “interpretazioni”, comprese quelle cinematografiche, legate al new betlle Dudù.

Una new betlle unica nel suo genere da 544 Cv
Ecco la new bettle VW Motorsport da 544 CV

Tecnologia “State of Art”

Spettacolare a dir poco l’aspetto della sua tecnologia, sviluppata appositamente per l’uso nel rally cross: “Dopo che Volkswagen ha impressionato negli USA sulla scena del Rallycross, parlando della Polo RX WRX il lancio della nuova Beetle per noi della GRC rappresenta il prossimo grande traguardo – ha dichiarato Jose Capito, Direttore di Volkswagen Motorsport –. Il Maggiolino messo a punto dalla GRC vanta un aspetto unico ed una tecnologia da stato dell’arte. Ci troviamo ad affrontare un intenso programma di test, al fine di garantire al coleottero così preparato un buon debutto nella prossima gara in autunno”.

La VW new bettle allestita dal Motorsport diretto della Casa tedesca
544 Cv, da 0 a 100 km/h in 2,2": ecco la new bettle che correrà nel GRC

Piloti impressionati dall’aspetto del Maggiolini WRX

I due piloti, Tanner Foust e Scott Speed​​, sono rimasti impressionati dalla Volkswagen Beetle GRC. “La Polo ha già dimostrato di essere super competitiva – ha spiegato Speed – ​​siamo quindi ansiosi di correre con una macchina che è stata progettata specificamente da Volkswagen Motorsport. E Tanner Foust ha aggiunto: “So che non posso aspettare per correre la Rockstar Beetle, non c’è vettura più divertente cercando nella serie”.

Aspetto aggressivo per la new bettle GRC da 544 Cv
Minacciosa e cattivissimo questo new bettle GRC da 544 Cv

Le carte del Maggiolino GRC

La Volkswagen Beetle allestita per il GRC è il modello più intrigante del Maggiolino terza generazione: è stato sviluppato partendo da zero, come una macchina da rallycross e dispone di motore quattro cilindri da 1600 cc che eroga 544 Cv a 7800 giri con coppia di 525 a 5000 giri; c’è un cambio sequenziale trasversale a sei marce, differenziali a slittamento limitato con frizione a triplo disco sinterizzato ZF sugli assi anteriore e posteriore, montanti delle sospensioni McPherson e ZF. I dischi freno sono da 350 3 300 mm mentre la vettura pesa 1210 kg.

La vista posteriore della new bettle GRC
Vista posteriore alla new bettle VW Motosport GRC

Da 0 a 100 km/h in poco più di 2”!

Questo Maggiolino è in grado di accelerare da zero a 100 km / h in 2,2 secondi, fino ad una velocità massima di 200 km / h. Non è solo ciò che sta sotto il cofano ad essere spettacolare, ma lo è anche l’esterno della vettura: i parafango sono allargati a dismisura, c’è un più ampio e grande alettone posteriore e la parte anteriore aerodinamica ribassata conferiscono un aspetto sportivo decisamente aggressivo. “Siamo stati molto soddisfatti delle prestazioni del Polo finora, e non avrebbe potuto ottenuto fuori ad un inizio migliore in Global Rallycross – ha spiegato Clark Campbell, General Manager, Motorsport, Volkswagen of America – speriamo che il Maggiolino si rivelerà altrettanto competitivo quando dovrà debuttare…”

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteTEST NOVITA’: PORSCHE MACAN, SUV SPORTIVO
Articolo successivoAFTER MOTO GP: INARRESTABILE MARQUEZ
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”