Al “Day of Progress” Audi presenta e-tron GT Quattro in due versioni. Ma la mobilità Audi e-tron passa anche dallo studio del sound vettura

Audi e-tron GT sarà offerta in due versioni entrambe con trazione integrale quattro elettrica con potenza massima di 646 Cv in Mode boost e be 487 km di autonomia in ciclo WLTP.

Una Audi “pronta per il futuro” come ha dichiarato Markus Duesmann CEO e Responsabile dello Sviluppo Tecnico di Audi AG. Ma c’è un altro aspetto forse poco conosciuto e considerato che è poi il cuore del movimento della e-tron GT. Mi riferisco al suo sound, la sua voce, che gli ingeneri del suono Rudolf Halbmeir e Stephan Gsell hanno sviluppato per questa GT elettrica.

Ogni suono accompagna le nostre vite

Il suono ci accompagna sempre ed ovunque nella nostra vita: abbraccia la quotidianità, assumendo così forme molto varie. Ogni suono può scatenare emozioni e destare ricordi. Ed è sempre un chiaro e significativo segno di riconoscimento, soprattutto per la nostra mobilità.

audi Sound-GT-performacemag.it 2021

E con l’arrivo della mobilità elettrica, anche questo lavoro di ricerca del suono è molto cambiata: “Nei primi nove anni con Audi mi sono occupato principalmente di rendere più silenziose le vetture con motore a combustione – spiega Halbmeir -. Poi il mio superiore di allora mi chiese se fossi interessato a creare il sound per i modelli a trazione elettrica”.

ECCO IL SOUND DI AUDI e-tron

 

La firma acustica di Halbmeir e Gsell

I due ingegneri Audi sono stati quindi incaricati di cercare, trovare, scovare una “firma acustica” per i modelli Audi e-tron: “Il suono di una vettura si può paragonare a un brano musicale. Oltre al tema deve avere una sorta di hook – spiega Halbmeir -, cioè una melodia orecchiabile che lo renda riconoscibile. Per trovare la base del sound di Audi e-tron GT quattro ho provato di tutto: dal violino alla chitarra elettrica fino al didgeridoo, uno strumento a fiato australiano, ma non era quello che cercavo. Così ho iniziato a sperimentare con oggetti di uso quotidiano e alla fine l’ho trovato. Ho posizionato un ventilatore a un’estremità di un oggetto cilindrico, davanti all’apertura, e ho ascoltato cosa usciva dall’altra parte. Era un rombo profondo, molto particolare, e ho capito immediatamente che avevo trovato il tema del sound”.

Per portare avanti un lavoro così ampio e delicato, è stato sviluppato appositamente un software per il modelli e-tron Audi: “Quando abbiamo iniziato a occuparci del suono per i modelli elettrici Audi, ci siamo resi conto che sul mercato non c’erano programmi commerciali adeguati allo scopo, per cui, senza pensarci troppo, ne abbiamo sviluppato uno nostro”, spiega Stephan Gsell.

audi Sound-GT-performacemag.it 2021

Un software dedicato per creare campioni sonori

Il software ha permesso un ampliamento delle strutture delle frequenze fino al raggiungimento di 32 campioni di sound, tra cui suoni sintetizzati post-elaborati. “Il nostro sound è sempre diverso, in quanto l’algoritmo combina e modula variamente i singoli suoni. Anche se ci sono dei parallelismi con i brani musicali, sussistono delle differenze, ad esempio il fatto che la suddivisione in inizio, parte centrale e finale non funziona”, precisa Gsell. Il sound di Audi e-tron GT quattro si deve sentire bene in ogni situazione di guida. E ovviamente deve essere potente e interessante”.

Audi e-tron GT quattro è dotata del sistema acustico di segnalazione veicolo (AVAS). Nell’UE e in Cina questo è obbligatorio fino alla velocità di 20 km/h e negli USA fino a 32 km/h. Nel traffico cittadino, il sound esterno assicura che i passanti percepiscano acusticamente l’avvicinarsi del veicolo. Tuttavia, la gamma di suoni di Audi e-tron GT quattro va ampiamente oltre le norme sull’AVAS.

audi Sound-GT-performacemag.it 2021

Il sound esterno viene emesso da un altoparlante sul davanti del veicolo. Il pacchetto suoni e-tron opzionale1 aggiunge un altro altoparlante sul retro e due altoparlanti interni nelle porte posteriori. Rudolf Halbmeir descrive il sound della Gran Turismo: “Non abbiamo voluto imitare il motore a combustione o la navicella spaziale di un film di fantascienza. Il sound di Audi e-tron GT quattro ha uno spessore sportivo e al tempo stesso è di alta qualità: risulta chiaro e differenziato, coniugando modelli di suono noti ed elementi nuovi di gusto futuristico”.

Sound interno ed esterno e Mode di guida e-tron

Il sound interno e quello esterno sono regolati da un modulo di comando. Le due unità di controllo combinano il sound di Audi e-tron GT quattro in modo sempre diverso, modulandolo su fattori quali la velocità o la posizione dell’acceleratore. L’adeguamento alla situazione di guida avviene in tempo reale. Inoltre, entrano in gioco anche le modalità di guida: la funzione suono è regolabile a vari livelli mediante il sistema di serie dinamica di guida Audi drive select1, che permette di scegliere fra tre modalità: efficiency, comfort e dynamic. Di conseguenza, il conducente può impostare a piacere il sound della Gran Turismo full-electric.

audi Sound-GT-performacemag.it 2021

In conformità alle disposizioni di legge, Audi e-tron GT quattro è dotata del sistema acustico di segnalazione veicolo (AVAS). Nell’UE e in Cina questo è obbligatorio fino alla velocità di 20 km/h e negli USA fino a 32 km/h. Nel traffico cittadino, il sound esterno assicura che i passanti percepiscano acusticamente l’avvicinarsi del veicolo. Tuttavia, la gamma di suoni di Audi e-tron GT quattro va ampiamente oltre le norme sull’AVAS.

Il sound esterno viene emesso da un altoparlante posizionato sul davanti del veicolo. Il pacchetto suoni e-tron – opzionale – aggiunge un altro altoparlante sul retro e due altoparlanti interni nelle porte posteriori. Rudolf Halbmeir descrive il sound della Gran Turismo: “Non abbiamo voluto imitare il motore a combustione o la navicella spaziale di un film di fantascienza. Il sound di Audi e-tron GT quattro ha uno spessore sportivo e al tempo stesso è di alta qualità: risulta chiaro e differenziato, coniugando modelli di suono noti ed elementi nuovi di gusto futuristico”.

 

Articolo precedenteLO SCOOTER ASKOLL E HELMO MILANO
Articolo successivoDUCATI MOTO GP, IL TEAM DUCATI LENOV0 2021
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”