La pepatissima Keeway RKF 125 è ora proposta in aggiornamento 2021 Euro 5. Spiccano la nuova colorazione rossa, un design aggressivo ed un motore potente

Eccola la grintosa Keeway RKF 125 in aggiornamento 2021 Euro 5. Spicca la nuova colorazione rossa che certo non passerà inosservata e capace di tirar fuori tutta l’anima sportiva del modello ottavo di litro.

Prezzo però invariato, ovvero 2490,00 euro f.c. per questa “regina delle 125” proposta e disegnata per le new generation oltre per chi approccia per la prima volta la magico mondo delle due ruote.

performancemag.it-keeway-RKF-125

Spazio ai giovanissimi rider

La Smart Bike Keeway, molto forte nel sue design, dinamica e capace di esaltare nella guida specie sul misto. Tutto questo perché è forte del suo telaio a traliccio in tubi di acciaio che offre dinamismo ma, soprattutto, maneggevolezza massima.

performancemag.it-keeway-RKF-125

Generosa anche la sezione delle coperture, entrambe da 17” con 100/80 davanti e 130/70 dietro, il tutto con la presenza di un impianto frenante da vera sportiva.

Disco sia davanti che dietro, da 260 e 220 mm con l’aggiunta del sistema di frenata combinata meccanica CBS.

Ma le dotazioni non sono finite: spicca il nuovo gruppo ottico LED, la strumentazione full digitale che ben si abbina alle finiture di pregio per questa entry level da 125 cc.

Ed a proposito del motore, si tratta di un 4T monocilindrico 4 valvole SOHC, ovvero con albero a camme singolo.

performancemag.it-keeway-RKF-125

Un motore con elevato rapporto di compressione

Le sue quote vitali sono di 54×54,5 mm con rapporto di compressione di 11,6:1 per una potenza di 9,4 kW a 9500 giri e valore di coppia di 10,0 Nm a 8500 giri. Questo piccolo 125 garantisce infine consumi irrisori con 2,2 litri per 100 km dichiarati ed emissioni di 51 g/km.

Articolo precedenteENEA BASTIANINI, QATAR, BILANCIO POSITIVO
Articolo successivoRENAULT MEGANE TCe 140 R.S. LINE
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo del CIV Minimoto. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”